Giovedì 17 Ottobre 2019
   
Text Size

DE TOMMASO, HANNO PAURA DI ME

Casamassima

Ricompattare il centrosinistra. Vincere le prossime elezioni”. L’ex sindaco Vito De Tommaso torna alla carica e replica, in esclusiva dalle nostre colonne, alle dure accuse degli avversari politici che sfilano, in queste settimane di fuoco, davanti a microfoni e megafoni di pubblici comizi.

Ne ha per tutti. Cominciamo da Birardi (Udc).

“Non per superbia, ma io mi ritengo persona umile, semplice, infatti il plauso popolare che ho tutt’oggi è evidente – osserva De Tommaso – i cittadini mi fermano per strada e mi confidano di vigliacchi, traditori, infami. Da parte dell’opposizione non ho mai sentito un’accusa politica, anche perché si darebbero una zappa sui piedi. Ad esempio, perché il signor Birardi non è venuto a dire in consiglio comunale ciò che ha detto in comizio?”

De Tommaso esprime apprezzamento per le dichiarazioni di Franco Pignataro (ex An): “nell’intervista da voi stessi pubblicata, Pignataro sostiene che compattare il centrodestra in una prospettiva di governo significa mettere insieme persone che innanzitutto, abbiano dimostrato di valere nella vita e nel lavoro, che possano essere in futuro coerenti nei comportamenti, nei voti espressi nella linea politica e che compiano scelte in funzione dell’interesse comune e non di parte, o peggio di lobby. Purtroppo Pignataro dipinge ciò che lui vorrebbe, ma ciò che il centrodestra a Casamassima non è mai stato. A me per primo sarebbe tanto piaciuto amministrare durante questi sette anni e mezzo di sindacato con una opposizione fatta di persone che valgono nella vita, nel lavoro, che siano coerenti”.

Dura la replica del professore alle picconate inferte da alcuni esponenti di centrodestra nei ritagli di giornale. “Sono sicuro che vinceremo anche questa volta. L’opposizione del centrodestra a Casamassima è fatta di persone che conoscono poco il nostro ambiente. Sono i cosiddetti forestieri, passati da un partito all’altro. Persone che al primo fischio del loro popolo fuggono. Persone che fanno politica da quarant’anni, ma che allievi erano e tali rimarranno, per tutta la vita”.

Possiamo andare a testa alta!”. Il prof rivendica il suo operato fatto di “costante impegno nel campo socio-culturale”. “Basta chiedere a persone come don Sante Montanari e quanti si sono spesi con la nostra amministrazione negli eventi culturali”.

“Non ci possono accusare di niente - prosegue l’ex sindaco - anzi noi possiamo parlare della loro inesistenza come opposizione in questi sette anni e mezzo. Pensate all’assenza di argomenti dell’Udc di Casamassima che al momento delle decisioni abbandonava l’aula. L’altro, il dottore, manco si presentava. Se questa è opposizione...”

Mirizio propone il sistema delle primarie per la scelta del candidato sindaco di centrodestra. “Primarie? La verità è che continueranno a litigare su chi sarà il loro candidato sindaco. Vedrete quante risate amare. A questo servono le primarie – secondo De Tommaso - a mascherare le liti interne sull’appartenenza rispetto al Pdl. A Casamassima è prevalsa la logica opposta di quello che è prevalso in Parlamento.”

De Tommaso auspica un ricompattamento, ma invita a non abbassare la guardia anche nel centrosinistra: “Chiaro che non stiamo a guardare. Vedo topini, toponi e topacci aggirarsi per il comune. Hanno paura di me, da quando sono ai vertici dell’attività amministrativa. Forse di una cosa soltanto ci potranno accusare gli avversari, di dilettantismo, nel senso che non abbiamo padroni alle spalle. Avremo forse peccato di ingenuità, compreso il sottoscritto che ha dato fiducia e dignità politica a chi forse non meritava. Poi ci sono persone, nel centrodestra, che ho definito volta-culturisti della politica. Adesso, come diceva il saggio cinese, mi siederò sulla riva per veder passare il cadavere, per vedere che cosa saranno in grado di fare”.

De Tommaso prova compassione per i finiani: “Mi spiace perché hanno avuto una impennata politica. Poi anche loro sono saliti sul carro per far fuori me. Evidentemente mi ritenevano un avversario forte, e questo mi fa piacere”.

Commenti  

 
#16 udc 2011-01-14 09:55
Al comizio di Birardi non hai risposto. Hai chiamato vigliacchi i consiglieri comunali che si sono dimessi davanti ad un notaio e non in consiglio comunale. Parli bene ma razzoli male. La tua campagna acquisti per mantenere la poltrona di Sindaco dopo il ballottaggio perchè non l'hai fatta in consiglio comunale? E' meglio davanti ad un notaio che non in uno studio di un avvocato. Chi è senza peccato scagli la prima pietra.
 
 
#15 ilcasamassimese 2011-01-03 20:54
ACCOM LA VUE'LD E L'AGGI'R WE' AVE' SEMP A RASCIO'N TU!!!!!
 
 
#14 lady oscar 2010-12-31 16:53
Credo che chi esce più di ricco di come è entrato non puo incutere paura. Certamente ci saranno delle scaramuccie ma niente di serio. E' necessaria un pò di teatralità e carnevalate. Infatti ci saranno volti nuovi e importanti ma saranno quelli dei figli d'arte. Nulla potra cambiare perchè circoleranno molti soldi e molte illusioni per posti di lavoro che non arrriveranno mai mentre, come al solito, alcuni s'ingozzeranno a discapito di noi tutti. Ci vorrebbe un voto pazzo ma temo che voi casamassimesi abbiate i piedi ben piantati per terra.
 
 
#13 tigre 2010-12-30 22:35
AL SIGNOR SINDACO SE SI PUO ANCORA CHIAMARLO COSI.MA NON SI VERGOGNA A PARLARE ANCORA DI CIO CHE AVETE FATTO CHE QUI A CASAMASSIMA VENGONO DA FUORI A FARE I LAVORI AL NOSTRO PAESE E CHI COME ME E DA ANNI CHE E FERMO E VOI DEL COMUNE CHE QUANDO FATTE LE GARE D'APPALDO PREFERITE PIU I FORESTIERI E NO I PAESANI VERGNOGNATEVI QUI CI VOREBBE UNA PERSONA CON LE LE PALLE E NO QUEI.....CHE STANNO SUL COMUNE.COMUNQUE STATE A CASA CHE E MEGLIO DATE SPAZZIO AI GIOVANI.CARO DOTTOR DETOMMASSO
 
 
#12 cipollino 2010-12-30 22:19
carissimo signor sindaco le dico solo una cosa che lei in questi sette anni non a fatto altro che sistemare solo la sua famiglia con i soldi di onesti cittadini e basta.....................
 
 
#11 evo 2010-12-30 20:21
Buonasera, sono d'accordo con l'amico dissenziente, il paese ha bisogno di gente nuova onesta e sincera,con voglia di fare, e non pensare solo ed esclusivamente ai fatti propri. Ci sono persone serie, giovani,intelligenti, con tanta voglia di fare,e non i soliti arraffoni e volponi, per questo noi casamassimesi il giorno delle elezioni votiamo gente nuova per far si che il paese si risollevi da questo decente degrado che accompagna casamassima da molti anni.
 
 
#10 Dante 2010-12-30 15:54
Tutto quello che accade nell'azione politica locale è minuziosamente preparato e programmato. Adesso hanno deciso che è il tempo di cambiar aria e hanno fatto in modo che accadesse. Il popolo, ovviamente, dopo tanto schifo, cambierà voto senza guardare bene. Temo che in futuro si concretizzera la distruzione totale di Casamassima. Mentre rifaranno l'asfalto per chidere le buche ci faranno un buco così.
 
 
#9 Leone 2010-12-30 14:32
Ma taci che hai messo su una parentopoli di incompetenti degna dell'Ateneo di Bari..
Ti è piaciuto sollazzare il gozzo in questi sette anni con pistolino? Ora se sei caduto chiedi a lui il perchè.

Le giunte sono fantocci; chi comanda sono gli uffici tecnici..
 
 
#8 Luigi Mennuni 2010-12-30 09:25
Caro ex-sindaco, i "forestieri" di certo non sono rappresentati nè dai personaggi che hai citato nell'intervista, nè da chi hai dato dignità "politica" per ben due volte (errare è umano, perseverare è diabolico: è stato questo l'errore imperdonabile del centrosinistra !), nè tantomeno da coloro che si vantano di aver fatto "opposizione intransigente" (sono stati all'opposizione per vent'anni e così facendo ci rimarranno ancora per i prossimi venti ....).
Come dice Vito Cassano, negli ultimi anni a Casamassima è mancata la progettualità che è l'unica cosa che può dare un senso alla buona amministrazione.
I problemi che attanagliano Casamassima (così come altri paesi simili) sono affrontabili soltanto con un approccio sistemico e di prospettiva: la raccolta differenziata, la penuria di servizi rispetto allo sviluppo urbanistico degli ultimi anni, la zona PIP, la tutela delle attività agricole e di piccolo commercio della zona, ed altro ancora .... sono tutti obiettivi pianificabili e raggiungibili nel medio-lungo termine.
Se non vi è una compagine politica coesa e cosciente di dover perseguire questi obiettivi, le problematiche che avvertiamo oggi rimarranno tali nei prossimi anni e dovremo continuare ad accontentarci di interventi spot, con ulteriore spreco di denaro pubblico.
Se i personaggi citati dall'ex-sindaco non sono d'accordo su cosa mangiare insieme oggi, figuriamoci se lo sarebbero per condividere il percorso di Casamassima nel prossimo decennio ....
 
 
#7 Schifato 2010-12-29 19:51
Se la giustizia funzionasse altro ke hanno paura di me!!!!Hanno lasciato merda ovunque!!
 
 
#6 Vito Cassano 2010-12-29 19:32
Caro Vito ti manifesto il mio disappunto nel leggere che disegni i “forestieri” come persone infide, sleali e incapaci. Non credo sia il certificato di nascita a determinare la qualità delle persone, altrimenti avrei sbagliato partito. Detto ciò, ritengo utile che noi cittadini si possa avere un metro di giudizio più oggettivo possibile per determinare se una amministrazione ha ben governato o meno. Certo è giusto che i cittadini guardino alle cose che ancora non si sono fatte, ma è pure necessario apprezzare le cose fatte altrimenti saremmo dei masochisti. Ad esempio, se il Governo taglia le risorse alle regioni e di conseguenza ai comuni come non apprezzare che a Casamassima non si paghi l’irpef comunale? E perchè non apprezzare lo sviluppo edilizio che ha portato lavoro e incremento demografico nel paese? E come non apprezzare la presenza di ambulatori sanitari che ci evitano trasferimenti e spese? E la bretella che alleggerirà il traffico cittadino, non è una cosa buona? Certo sarebbe necessario rifare il manto stradale e sarebbe utile capire perché non si è proceduto; capire perché non è partita la raccolta differenziata porta a porta che pure era stata annunciata per ottobre; Questo ritengo sia il dibattito da sollecitare. E’ quindi non solo positivo ma auspicabile il dissenso se porta proposte, cioè nuova progettualità, nuovo impegno, gente nuova ovunque sia collocato politicamente, perché senza questo non c’è futuro per le persone di buona volontà.
 
 
#5 GINO 2010-12-29 18:46
Caro Prof. De Tommaso , ringraziandola per il servizio reso alla comunità, ora si goda il "congedo anticipato e forzato" e si rilassi.
Avanti il prossimo ....
 
 
#4 homo erectus 2010-12-29 16:36
A proposito di finiani:
PIGNATARO
Che io sappia non ci sono “finiani” a Casamassima.
DE TOMMASO
“Mi spiace perché hanno avuto una impennata politica. Poi anche loro sono saliti sul carro per far fuori me......”
Mi chiedO; ma sti finiani a Casamassima ci sono o non ci sono?
 
 
#3 dalmata 2010-12-29 15:28
ma ci vuole proprio coraggio e faccia tosta a fare ancora dichiarazioni del genere de tommaso!!!
 
 
#2 Paesano 2010-12-29 13:45
Si parla di dilettantismo ed invece parlerei di sottomissione dilettantistica. Mi riferisco a quella sottomissione "indispensabile" e di cui siamo tutti consapevoli.
Paura? ma che; non hanno paura di nessuno. Come si dice "l'appetito vien mangiando" e più si mangia e più spavalderia si ostenta.
La responsabilità del centrosinistra non è solo quella di aver malgovernato ma è sopratutto quella che si evidenzierà dopo le urne.
I dadi sono ormai tratti. Ci vorrebbe un miracolo per Casamassima.
 
 
#1 Dissenziente 2010-12-29 11:32
Ma perche' in tutte queste osservazioni, rilasciate dai vari politici di turno, nessuno parla del DISSENSO POPOLARE, MANIFESTATOSI IN TUTTA CASAMASSIMA? la gente, il popolo, NON E' CONTENTO, del lavoro che avete fatto,nè del modo in cui vi siete comportati, GLI ABITANTI DEL PAESE, VOGLIONO NUOVA ARIA, VOGLIONO CHE ANDATE TUTTI VIA, VOGLIAMO GENTE NUOVA, IDEE NUOVE, NUOVO IMPEGNO E NUOVA PROGETTUALITA'!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.