L’assessore Petroni: “La Festa di San Rocco fa sorridere il commercio”

petroni

“Siamo soddisfatti dei cambiamenti apportati durante la manifestazione”

La festa di San Rocco 2019 è andata in archivio. E adesso – come da prassi al termine di un appuntamento così importante – arriva il momento dei bilanci. A tracciare un quadro della situazione, per quel che riguarda il settore del commercio, è l’assessore alle attività produttive, Gino Petroni.

“Il rendiconto della manifestazione, relativamente al mio settore di competenza – osserva a riguardo l’assessore Petroni – è assolutamente positivo. Dico questo non per sterili tentativi di autocelebrazione, chi mi conosce sa che non mi appartengono, ma perché riporto quel che ho rilevato parlando con i commercianti e gli operatori del settore. La scelta, in realtà necessaria per tante ragioni, di spostare l’area del luna park da via Lapenna a piazzale Nazariantz si è rilevata vincente: durante i giorni di festa, infatti, hanno avuto la possibilità di lavorare tanti esercizi commerciali che di solito rimanevano chiusi durante l’evento. Mi riferisco, per esempio, alle attività commerciali di via Roma, corso Garibaldi, via Imbriani, Conversano, Parini, Angelo Pende, che hanno potuto in alcuni casi anche posizionare dei tavolini all’esterno delle loro attività.

E anche l’area dedicata al food, allestita in piazzale Baden Powell, è apparsa ordinata, ben organizzata e in grado di accogliere un numero importante di esercenti e clienti. Certo, dispiace per gli esercizi commerciali di via Lapenna, ma il prossimo anno cercheremo di far sì che anche loro possano organizzarsi per rientrare nel perimetro della festa. Nel complesso, però, la scelta di allestire le giostre in piazzale Nazariantz si è rivelata a mio avviso vincente.

Un aspetto sul quale lavorare in vista dei prossimi appuntamenti e delle prossime feste patronali è quello che riguarda l’illuminazione del percorso della festa, che il prossimo anno andrà potenziata. Ascoltando i nostri concittadini, infatti, mi è stato da più parti fatto presente che via Roma, corso Garibaldi, via Imbriani e piazzale Tiziano andrebbero illuminate di più, in modo da non sembrare un’unità slegata dal centro del paese e della festa. Lavoreremo su questo, opereremo – assieme all’amministrazione e al comitato della festa – per limare alcune piccole criticità, ma nell’insieme posso serenamente affermare che quella di San Rocco è stata una bellissima festa, apprezzata dalla maggior parte dei casamassimesi anche per le sue novità.

E poi non va dimenticato il concerto di Fabio Concato, che ha riportato – dopo molti anni, in occasione dello spettacolo musicale il martedì successivo alla festa di San Rocco – migliaia di persone in città. Il 10 settembre scorso Casamassima era piena di auto, di concittadini giunti in piazza Aldo Moro e di forestieri arrivati anche da fuori regione. E questo non può che far bene alla nostra città, offrendo respiro alle attività commerciali in un periodo non facile per il commercio a livello globale”.