Martedì 21 Novembre 2017
   
Text Size

Chiarimenti sul black out e sul famoso “rattoppo” di via Bari

cessarattoppo

 

In Consiglio non poteva mancare una discussione ed un chiarimento circa la sfortunata serie di eventi che hanno portato il manto stradale di via Bari, finalmente dopo anni riasfaltato, ad essere smantellato dopo appena due giorni dalla fine dei lavori a causa di un intervento urgente dell’Enel, chiamata ad arginare il black out che, lo scorso primo luglio, ha colpito quasi tutto il paese. Il problema, che non è sfuggito proprio a nessuno, è che gli operai dell’Enel, dopo aver ultimato il propri interventi, hanno lasciato una toppa abbastanza grossolana.

In merito alla questione ha presentato un’interpellanza il consigliere del M5S Antonello Caravella che ha argomentato: «Il Regolamento parla chiaro e afferma che i lavori di ripristino devono essere  fatti a regola d’arte ed il buco deve essere chiuso a raso con la pavimentazione già esistente. Quale è stato il motivo per cui, è evidente, il Regolamento non è stato rispettato? Si proceda a un ripristino quanto prima!»

Risponde all’interpellanza l’Assessore Vitangelo Ardito che minimizza la questione: «L’intervento è stato di massima urgenza perchè non c’era luce; ho già fatto chiamare la ditta che deve ripristinare per bene il manto stradale. Dobbiamo solo aspettare un paio di giorni perchè deve arrivare il materiale, dopodichè sarà fatto subito».

L’intervento provvisorio è stato dettato dunque dall’urgenza: l’Enel interessata a ripristinare la luce e non all’estetica del paese ha fatto quel “rattoppo”; alla ditta  tocca, in tempi si spera brevissimi, aggiustare il manto.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI