Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

Si può bocciare sul nascere un progetto politico?

Consiglio Comunale Casamassima

L'inversione di tendenza a cinque stelle

Si è aperta venerdì scorso 20 luglio, con il primo consiglio comunale, la consiliatura dell'era Nitti, dopo la vittoria elettorale della coalizione civica alle amministrative di giugno. E subito c'è stata la prima 'sorpresa'. Antonello Caravella e Giuseppe Patrono, consiglieri di minoranza del Movimento cinque stelle, hanno votato a favore delle linee programmatiche illustrate nel corso della seduta dal sindaco Giuseppe Nitti. Il provvedimento, infatti, è passato con 13 voti favorevoli, gli 11 della maggioranza compatta più i due di Caravella e Patrono, e i 4 voti contrari di Antonietta Spinelli, Andrea Palmieri (Partito democratico e Fra voi con Antonietta Spinelli), Agostino Mirizio (Forza Italia e Fratelli d'Italia) e Monica Portaccio (dichiaratasi dell'Udc in consiglio comunale anche se questa componente politica, sebbene le bandiere dell'Udc fossero presenti sul palco di Mirizio in campagna elettorale, di fatto non si è presentata agli elettori con un suo simbolo sulla scheda elettorale o in coalizione con il centrodestra). Dinamiche della politica, non ci resta che prenderne atto.

Tornando all'approvazione delle linee programmatiche, la scelta del Movimento cinque stelle di sostenerle – sebbene il capogruppo Caravella abbia detto chiaramente che i pentastellati faranno un'opposizione dura in futuro se quelle stesse linee non dovessero trovare attuazione – ha aperto una frattura all'interno della minoranza – forse delle minoranze – a questo punto. Con il Partito democratico e il Movimento cinque stelle che non se le sono mandate a dire sulle loro pagine facebook, aprendo se non una spaccatura, uno scontro politico tra loro.

Da parte nostra – che di politica non siamo che semplici osservatori, non certo degli esperti – la scelta del Movimento non ci sembra da condannare. Lo stesso Caravella, nel motivare il voto a favore del provvedimento, ha detto chiaramente di condividere la necessità di abbandonare le logiche della vecchia politica e l'ostruzionismo per partito preso nella speranza che possa aprirsi una nuova stagione anche a Casamassima. Pure in virtù del fatto – secondo le sue parole – che gran parte del programma della coalizione civica è sovrapponibile a quello dei Cinque stelle.

Semplificando al massimo i concetti – ci perdonerà l'amico lettore il nostro esempio volutamente elementare – se ho a disposizione gli spaghetti, le uova, il guanciale, il formaggio e tutto l'occorrente per preparare la pasta alla carbonara, posso dire che non è buona se prima non l'assaggio almeno una volta? Si può anche suggerire di non tenere troppo gli spaghetti in acqua, di dover utilizzare un certo numero di uova, di preferire un tipo di pasta anziché un'altra, ma come posso dire che il pranzo sarà cattivo se non provo neanche ad assaporarlo? Posso dire di preferire un'altra ricetta, di non volere la carbonara ma un altro piatto, ma posso esprimere un giudizio su una pietanza se prima non provo a mangiarla?

La maggioranza, a nostro avviso, tornando adesso agli esempi più seri, ha indicato le sue priorità e una linea programmatica per puntare alla concretizzazione del lavoro. Merita forse il tempo di operare per l'attuazione di quei programmi oppure è preferibile mettersi subito di traverso?

A noi sembra – pur nel rispetto di tutte le legittime posizioni politiche - che la scelta del Movimento cinque stelle sia singolare, non rispondente forse ai canoni della politica alla quale siamo stati spesso abituati, ma non sia da bocciare. Almeno in questo momento.

GIANLUCA ZACCHEO

Commenti  

 
#2 LITTLE TONY 2018-09-14 19:23
Ma si... Tutti insieme appassionatamente. 5stelle INCIUCISTI...
 
 
#1 NANCY 2018-08-02 17:26
MA FATELI LAVORARE , IL SOLITO COMPORTAMENTO CASAMASSIMESE, DISTRUTTIVO MA SENZA PROPOSTE. CERTAMENTE QUESTO ATTEGGIAMENTO NON FAVORISSCE IL PAESE. MOLTO BENE I 5 STELLE CHE PRIMA DI DISAPPROVARE VOGLIONO VERIFICARE IL RISULTATO. CHI DISAPPROVA NON PENSA SICURAMENTE AL BENE DEL PAESE DOVE TUTTO RIMANE FERMO.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI