Mercoledì 19 Dicembre 2018
   
Text Size

Sta per arrivare il Cessa bis. Umiliato il PD di Casamassima

cessa 1 cessa 2

Potrebbe arrivare pomeriggio, o comunque nelle prossime ore, la soluzione definitiva alla crisi politica e amministrativa. Il sindaco Vito Cessa starebbe per varare ufficialmente la nuova giunta, un esecutivo tecnico i cui nomi sono stati già fatti circolare da Palazzo di Città nelle passate ore. Noi possiamo fornirvi ulteriori dettagli circa i nomi.

Giunta esterna. Si tratterebbe del prof. Vitangelo Ardito, insegnante di Architettura all’Università di Bari (architetto di Casamassima). Maria Teresa Franchini, avvocato amministrativista casamassimese. Giuseppe Cupertino, vicino al mondo del teatro, della musica e della cultura. L’ex preside Angela Di Donna, attiva nel mondo del Terzo Settore, presidente dell’Associazione ‘Il Vicinato’. Il commercialista, già revisore dei conti di Gioia del Colle, dott. Giovanni Tancorra, possibile titolare al Bilancio.

Umiliato il PD. Si tratterebbe di una specie di governo ‘tecnico’, una giunta esterna, in linea con quanto aveva indicato LiberaCasamassima. Se fosse confermato, il Partito Democratico di Casamassima (già a pezzi) ne uscirebbe umiliato, certificando il fallimento dei partiti, del centrosinistra e dell’esecutivo uscente, degli ormai ex assessori in queste ore incollati su Facebook tutti impegnati ad autoincensarsi di vanità e di nullità, di ordinaria amministrazione (per altro fatta male), di semplici firme su provvedimenti intercomunali, quindi di un anno e mezzo servito solo a bruciarsi per sempre. Ex assessori che non si voterebbero manco più alla gestione di un condominio.  

In questo modo, Cessa confermerebbe di fatto il fallimento politico e amministrativo di un anno e mezzo di amministrazione comunale. Politicamente ne esce vincente il giovane consigliere Nitti, riuscendo così a imporre la sua linea dopo oltre un anno di dura battaglia in Consiglio.

Nei prossimi giorni ci sarà tempo e spazio per analizzare questa clamorosa svolta politica. 

NICOLA TEOFILO

Commenti  

 
#1 Piccolo corazziere 2017-01-28 10:03
Ma di cosa parliamo? Sig. cessa la sua lista ha preso circa 1200 voti e lei si permette un comportamento autoritario in stile renzi? E tutti questi famigerati assessori esterni..come funghi che spuntano dopo il sole? Dove eravate quando si formavano le liste?
Non si può mettere da parte in modo così deciso degli individui che hanno contribuito alla sua elezione. L'unica cosa da fare era dimettersi e prendere atto delle scelte sbagliate fatte sin dal principio. Non si può esssere rappresentati da persone che non hanno preso manco un voto alle elezioni
Con rispetto
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI