Domenica 09 Dicembre 2018
   
Text Size

Un contratto di rete per rilanciare la ciliegia di Casamassima

Rocco Bagalà


Rocco Bagalà confida ai nostri microfoni le strategie per affrontare
la crisi del settore cerasicolo


Grandinate e piogge torrenziali si sono abbattute nei giorni scorsi. La straordinaria ondata di maltempo, che ha colpito l'intera provincia di Bari, ha reso ancora più critica la già precaria situazione del settore agricolto. Conseguenze drammatiche soprattutto per quanto concerne buona parte della produzione di ciliegie.

Le istituzioni si sono attivate per richiedere un piano di emergenza a sostegno dei nostri agricoltori. L'assessore alle attività produttive Rocco Bagalà ha partecipato ad una riunione con il sindaco della Città metropolitana, Antonio Decaro, in cui sono state stabilite le priorità e le richieste urgenti da riportare a Maurizio Martina, Ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali. Tra queste anche un'assicurazione per gli agricoltori.

Giovedì 26 maggio, presso la sala consiliare si è svolto un aggiornamento del tavolo tecnico permanente per l’agricoltura, dove ampio spazio è stato dato alla questione annosa riguardante le ciliegie: «Hanno partecipato - specifica l’assessore Bagalà - parecchi produttori e diverse associazioni di categoria. Abbiamo voluto che questi venissero informati per bene su tutte le mosse effettuate e sui possibili risvolti futuri. Attendiamo fiduciosi delle risposte».

«Tuttavia - prosegue Bagalà - mi preme sottolineare che, tra le varie discussioni, abbiamo dato notevole rilevanza all’eventualità, sempre più concreta, di costituire un contratto di rete tra i produttori che vede al centro degli obiettivi la valorizzazione delle ciliege del nostro agro: strumento necessario, tra le altre cose, perché ci darebbe la possibilità di accedere ai finanziamenti concessi dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale. Tutto questo implica la necessità di creare un marchio identificativo della ciliegia di Casamassima, magari suggellata dal marchio De.Co che sarà disponibile tra circa trenta giorni, considerando la recente pubblicazione del bando per la realizzazione del logotipo».

«Durante l'incontro - conclude l’assessore - la dottoressa Luciana Pannarale ci ha parlato del disciplinare di qualità previsto per consorziarsi ai ‘prodotti di qualità Puglia’, un marchio che ha sempre più riconoscimento sia sul territorio nazionale che estero. Insomma abbiamo le idee chiare la visione è quella giusta, perché le nostre ciliege sono eccezionali quindi #faremoladifferenza!».

MARIAGRAZIA CAROLINA MILANO

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI