Venerdì 14 Dicembre 2018
   
Text Size

Un piano triennale ambizioso e un Bilancio che punta sul sociale

consiglio comunale casamassima 7 giugno


Due le opere strategiche: restauro del Palazzo comunale ed interventi sulla fogna
Bilancio approvato in extemis


L'assessore alle opere pubbliche Andrea Palmieri introduce quello che è il penultimo punto all'ordine del giorno, cioè l'approvazione del Piano triennale dei Lavori Pubblici: «È stato un lavoro di preparazione che è durato diverse settimane e ha visto tutti gli assessori e i consiglieri protagonisti delle scelte che si andavano a predisporre», inizia Palmieri.

L'assessore spiega come le opere strategiche e più importanti previste dal Piano per il 2016 riguardano il restauro del Palazzo Comunale e la realizzazione della fogna bianca. «Sappiamo infatti quali sono le problematiche che il nostro Comune ha rispetto alla fogna». E a tal proposito anticipa: «Abbiamo ricevuto rassicurazioni dall'assessore regionale Giannini che ci saranno finanziamenti specifici per la fogna bianca». Palmieri inoltre "mette le mani avanti" asserendo di rendersi conto che le opere previste non sono molte ma che si è preferito essere realisti e guardare all'effettiva fattibilità delle opere. Nel 2017 inoltre, stando al Piano, continueranno i lavori che riguardano il Palazzo comunale, da anni in stato d'abbandono, al fine di restituirlo alla fruibilità dei cittadini e di trasformarlo in punto di riferimento per la cittadinanza.

Si apre dunque il dibattito, preliminare alla votazione. Giuseppe Nitti parla di Piano un po' troppo teorico, definendolo, come già altri avevano fatto in passato, un "libro dei sogni", anche perché, per quel che riguarda il 2016, non è partito alcun progetto e si è già a giugno. Molte altre sono poi state le perplessità palesate, ma alla fine il Consiglio ha approvato all'unanimità il Piano Triennale, da molti comunque ritenuto troppo ambizioso e poco realistico.

 

Il Bilancio "sociale". Sull'ultimo punto all'ordine del giorno, l'approvazione del Bilancio di Previsione 2016 - 2018, ci si è dilungati moltissimo: il Consiglio si è chiuso infatti alle 2, 15 di notte. È lo stesso sindaco Vito Cessa a presentare il bilancio, definendolo "coerente, partecipato e particolare nei contenuti". «È il Bilancio delle prime volte perché è il primo di questa Amministrazione e perché per la prima volta sono stati individuati particolari e nuovi capitoli di spesa», questa la è la premessa di Cessa che aggiunge: «La priorità del Bilancio è il sociale: questo bilancio mette al primo posto i bisogni delle persone e lo fa attraverso investimenti coraggiosi». Come precisato più tardi dall'assessore ai Servizi Sociali Antonietta Spinelli, questi interventi riguardano ad esempio l'emergenza abitativa.

Comincia la discussione e quasi tutti i Consiglieri di opposizione lamentano qualcosa, mentre l'atmosfera ed i toni, fin ora insolitamente rilassati, quasi dimessi, si accendono. Il momento delle dichiarazioni di voto è una prova del nove e, come di consueto, non manca di sorprendere. Il Bilancio viene approvato, ma assolutamente in extremis, con un solo voto di scarto. L'assise si esprime con sette voti contrari (Rodi - Latrofa - Palmieri - Petroni - Carelli - Caravella - Nitti), otto favorevoli (Cessa - Verna - Fortunato - Nero - Manzari - Rella - Zizzo - Borracci) e un astenuto (enigmatico anche stavolta il comportamento della Presidente Ferri che non spiega il perché della sua astensione). Assente il consigliere Bellomo.

Il Consiglio Comunale, uno stillicidio di quasi otto ore, si conclude alle 2, 15 di notte tra volti, come di consueto, poco soddisfatti e stanchi.

VALERIA MARANGI

Commenti  

 
#4 max 2016-06-28 06:06
Bisogni delle persone?? Non esageriamo
 
 
#3 riccardo 2016-06-26 17:47
Sono daccordissimo con Rosetta. Gli amministratori comunali dovrebbero andare a piedi per verificare le condizioni del paese e l'ostruzione dei marciapiedi da parte dei fruttivendoli.(Chissà se pagano l'occupazione del suolo). Ma evidentemente a loro interessa solo prendere posto sulla propria sedia
 
 
#2 Sorpresa 2016-06-21 20:25
E non è finita qua Cara Rosetta.
Vedrai anzi vedremo, ancor di più.
Avevi dubbi!!!!
 
 
#1 ROSETTA 2016-06-20 16:19
MA DI CHE STIAMO PARLANDO? FATEVI UNA PASSEGGIATA NELLA VILLA COMUNALE E VEDRETE IL DEGRADO ASSOLUTO, MA CI SONO TANTE ALTRE COSE CHE NON VANNO. MAI NELLA MIA VITA RICORDO IL MIO PAESE COSI' NELL'ABBANDONO TOTALE, DICO AI NOSTRI AMMINISTRATORI FATEVI UNA PASSEGGIATA NEI PAESI LIMITROFI E RENDETEVI CONTO DI COME SI CURA UN PAESE.AVREI TANTO ALTRO DA AGGIUNGERE, MA SONO COSI' ARRABBIATA CHE MI FERMO A QUESTO.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI