Mercoledì 12 Dicembre 2018
   
Text Size

PD in crisi? La verità di Adriano Bizzoco

Adriano Bizzoco


Malumori nel partito? Discutere è normale
Dopo la Zizzo nessun altro "dissidente" all'orizzonte


Sono sempre più insistenti le voci che parlano di una rottura insanabile nel Pd, in particolare nel suo direttivo. Chiediamo perciò direttamente ad Adriano Bizzoco, segretario della locale sezione, se davvero all'interno del partito ci sia aria di tempesta.

Bizzoco – prima di tutto – se la prende con Maurizio Saliani, blogger casamassimese, che in un post su Facebook accusa il segretario democratico di essere assente e sempre in viaggio. «Queste sono le voci che vengono messe in giro da Maurizio Saliani. Io sono stato fuori per lavoro e Saliani ha asserito che il PD sarebbe allo sbando, che io non sarei presente, che penserei solo "agli arrosticini di Monte Silvano". Se uno facesse un minimo di ricerca vedrebbe che la sede della mia società è a Monte Silvano, dove fatalmente la specialità sono gli arrosticini di pecora. Il fatto che io viaggi per lavoro non significa affatto che io sia assente o che io non partecipi alle riunioni. Sono tornato da una settimana da Monte Silvano e si sono già fatte un paio di riunioni».

Adriano Bizzoco prima di passare al nocciolo della questione, ci tiene a lanciare una proposta: «Un po' di tempo fa sono stato contattato da Saliani, in quanto referente del Comitato per il No, perché voleva organizzare un dibattito pubblico sulle ragioni del Sì o del No: invece di pensare a dove passo io il mio tempo quando sono fuori per lavoro e dove vado a mangiare, potrebbe essere più utile un confronto di questo tipo!».

Il segretario non nega comunque che esistano dei problemi all'interno del partito, anche perché la recente e furibonda uscita della consigliera Arianna Zizzo è oramai un dato di fatto: «È chiaro che noi abbiamo perso una consigliera, lo sanno tutti, Arianna è uscita dal gruppo, non dobbiamo nasconderci dietro un dito. Arianna, comunque, ha motivato la sua uscita mettendo in buona luce il gruppo del partito. Indubbiamente ci sono dei problemi che riguardano l'Amministrazione su cui anche noi ci stiamo riunendo, e ci sono certo pareri diversi. Non possiamo d'altronde risolvere da soli i problemi, siamo solo una parte della maggioranza».

Quanto alla presunta insofferenza di alcuni membri del Pd, in particolare Giacinto Rella, Bizzoco nega: «Proprio l'altro ieri Giacinto Rella era in riunione con noi: è fisiologico discutere, come credo facciano tutti i gruppi politici; ci possono essere momenti in cui ci sono opinioni diverse, ma non è che per questa ragione il mondo si ferma. Oltretutto non è questo il caso perché, nello specifico, quello che viene portato all'attenzione dalle nostre riunioni trova ampia condivisione da parte dei consiglieri come appunto Giacinto».

Bizzoco dunque sembra smentire tutto: dopo Arianna Zizzo, nessun dissidente e nessuna frattura insanabile. Solo leggeri nervosismi, tra l'altro assolutamente fisiologici in un periodo politico di totale caos.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI