Sabato 15 Dicembre 2018
   
Text Size

Programma politico, il sindaco Nitti detta le priorità

Consiglio Comunale Casamassima Luglio 2018 (3)

In cima alla lista scuole, ambiente, sicurezza e qualità dell'acqua

Ambiente, controllo dell'acqua, sicurezza e – in questo momento – soprattutto scuole. Sono le priorità sulle quali si concentrerà da subito il lavoro dell'amministrazione, come spiegato in consiglio comunale dal sindaco, Giuseppe Nitti, durante l'esposizione delle linee programmatiche.

"Le scuole – ha spiegato il primo cittadino – rappresentano la priorità assoluta. Tutti i giorni, assieme all'assessore ai lavori pubblici, Anna Maria Latrofa, ci occupiamo di questo tema. C'è un'emergenza legata allo stato degli edifici scolastici che – come è noto – viene da lontano: i lavori di ristrutturazione del plesso che ospita la Rodari sono stati ultimati, ma mancano ancora delle certificazioni e poi c'è la Collodi che al momento è ancora un cantiere a cielo aperto. I lavori alla Collodi sono in nettissimo ritardo, adesso pertanto dovremo risolvere la situzione e cercare di evitare il ripetersi dei problemi in vista del futuro. Per questo motivo abbiamo pensato – in collaborazione con gli assessori al sociale e alla pubblica istruzione, Michele Loiudice e Azzurra Acciani – di aprire un tavolo permanente sulla scuola, perché siamo convinti che tenere l'istituzione scolastica e il Comune in contatto costante consentirebbe di affrontare per tempo i problemi, evitando le emergenze e derubricando in ordinaria amministrazione ciò che, se trascurato, ci obbligherebbe a operare invece in urgenza, con tutte le conseguenze che ne derivano. Consiglio Comunale Casamassima Luglio 2018 (4)

Crediamo che un'altra priorità sia rappresentata dall'ambiente: abbiamo l'esigenza di recuperare le aree verdi, per creare al loro interno dei punti di aggregazione. Oggi il verde a Casamassima è in condizioni tutt'altro che buone e ci sono anche discariche a cielo aperto sul territorio cittadino. Questo non è accettabile, pertanto la situazione richiede interventi e impegni che sono prioritari. Non possiamo dimenticare, inoltre, le difficoltà e i disagi che la nostra cittadina ha attraversato rispetto alla qualità dell'acqua. Il tema necessita di un'attenzione particolare, per questo è nostra intenzione far effettuare delle analisi periodiche sulla qualità della nostra acqua da parte di enti certificati.

E poi c'è la sicurezza, argomento posto al centro del programma elettorale da tutte le forze politiche. In città ci sono abitazioni, autovetture, attività commerciali che negli ultimi mesi non riescono a trovare pace. Pertanto dovremo ripristinare subito le telecamere di videosorveglianza già presenti sul territorio, installarne delle altre, e chiedere contestualmente il sostegno da parte degli istituti di vigilanza nelle ore notturne. La Polizia locale, che deve fare i conti con una oggettiva carenza di personale, presidia attentamente il territorio da mattina a sera, assieme ai Carabinieri che svolgono un lavoro importantissimo, anche nelle ore della notte. Tutto questo però, sebbene sia fondamentale, non è spesso sufficiente a coprire un territorio come il nostro. Ecco perché stiamo pensando di interessare gli istituti di vigilanza nel controllo della città, soprattutto durante la notte. Consiglio Comunale Casamassima Luglio 2018 (1)

Mel medio periodo – osserva ancora il sindaco Nitti – dovremo attivare lo Sportello Europa, per aiutare anche i cittadini nella ricerca di finanziamenti che possano dare concretezza alle loro progettualità creando sviluppo e lavoro, intervenire sulla Zona Pip (piani insediamenti produttivi, ndr), tema rispetto al quale molti casamassimesi attendono risposte da anni, dar vita alla riqualificazione urbanistica, cosa che abbiamo provato a fare immediatamente partendo dalla centralissima piazza Aldo Moro".

Il sindaco si è concentrato anche sulla necessità di intercettare finanziamenti per trasformare in realtà le opere di cui la comunità ha bisogno, senza tralasciare sport, cultura, spettacolo, centro storico, politiche sociali, abbattimento delle barriere architettoniche. E senza trascurare – riguardo la programmazione a lungo termine – la necessità di intervenire sul sistema fognario, di illuminare la circonvallazione ovest, di recuperare il vecchio monastero di Santa Chiara, solo per citare alcuni degli argomenti da lui trattati in consiglio comunale.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI