Venerdì 14 Dicembre 2018
   
Text Size

Tennis tavolo, oggi la prima in A2

Roberto Minervini e Hassan Harishekola

La squadra ricevuta in Comune dal sindaco

Maurizio Massarelli e Antonio Pellegrini

È tutto pronto. Mancano poche ore al grande giorno. Domenica 30 settembre, a partire dalle ore 15, nel Palazzetto dello Sport di via Raffaello Sanzio, l’Associazione sportiva dilettantistica Tennistavolo “Ennio Cristofaro” disputerà la prima partita del campionato 2018-2019 della Serie A2. Casamassima torna ad essere una piazza importantissima del tennistavolo, dopo più di 20 anni dall’ultima partecipazione nella massima serie. Lo staff tecnico, il presidente e i 4 giocatori della squadra, il capitano Roberto Minervini, il nigeriano Hassan Harishekola, il campano Maurizio Massarelli e il giovane Antonio Pellegrini, sono pronti per affrontare l’Asd Tennistavolo Torre del Greco. Abbiamo voluto intervistare il capitano della squadra, Roberto Minervini, e il presidente Giacomo Barbieri.

Roberto, tu sei il veterano della squadra. Cosa vuol dire giocare in Serie A2?

“Giocare in serie A è l’aspirazione massima di un atleta. Ho iniziato a praticare il tennis tavolo quando avevo l’età di otto anni, una passione scoperta in un villaggio turistico. Rientrato dalle vacanze chiesi ai miei genitori di poter praticare questo sport. Dal gioco e divertimento son passato all’attività agonistica. Entrai a far parte della nazionale giovanile disputando gare in tutta Europa ed all’età di 14 anni vinsi i campionati europei a squadre allievi. A 16 anni ho fatto l’esordio in serie A proprio nel Casamassima. Successivamente ho giocato in diverse squadre italiane, sempre in serie A, per quindici anni”.

 

Avete già prefissato qualche obiettivo con la società?

“Lo scorso anno sono rientrato nel Casamassima sposando un progetto serio ed ambizioso portato avanti negli anni scorsi da Giacomo Barbieri, da Gianfranco Dell’Omo, da tutti i dirigenti e tecnici. La serie A rappresenta il fiore all’occhiello della società che vanta un florido settore giovanile. L’obiettivo sarà quello di offrire uno spettacolo a tutti gli appassionati che verranno a sostenerci, durante le gare casalinghe, da tutta la Puglia. Essendo la matricola del girone, considerato l’alto valore delle squadre avversarie, punteremo alla salvezza”.

 

Com'è l'intesa con i nuovi compagni di squadra, Hassan e Maurizio?

“Nella veste di capitano posso affermare che quest’anno la dirigenza ha allestito una squadra molto competitiva. Ad affiancarmi ci saranno Massarelli, anche lui campione d’Europa con la squadra juniores e reduce dal campionato di serie A1, Hassan, proveniente dalla Nigeria e con alle spalle una buona esperienza internazionale, e la giovane promessa frutto del vivaio societario Antonio Pellegrini. In quattro raggiungiamo 98 anni (Roberto 39, Maurizio 23, Hassan 20, Antonio 16). Si è creato un bel rapporto fra noi e la compattezza di squadra sarà fondamentale per raggiungere gli obiettivi prefissati. La formula della serie A2, denominata Mini Swaythling, prevede la disputa di massimo sei singolari; l’incontro termina quando una delle due squadre ottiene quattro vittorie. È previsto anche il pareggio 3-3.

 

Siete pronti? Cosa vi aspettate da questo nuovo campionato?

“A pochi giorni dall’inizio del campionato abbiamo raggiunto un buon livello di forma che aumenterà di settimana in settimana. Grazie al supporto della società, ci siamo preparati al meglio durante il periodo estivo svolgendo un’ottima preparazione atletica ed allenamenti al tavolo. L’attesa sta per terminare e non vediamo l’ora di scendere in campo. Voglio ringraziare la società per questa bella opportunità che offre alla città di Casamassima. Porteremo il nome di Casamassima in giro per l’Italia (Torre del Greco, Roma, Cagliari, Prato, Terni, Carrara) e sarà un’occasione per far conoscere la nostra terra d’origine. Infine, invito tutti, ad assistere al nostro splendido spettacolo domenicale che entusiasmerà grandi e piccoli.

“Sarà uno spettacolo unico – ha dichiarato il presidente Giacomo Barbieri. Spero di vedere il nostro palazzetto pieno di gente. Il tennistavolo, pur essendo uno sport minore, è uno sport pulito e diverso dal solito calcio o altri sport blasonati. Qui a Casamassima ospiteremo città che contano molti più abitanti di noi. Penso che a livello regionale, a parte qualche sport come il basket, la pallamano o il calcio a 5, non ci siano altre squadre che militano nella massima serie. Per noi sarà un grande onore. Ci aspettiamo per domenica un incontro molto bello. Vedendo il livello delle altre squadre noi lotteremo per la salvezza, poi quel che accadrà non si sa. Raggiungere questa promozione in Serie A2 per noi è stato molto importante. Lo dico soprattutto per i nostri atleti più giovani, potranno vedere un po’ di tennistavolo vero e di altissimo livello, che un giorno magari, continuando nella loro crescita, potranno giocare in prima persona. La nostra società farà anche altri campionati nazionali e regionali, in campo portiamo ben 15 squadre. Invito tutti i cittadini a seguirci e a tifare per la nostra società e per il Casamassima”.

Intanto non mancano i giusti auspici per questa società. Il sindaco Giuseppe Nitti ha convocato la squadra sabato 29 settembre in Comune per augurare loro una stagione ricca di soddisfazioni. Dopo tanto sudore e tanto allenamento è giunto il momento da parte della 'Ennio Cristofaro' di portare ancora più in alto il nome di Casamassima nel mondo del tennistavolo. Forza ragazzi, fateci sognare a occhi aperti.

DANIELE FOX

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI