Venerdì 14 Dicembre 2018
   
Text Size

AliCessa nel Paese delle Meraviglie

Vito Mazzei

 

Mentre durante l’ultimo Consiglio Comunale del 29/05/2017 la maggioranza è sempre latitante, l’opposizione con senso di responsabilità elegge all’unanimità il nuovo Presidente del Consiglio: la consigliera Maria Giovanna Nero espressione della lista Cessa.

Con questo atto si spera di chiudere definitivamente una faida tutta interna alla maggioranza iniziata il giorno del primo Consiglio Comunale.

Intanto l’intera comunità è costretta a subire l’inconsistenza di questa maggioranza, costruita sulla sabbia e incapace di realizzare le promesse fatte in campagna elettorale.

Sicurezza, strade, verde pubblico, scuole, depuratore, ponti Auchan, Casa della Salute, etc. etc. a che punto sono? Quali risposte dobbiamo dare ai nostri concittadini? Queste sono le domande che pongo al Sindaco Cessa.

In questi due anni di amministrazione Cessa, non un solo obiettivo è stato raggiunto. E non poteva essere diversamente per una coalizione che dal primo giorno ha impegnato il tempo a risolvere le beghe di potere al suo interno, piuttosto che preoccuparsi degli interessi dei cittadini.

A dirla tutta, questa maggioranza ha mostrato una particolare propensione a curare gli interessi delle lobbie economiche e finanziarie che da qualche decennio imperversano sul nostro territorio, facendone scempio. Ma anche questo purtroppo non è una novità. Avranno forse pensato: se qui gli inchini non li fanno i Santi e le navi, qualcuno deve pur farli!

Ma insomma vogliamo aprire gli occhi e guardare la realtà?

Scuole disastrate con disagi infiniti e cantieri aperti di cui non si conosce il fine lavori;

Centro sportivo ex carcere abbandonato a sé stesso;

Telecamere di sicurezza che non arrivano;

Complesso di Santa Chiara pieno di erbacce;

Ragazzi sfrattati dai campetti della zona 167 che non sanno dove andare a giocare;

Piazzetta antistante la scuola media succursale con cantiere aperto da più di un anno;

Luoghi di aggregazione inesistenti;

Villa Comunale interessata da ritocchi di facciata, ma in sostanza degradata e insicura;

Ponti dell’Auchan sempre pericolosi per i tanti cittadini, soprattutto ragazzi che li percorrono;

Nessuna traccia dell’impianto di fogna bianca promesso in un pubblico comizio da Cessa e dal Governatore della Puglia Emiliano;

Nuovo depuratore di cui non si conosce lo stato dell’arte;

Centro di raccolta rifiuti ingombranti impantanato nelle incomprensibili lungaggini burocratiche.

In compenso però i lavori per la realizzazione della stazione di servizio Auchan procedono alla grande, nonostante a Palazzo di Città siano arrivate pesanti denunce e ricorsi giudiziari. Ma sì, tutto regolare. In quell’area si può fare tutto, e se così non fosse, nel peggiore dei casi, a risolvere i problemi ci penseranno gli avvocati nominati dal Comune e pagati dai cittadini. Viva l’Italia, viva Casamassima, viva Cessa.

Queste sono state alcune mie esternazione fatte al Sindaco. Ma egli in tutta risposta, mi ha invitato a fare una passeggiata per mostrarmi quante belle cose ha realizzato con la sua amministrazione.

Aspetto con ansia questa passeggiata che mi piacerebbe condividere con tanti altri cittadini che vivono felici e contenti nel nostro paesello. Vi farò sapere giorno e ora dell’appuntamento, così vivremo insieme questa meravigliosa esperienza con AliCessa nel Paese delle Meraviglie.

VITO MAZZEI

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI