Venerdì 14 Dicembre 2018
   
Text Size

APULIA OCR SERIES 2018

Apulia OCR (2)

Casamassima chiude soddisfatta il campionato regionale di corsa campestre ad ostacoli con l’Extreme Race di Leporano

Con forza e coraggio si sono contraddistinti fra guerrieri professionisti, molti dei quali reduci dal mondiale di Sparta. Stiamo parlando di un gruppo di atleti casamassimesi che domenica 11 novembre hanno partecipato all’Extreme Race di Leporano.

Apulia OCR (1)

Quella che si è tenuta in provincia di Taranto, è stata l’ultima tappa del campionato regionale Apulia OCR Series 2018. Le altre tappe si sono svolte ad Altamura il 15 aprile, a Poggiorsini il 13 maggio, a Neviano il 19 agosto, infine a Palo del Colle il 30 settembre. La squadra è stata presente a quasi tutte le gare, portando a casa grandi risultati. Basti pensare che nella classifica generale, dopo le gare iniziali, ben quattro concittadini si sono piazzati nelle prime dieci posizioni. Per le donne si è trattato di Alessia Boezio e Marilena Milano, mentre per gli uomini di Michele Natale e Giuseppe Marsala.

La disciplina del campionato Apulia OCR Series 2018 e delle spartan race in genere unisce il crossfit alla corsa. Prevede che, per poter indossare l’ambita medaglia e la maglietta di finisher, i corridori debbano affrontare chilometri su un terreno dismesso, cercando di superare prima dei propri avversari ostacoli di tipo naturale, artificiale e funzionale, con a disposizione un margine di tre sole possibilità di errore. Ciascun corridore ha al braccio tre bracciali. Oltre al tempo impiegato, alla fine della gara viene considerato il numero di bracciali con cui egli raggiunge il traguardo. Ogni errore commesso, o ostacolo non superato durante il circuito comporta la perdita di un bracciale. Il corridore che quando taglia il traguardo ha ancora tutti e tre i bracciali, non subisce nessuna penalità.

Le partenze delle spartan race vengono organizzate in batterie. Ogni batteria comprende tra i 150 e i 250 partecipanti. Le batterie successive alla prima partono con circa 15 minuti di differenza l'una dall'altra. Le regole cambiano a seconda della batteria nella quale si corre. La batteria Elite è la più impegnativa, e le regole sono più ferree. I concorrenti sono suddivisi in tre age group, o categorie, in base alla loro età anagrafica. E’ una pratica che richiede resistenza, velocità, agilità, ma soprattutto coordinamento dei movimenti.

Qualità che anche il più giovane della falange casamassimese, Angelo De Tommaso, ha dimostrato di possedere. Angelo di appena 16 anni, alla sua prima esperienza, ha conquistato a Leporano il 61° posto assoluto su 250 spietati guerrieri, nonché il 1° posto della sua categoria.

Il fatto che a Casamassima mancano i luoghi idonei dove preparare competizioni così particolari, rende ancora più eccezionali i successi conseguiti da questi nostri runner, che malgrado le difficoltà logistiche sono capaci di prestazioni degne di essere raccontate.

Riportiamo di seguito i risultati in ordine di arrivo degli atleti casamassimesi: Natale Michele 1h:10:02, 21° assoluto, 6° categoria; Tonelli Bruno 1h:11:06, 26° assoluto, 8° categoria; Marsala Giuseppe 1h:11:55, 33° assoluto, 14° categoria; Attolino Gianluca 1h:18:28, 56° assoluto, 21° categoria; Borrelli Giuseppe 1:18, 57° assoluto, 19° categoria; De Tommaso Angelo, 1h:18, 61° assoluto, 1° categoria; Sferra Ivan 1h:18:51, 62° assoluto, 18° categoria; Cosa Maria 1h:25:34, 90° assoluta, 3° categoria; Fiorenza Nicola 1h:29:05, 100° assoluto, 25° categoria; Fabrizio Favia 1h:29:48, 101° assoluto, 33° categoria; Luca Bruno 1h:30:43, 110° assoluto, 26° categoria; Milano Marilena 1h:32:30; 120° assoluta, 4° categoria; De Marzo Gianluca 1h:44:40, 174° assoluto, 43° categoria; Sblendorio Alfonso 1h:50:47, 187° assoluto, 59° categoria.

FRANCESCA VALENTINO

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI