Venerdì 14 Dicembre 2018
   
Text Size

Verna: "Il piano B è pronto ed è su carta"

Casamassima-STEFANIA VERNA (vito Cessa per Casamassima)

 

A grande richiesta, e dopo uno scontro verbale dai toni piuttosto accesi tra il Sindaco Vito Cessa e la consigliera migrata in minoranza Stefania Verna, la quale ora riveste anche e provvisoriamente il ruolo di Presidente del Consiglio comunale, si terrà il prossimo martedì 2 maggio il Consiglio Comunale monotematico sulle Scuole.

La convocazione, come ricorderete, arriva dopo la dura posizione della Verna che nell'ultima assise aveva chiesto al Sindaco di convocare con la massima urgenza un tavolo di concertazione aperto al pubblico e non - come lo aveva definito lei, scatenando l'ira del primo cittadino - una "camera caritatis".  Allo stesso modo aveva invitato Vito Cessa a convocare un Consiglio che avesse come oggetto esclusivamente la risoluzione del problema Rodari e Collodi. Difatti, i lavori presso la Scuola dell'infanzia e quella elementare pare non termineranno per l'inizio del nuovo anno scolastico, come in principio si auspicava. Di qui la necessità di definire per tempo un valido "piano B", che non sia un piano affrettato, raffazzonato e recante infiniti disagi per gli alunni e per i loro genitori come è accaduto l'anno scorso: mai più turni, mai più andare a scuola il pomeriggio, almeno si spera. La programmazione fatta per tempo dovrebbe ad ogni modo permettere l'individuazione di una soluzione, se pur tampone, più consona.

«Io non potrei intervenire in Consiglio perché presiederò la seduta» - dichiara ai nostri microfoni il consigliere Stefania Verna. «La conferenza dei capigruppo ad ogni modo ha deciso di far intervenire la Dirigente scolastica e la Città Metropolitana mediante suoi rappresentanti. Si spera di approvare il "piano B" che è pronto ed è su carta». Sul luogo dove gli alunni, ancora orfani di un loro edificio scolastico, frequenteranno le lezioni l'anno prossimo Stefania Verna non si sbilancia e asserisce: «Potrà essere il Majorana come un altro edificio: l'importante che non accada quello che è successo l'anno scorso. Sarebbe sempre una soluzione tampone, in attesa che i lavori finalmente terminino».

Per saperne di più, non ci resta che aspettare il due maggio.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI