Mercoledì 19 Dicembre 2018
   
Text Size

Dimensionamento scolastico, passa la linea della maggioranza

Dimensionamento

Formazione di un istituto comprensivo costituito dall’accorpamento dell’intera scuola media Dante Alighieri (549 alunni), unitamente alla sede succursale, con le classi della scuola primaria Guglielmo Marconi (597 alunni), per un totale di 1.146 unità.

Mantenimento del circolo didattico Gianni Rodari (635 alunni), comprensivo dei plessi di scuole dell'infanzia Bruno Ciari (110) e Carlo Collodi (170), con accorpamento della scuola dell'infanzia Don Milani (162) e Madre Teresa di Calcutta (46 ), sottratte dunque al circolo didattico Marconi, per un totale di 843 unità.

Autonomia scolastica per l'istituto Majorana di Casamassima, sede succursale di Bari (550) e, in subordine, accorpamento dell’istituto superiore Sandro Pertini di Turi al Majorana di Casamassima.

E' questa la proposta di dimensionamento della rete scolastica approvata nel corso dell'ultimo consiglio comunale, lunedì 5 novembre. Un parere, obbligatorio ma non vincolante, sul quale si dovrà adesso esprimere l'ufficio scolastico regionale, prima della decisione definitiva che sarà assunta a riguardo dalla Regione.

A favore della proposta l'intera maggioranza consiliare, mentre in maniera contraria hanno votato i consiglieri comunali di minoranza Monica Portaccio, Antonietta Spinelli, Andrea Palmieri e Giuseppe Patrono. Assenti sono invece risultati Agostino Mirizio, per l'intera seduta, e Antonello Caravella, che ha preso parte alla pubblica assise cittadina ma è risultato assente al momento di esprimere contrarietà o favore rispetto al provvedimento.

Le forze di minoranza hanno presentato in consiglio anche le loro proposte alternative, ma alla fine ha prevalso la linea sostenuta dalla maggioranza, che ha votato compatta a favore del provvedimento.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI