Lunedì 17 Dicembre 2018
   
Text Size

Logo De.Co: ci siamo quasi!

Rocco Bagalà


A breve verrà aggiudicato il logo che contrassegnerà i prodotti di Casamassima


Lo scorso 15 giugno, sono scaduti i termini del bando per la candidatura del logo De.Co (Denominazione Comunale) che contrassegnerà i prodotti casamassimesi. Abbiamo rivolto alcune domande all’assessore alle Attività produttive e Marketing territoriale, Rocco Bagalà, circa gli ultimi sviluppi.

 

Assessore, c'è stata partecipazione da parte dei casamassimesi al bando indetto sul logo De.Co?
«Abbiamo ricevuto la proposta di 5 concorrenti. In settimana ci sarà la nomina della commissione che, credo martedì mattina 5 luglio, giudicherà e assegnerà il logo del marchio De.Co per il nostro Comune. Crediamo che questo strumento di marketing territoriale sia di grande interesse e utilità per la valorizzazione dei prodotti del nostro paese, sia agroalimentari che artigianali».

 

Secondo quali criteri verrà applicato questo marchio De.Co?
«Per ottenere il marchio bisogna seguire il regolamento approvato dal Consiglio comunale che prevede una richiesta (il modulo apposito sarà pubblicato sul sito comunale con l'assegnazione della De.Co e quindi scaricabile) che poi verrà esaminata da una commissione apposita, composta dal Sindaco (o eventualmente un assessore delegato) e quattro tecnici individuati e già nominati dal Consiglio comunale: Nico Pastore, noto imprenditore Casamassimese che opera nella ristorazione collettiva e forniture alimentari; Angelo Cirone, direttore Gal Seb; Pietro Dioguardi e Francesco Bracale».

 

In che modo il marchio De.Co inciderà sulla realtà commerciale del paese?
«Penso che, una volta ottenuto il marchio De.Co, bisognerà attuare un programma per lancio della comunicazione dello stesso, che vada dalla presentazione del marchio stesso, attraverso iniziativa pubblica, alla divulgazione su tutti i canali della comunicazione, per poi portare tutti i prodotti che saranno suggellati dal marchio De.Co alla ribalta dei mercati nazionali e internazionali seguendo le più importanti fiere del settore.

Credo, inoltre, che presentare sul mercato unitamente tutti i prodotti a marchio De.Co sia una proposta molto più impattante e completa: praticamente come quando un'azienda (che in questo caso sarebbe il nostro territorio ) presenta il proprio assortimento. Immagino, quindi, degli stand che propongano esclusivamente la nostra identità e il nostro territorio: dai prodotti agroalimentari e artigianali, agli eventi più importanti della storia del nostro paese come La Pentolaccia e l'arte della Cartapesta. Inoltre, come soci di Cuore della Puglia, un'associazione di Comuni che ha lo scopo di dotarsi degli strumenti per attuare azioni volte al marketing territoriale, abbiamo un progetto in cantiere per la realizzazione di un mega Store in una grande capitale europea che racconterà e venderà appunto i nostri prodotti e la nostra storia e cultura.

Ricercheremo e favoriremo dunque, tutte le possibilità per entrare col marchio De.Co in tutte le catene della grande distribuzione e di quella organizzata. Inoltre, anche gli eventi, che rappresentano storicamente l'identità del nostro paese, potranno fregiarsi del marchio De.Co per una maggiore evidenza sul mercato e nella comunicazione».

ELEONORA MONTRONE

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI