Lunedì 17 Dicembre 2018
   
Text Size

Quinto posto al Campionato Nazionale per Matteo De Benedictis

Gli atleti casamassimesi con Igor Cassina

A Riccione gli atleti casamassimesi della "De Cataldo" incontrano
il campione olimpico Igor Cassina


Doveva essere un’esperienza nuova per gli atleti della società, una di quelle che racconti molto spesso durante gli anni e che ti emozionano ogni volta, alla fine è stato realmente così. A Riccione, al campionato nazionale di ginnastica artistica, l’Associazione sportiva dilettantistica “De Cataldo” torna a casa con ottimi risultati e con tanti nuovi stimoli per la nuova stagione.

Nella tre giorni romagnola, al Pala Play Hall di Riccione si è svolto il campionato nazionale di ginnastica artistica e la “De Cataldo”, al suo primo anno agonistico dopo la ripresa delle attività, ha gareggiato nel Trofeo Acrobat nella competizione individuale maschile e in quella a squadre femminili allievi e juniores. Si è distinto durante la gara, portando a casa un ottimo quinto posto, Mattia De Benedictis. Il giovane atleta, insieme ai colleghi ha svolto esercizi a corpo libero, al trampolino e al volteggio. Considerando il numero di atleti partecipanti nella sua categoria, 36, e considerando anche che era alla sua prima esperienza nazionale, il risultato non può che essere fantastico. Una buona prestazione è giunta anche dalle due squadre femminili che, eseguendo esercizi ai vari attrezzi, hanno donato emozioni alla “De Cataldo” in questa esperienza romagnola.

Il duro lavoro di un anno è stato premiato anche dall’ente promotore Csen, Centro sportivo educativo nazionale, che ha attribuito alla “De Cataldo” un premio speciale come società pugliese che ha partecipato per la prima volta alla fase nazionale del torneo. Un lauto riconoscimento che rappresenta la fine di una stagione che sia a livello regionale, sia a livello nazionale, ha portato alla società casamassimese enormi soddisfazioni.

Un momento emozionante è stato vissuto dai giovani atleti casamassimese nella giornata di venerdì, quando poco prima dell’inizio della gara è giunto nel palazzetto ospitante il campione olimpico italiano Igor Cassina. Classe ’77, originario di Seregno, il campione italiano, vincitore della medaglia d’oro alla sbarra alle Olimpiadi di Atene del 2004, ha salutato i giovani ginnasti e ha condiviso con loro il momento poco prima della gara. Foto, autografi, scambio di consigli e tanto altro hanno caratterizzato questo incontro che sembra proprio che abbia portato molta fortuna agli atleti.

“Per noi è stata un’esperienza utile, di crescita – ha dichiarato il tecnico Nicola Losito – Abbiamo passato bellissimi giorni in compagnia dei nostri atleti e dei loro genitori. Sono giunti buoni risultati da questa competizione, considerando soprattutto che era anche la nostra prima uscita nazionale. Abbiamo avuto l’opportunità di vedere come funziona un torneo nazionale, dopo i successi regionali. Inoltre, abbiamo incontrato anche il campione Igor Cassina, che si è reso molto disponibile con i giovani atleti raccontando loro le sue esperienze e "la bellezza" di questo sport visto con gli occhi di un campione olimpico”

Dopo la gara nazionale e questa esperienza che ha lasciato alla presidente, al tecnico e agli atleti molti stimoli, la società si prepara già fisicamente e mentalmente a quella che sarà la seconda stagione agonistica. Casamassima vuol essere ancora protagonista e per questo il tecnico Nicola Losito è stato il promotore di una proposta, accettata molto lietamente dalla federazione. Nei mesi estivi di giugno e di luglio Casamassima diventerà la casa del collegiale provinciale di ginnastica artistica. Invece dei soliti campi estivi, per due mesi, una trentina di atleti avranno la possibilità di allenarsi settimanalmente con atleti della federazione di secondo livello. L’allenamento servirà a iniziare al meglio la nuova stagione agonistica di settembre, in cui Casamassima e i giovani ginnasti vogliono continuare ad essere protagonisti a livello regionale e, ambiziosamente, a livello nazionale.

DANIELE FOX

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI