Lunedì 17 Dicembre 2018
   
Text Size

Nessun accordo sul nuovo Presidente

L'aula consigliare vuota...

Scene così non si sono mai viste in altre aule consiliari, ma l'amministrazione Cessa, si sa, vuole "fare la differenza" ad ogni costo. Ci riferiamo a quanto accaduto alla fine del Consiglio comunale, durante il punto all'ordine del giorno che tutti aspettavano, e cioè l'elezione del nuovo Presidente del Consiglio. La maggioranza, in disaccordo su chi votare, incapace di stabilire insieme e prima della seduta pubblica un nome, fa nuovamente pessima mostra di se stessa. Giuseppe Nittti, non dimentica il tradimento subito più di due anni fa e si rifiuta di votare la dottoressa Ferri. Il clima diventa incandescente e invece di cercare una soluzione che possa ancora definirsi "decorosa", la maggioranza, compreso il Sindaco Vito Cessa, abbandona incredibilmente l'aula.

Prima dell'atto estremo, la maggioranza chiede collaborazione ai consiglieri di minoranza affinché si converga su un nome della maggioranza (ma non Nica Ferri, questo è chiaro). Il capogruppo del Pd Antonio Manzari invita alla calma e asserisce: «Adesso abbiamo la necessità di condividere con le minoranze la scelta di un Presidente». Assolutamente negativa la risposta dei consiglieri di minoranza.

«Scempio amministrativo» - commenta Antonello Caravella che poi, in un video postato immediatamente dopo il Consiglio, dichiara: «Abbandonando, la maggioranza ha contravvenuto al suo mandato in una maniera ignobile. Ora ci chiedono di chiuderci in una stanza per trovare un candidato, quando da Regolamento il voto per il Presidente del Consiglio deve essere segreto! Noi non ci accordiamo su nessuna poltrona». La posizione di Antonello Caravella sembra essere pienamente condivisa dai suoi colleghi di minoranza.

Sprecare molte parole su quella che da molti è stata definita una delle pagine più nere dell'amministrazione Cessa è inutile. Casamassima è ormai allo sbando, governata da timonieri che pensano solo a salvare la loro nave (o quello che ne resta) ignorando i passeggeri che stanno 'affogando' in mare di inerzia.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI