Lunedì 14 Ottobre 2019
   
Text Size

RODI, CI AUTOFINANZIAMO. PROVE DI ECONOMIA AZIENDALE

speciale_elezioni_2011

Come tradizione, a Casamassima, nel periodo elettorale accade tutto e il contrario di tutto: voci, smentite, conferme sottovoce e pettegolezzi si rincorrono per le vie cittadine. Al centro i nomi dei capolista, ovvero i candidati sindaci delle varie coalizioni, come pure i componenti delle liste.

Intanto la lista civica di Vito Rodi è pronta mentre affina i dettagli. Ed è Rodi che ci risponde.

In questi mesi s’è chiacchierato molto sulla vostra scelta di correre da soli, come lista civica. Un segnale preciso?

Fare politica, di questi tempi, mi permetta: non è cosa semplice. Occorre essere determinati a guardare all’obiettivo senza distrazioni e cercando di mantenere le distanze da lusinghe e falsi corteggiamenti. Abbiamo cercato, sin dall’inizio, di conservare la visione primitiva, che era quella di non proporre la solita politica fatta di accordi predestinati con i soliti programmi preordinati: la nostra idea-bozza di programma infatti, l’abbiamo condivisa in tempi non sospetti, già da febbraio pubblicamente, affinché i cittadini potessero contribuire attivamente a costruire l’idea di amministrazione di Casamassima.

C’è stata partecipazione?

Direi di sì, buoni i risultati: in molti hanno partecipato alle discussioni online ma assai “persone” sono venute a trovarci. La gente ci ferma per strada e ci comunica idee e proposte, stiamo dando spazio a tutti, da elettori di destra a elettori di sinistra. E sa perché? La nostra lista civica ha fatto la scelta di non appartenere a schieramenti politici ma di seguire la vocazione dell’ascolto civile. I politici attuali, spesso, si parlano addosso, non ascoltano i bisogni dei cittadini e – mi consenta – spesso non si ascoltano nemmeno loro.

Ormai siamo agli sgoccioli, fra meno di due settimane la consegna delle liste. Chi sono i vostri candidati?

Sempre per conservare quel senso di ascolto civico abbiamo scelto di dare voce ai civili impegnati quotidianamente in una missione civile. In poche parole, stiamo puntando su professionisti (avvocati, commercialisti, consulenti), imprenditori, funzionari delle forze dell’ordine, dirigenti d’azienda, giovani e giovanissimi.

Giovani e giovanissimi?

Sì, abbiamo diversi candidati al di sotto dei 30 anni e qualcuno poco più che ventenne: in questo modo diamo spazio a una pluralità di voci che ci consentirà di non allontanarci dai bisogni reali dei cittadini.

S’è fatto un gran parlare della sua amicizia con la famiglia Degennaro. Qualcuno ha addirittura ipotizzato che la vostra campagna elettorale sia finanziata da loro..

Da sempre l’arma più efficace nel marketing è il passaparola: nel bene e nel male. Quindi mi sembra abbastanza normale che se qualcuno tira fuori una notizia, soprattutto se gossip, faccia il giro del paese in poche ore. L’animo umano ha una spiccata predisposizione verso il chiacchiericcio, a maggior ragione se ha la parvenza di pettegolezzo, ma finora – paradosso – nessuno è venuto a chiedermelo di persona per togliersi il dubbio. Tra l’altro, i nostri sforzi economici possono essere evidenti (basta volerli vedere): stiamo sostenendo le spese di affitto del locale di tasca nostra e non mi pare di aver fatto gesti plateali o promesso cose. I nostri candidati non hanno mai fatto politica e scelgono la strada della sobrietà: ognuno partecipa alle spese in egual misura.

Vi hanno dato pure degli sprovveduti..

Sprovveduto è anche sinonimo di incapace, inesperto, incolto. Molti dei nostri candidati sono laureati, con esperienze all’estero e comunque fuori Puglia; capaci d’aver avviato aziende o di aver onorato carriere: se fosse gente sprovveduta non avrebbe accettato di mettere in gioco la propria esperienza, il proprio sapere e la propria vita solo per ridicolizzarsi.

I suoi 40 anni al servizio dell’amministrazione pubblica crede potranno esserle utili per amministrare questa cittadina in condizioni poco felici?

Lo scenario amministrativo cui ci approcciamo si preannuncia assai diverso rispetto a quanto siamo abituati. Col federalismo municipale le regole cambiano e l’ente Comune dovrà trovare (letteralmente) le risorse necessarie per sopravvivere in maniera quasi autonoma e favorire lo sviluppo economico. Dovrà essere gestito come un’azienda e chi sarà a digiuno di economia aziendale temo dovrà fare i conti quotidianamente con entrate e uscite e – per di più – se vorrà godere della fiducia degli elettori dovrà dimostrare di non vessare ulteriormente le tasche dei cittadini.

Gli schieramenti a destra e sinistra paiono non avere pace sulle intese. Come prevede l’avvio ufficiale della campagna elettorale?

Mi auguro possa essere caratterizzato da buon senso soprattutto. Per ora non aggiungo altro sperando in un azzeramento del gran caos che s’è fatto in questi mesi.

Commenti  

 
#34 tartaruga 2011-04-25 09:34
Bando alle ciance.Ora c'e' la possibilita' di cambiare il Paese nel MIGLIORE DEI MODI DANDO LA POSSIBILITA' A GIOVANI DIPLOMATI E LAUREATI ,E METTERE DA PARTE GLI INTERESSI POLITICI. FORZA VITO,FORZA RAGAZZI,SIAMO TUTTI CON VOI.FACCIAMO VIVERE CASAMASSIMA!!!!
 
 
#33 cristantielli giusep 2011-04-13 09:01
Gigi visto il tuo commento N° 29 , presumo che tu abbia frequentato il mio stesso fornitore. Scherzi a parte, la verità è vicina. torneremo a leggere questi post tra qualche settimana. Ne discuteremo allora.Ciao gigi.
 
 
#32 Gigi 2011-04-13 07:59
Cristantielli...vorrei complimenterMi per la tua analisi....ma ancor di più con il tuo SPACCIATORE!!!!! :lol: :lol:
 
 
#31 cristantielli giusep 2011-04-12 13:43
Secondo me, un possibile scenario prossimo futuro potrebbe essere questo:
1) Vanno al ballottaggio i candidati sindaci Birardi - Nitti. La lista Rodi, con un imprevisto risultato, non andrà oltre la terza posizione percentuale.
2) Al ballottaggio, la lista Rodi, ha due alternative: cercare seggi in una affollatissima e contesa situazione già di per sè difficile, o cercare spazio in una più tranquilla allocation.
Tutto quel che seguirà sarà pura fantapolitica.
 
 
#30 francesco 2011-04-12 09:26
la risposta data da giovane sostenitore e in politichese perche' non mi ha spiegato cosa si fara' la scelta e facile e le opzioni sono 2:
-si lascia libero l'elettore e si sta all'opposizione

-si contratta con tutti e si sceglie chi da piu' assessori

la domanda e' semplice la risposta deve essere precisa e concisa senza giri di parole
Lei sceglie la prima o la seconda opzione!!!?????
mi risponda gentilmente!!!
 
 
#29 Gigi 2011-04-12 07:53
Ala luce degli ormai certi candidati sindaci di Casamassima.....gli scenari possibili sono 2:
1) al primo turno vince il candidato Birardi;
2)possibile balottaggio tra Rodi e Birardi:
IN caso di quest'ultimo scenario allora bisognerà chiedere a Birardi con chi si apparenterà???? Io sono sicuro che Birardi tenderà la mano verso il PD ( per restituire il favore della scorsa anatra zoppa) e visto anche la parentela del candidato Nitti all'interno del PDL!!!!!!
 
 
#28 micah 2011-04-11 22:27
giovane sostenitore pensi di andare in politica rispondendo a sta maniera o entrando nelle liste civiche??
stam appost
 
 
#27 giovane sostenitore 2011-04-11 20:11
Caro Francesco,
le chiacchiere se le porta il vento. Infatti.
Le risposte che cerca sono già nei post precedenti.
Le liste civiche resteranno autonome... non a caso il nome.
 
 
#26 francesco 2011-04-11 19:43
caro giovane sostenitore.
Tutto quello che hai detto sono solo belle parole e tali restano perche' all'atto pratico quando si dovra' scegliere con chi apparentarsi al secondo turno perche' questo e' lo scenario che si prospetta voglio proprio vedere cosa farete!!?
Non farete accordi con nessuno e lascerete liberi i vostri elettori di votare secondo la propria coscienza e ve ne starete buoni buoni all'opposizione OPPURE COME scontato vi siederete al tavolo per trattare e scegliere il miglior offerente!!!???

L'IPOCRISIA LASCIAMOLA DA PARTE ALMENO TRA PERSONE SERIE..

segnalatevi e ricordate questo commento.
 
 
#25 Fritz 2011-04-11 13:46
Signori, qui c'è poco da domandarsi con chi si schiererà la lista di Rodi, nel caso di un eventuale ballottaggio. La domanda da porsi è in che posizione tale lista si pone nei confronti del sovrano dell'ufficio tecnico, visto che si sa come gli altri pupazzi candidati, vi interagiscono. Gradirei una risposta chiara: come si pone la lista di Rodi nei confronti dell'ufficio tecnico e del gravoso problema del cemento e della corruzione nella pubblica amministrazione? Grazie.
 
 
#24 micah 2011-04-11 13:11
giovane sostenitore della lista civica, ma credi che dichiarandoti al centro dopo non ti venderai al migliore offerente??
 
 
#23 verità 2011-04-11 12:57
Caro francesco,
credo che la tua analisi non comprenda una possibilità. Potrebbe andare la lista Rodi al ballottaggio (che si dovrebbe scrivere con due l)...

A questo punto mi piacerebbe sapere come evolverebbe la cosa..Come si comperterebbero i due grandi partiti politici? loro si attenti alle poltrone...

Mi piacerebbe che tu rivolgessi la stessa domanda che poni alla lista Rodi ai partiti politici, giusto per par condicio......
 
 
#22 giovane sostenitore 2011-04-11 11:25
Caro Francesco,
ma si è guardato intorno?
Ha letto i manifesti che abbiamo messo in giro?
Si è reso conto che le segreterie dei partiti tremano?
Si è accorto che, stavolta, si respira aria diversa?
Si è chiesto come mai abbiamo deciso di starcene da soli, prima e dopo?

Se non si è posto queste domande ed è corso dietro al vociare (inutile e poco informato) le rispondiamo: non ci interessa spartire niente con nessuno! Siamo autonomi e indipendenti (si chieda il perchè di "Autonomia cittadina"); e non abbiamo intenzione di apparentare interessi.

Vogliamo giustizia per il nostro paese e la nostra squadra di giovani è agguerrita quanto basta per tenere la schiena dritta. Ci spieghiamo?
In quali altre parole lo dobbiamo dire?
Si legga i prossimi manifesti e si legga quelli che abbiamo provveduto ad affiggere e che, guarda caso, qualche reazione l'hanno scatenata.
 
 
#21 vito 2011-04-11 10:56
bhe al centro si sta bene, purchè ci si rimanga anche dopo il 1° turno ! :-)
 
 
#20 francesco 2011-04-11 10:55
rodi e' senza dubbio il terzo incomodo che secondo me determinera' la disputa al ballottaggio.
difficile pensare a una vittoria del birardi o del nitti al primo turno ecco perche' per entrambi sara' quasi d'obbligo dialogare e scendere a compromessi con rodi cosa che molto di rado porta benefici ma tanta confusione e spartizione delle poltrone che mirano solo all'interesse personale e non a un governo stabile e duraturo per Casamassima.
Ecco perche' io credo che la lista civica di rodi dovrebbe per correttezza e per chiarezza verso prima i suoi elettori e poi verso tutti i cittadini casamassimesi dare una indicazione chiara e trasparente del loro orientamento nel caso secondo me abbastanza realistico di un balottaggio
 
 
#19 giovane sostenitore 2011-04-11 10:38
Caro Vito (se è vero che si chiama Vito),
una volta siamo di destra, una volta di sinistra. E se fossimo semplicemente al centro, così come abbiamo dichiarato fin dall'inizio??
E' molto divertente leggere fin dove ci si spinge con la fantasia. :lol: :lol: :lol:
 
 
#18 vito 2011-04-11 09:40
Partire divisi per colpire uniti ....
Questa è la tattica del centro-sinistra e del candidato vito rodi.
Prepariamoci ai soliti comizi farsa, in cui si diranno bestie e corna il giorno prima, per andare abbracciati insieme il giorno dopo.
La coerenza purtroppo o c'è sempre o non c'è mai stata: per fortuna non tutti abbiamo l'anello al naso !
 
 
#17 verità 2011-04-10 19:27
Allora l'italiano non è di casa.

Rodi è stato nell'organico comunale ma non sicuramente un politico, come per esempio l'Avv. Nitti che ha fatto per sette anni e mezzo l'assessore ai lavori pubblici. Oppure come il caro Birardi che negli ultimi sette anni e mezzo ha fatto il consigliere comunale all'opposizione.
 
 
#16 giovane sostenitore 2011-04-10 17:19
per micah
Dal blog di Vito Rodi (vitorodi.wordpress.com/about/) si legge: In pensione da dicembre 2010 dopo 40 anni di servizio nell’amministrazione pubblica con la qualifica di dirigente del Settore Attività produttive del Comune di Casamassima, ha presidiato il Servizio Economato per 20 anni, l’Ufficio del personale per altri 10 anni, l’Ufficio Tributi per circa 5 anni e il Servizio finanziario come reggente per circa un anno, il tutto dal 1972 al 2010 compresi.
 
 
#15 micah 2011-04-10 13:28
arret...è stato per 40 anni al servizio dell'amministrazione pubblica?? avrà rivestito qualche carica da dirigente in qualche ufficio??
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.