Mercoledì 19 Dicembre 2018
   
Text Size

'Uniti per la legalità'. Il Sindaco Cessa: "Sono vicino a Decaro"

Vito Cessa e il Premier Matteo Renzi


A Bari, Renzi firma il patto d’intesa con la Città Metropolitana.
Stanziati fondi per i 41 comuni dell’area metropolitana

 

Dopo i gravi avvenimenti registrati durante i festeggiamenti del Santo patrono barese, San Nicola, le associazioni di categoria di Bari hanno organizzato una manifestazione per esprimere la propria solidarietà al Sindaco della Città Metropolitana Antonio Decaro. Quest’ultimo, nei giorni scorsi, è stato bersaglio di numerose minacce di morte. Il sindaco barese da tempo combatte in prima fila l’illegalità e dopo aver commentato sui social la propria soddisfazione per il sequestro di fornacelle e frigoriferi abusivi, lungo le vie della città, è stato oggetto di gravi minacce da coloro che probabilmente sono stati oggetto dei sequestri.

Il Sindaco alla manifestazione Uniti per la legalità

“Uniti per la legalità”, questo il nome dell’evento svoltosi nel capoluogo pugliese il 16 maggio, ha registrato un alto numero di partecipanti che hanno voluto far sentire il proprio sostegno al sindaco barese. Tra i partecipanti anche il Sindaco Vito Cessa il quale ha manifestato la propria vicinanza, all’illustre collega, prima come uomo e poi come Sindaco. «Come Sindaci siamo soliti affrontare situazioni relative all’illegalità. Nel mio caso si è trattato di occupazioni abusive delle case popolari, piuttosto che il divieto di utilizzare botti a Capodanno. A breve abbiamo in cantiere altri interventi di repressione. Questi sono comportamenti che vanno repressi, soprattutto quando vengono chieste cose, in maniera anche violenta, che non si possono accordare».

Anche il Premier Matteo Renzi ha voluto esprimere il proprio rammarico per le minacce a Decaro, in occasione della firma per il patto della Città Metropolitana, avvenuta il 17 maggio sempre a Bari. L’accordo prevede lo stanziamento di circa 230 milioni di euro da investire nella realizzazione di servizi e strutture per circa 41 comuni dell’area metropolitana di Bari. Presente anche in quest’occasione il primo cittadino casamassimese che, insieme ad altri sindaci della città metropolitana, ha firmato simbolicamente il patto. «È stato un momento celebrativo di un percorso che è iniziato alcune settimane fa col Sindaco Decaro - commenta Cessa. I fondi messi a disposizione serviranno a rilanciare alcuni progetti ideati da tempo». Cessa riferisce del progetto di valorizzazione delle Lame, in particolare quella della Lama San Giorgio, di progetti che amplieranno il sistema di videosorveglianza a Casamassima, oggetto perenne di rapine a privati e attività commerciali e conclude: «Oltre a presentare questi progetti, ci inseriremo nel discorso della mobilità sostenibile e dell’innovazione della pubblica amministrazione».

ELEONORA MONTRONE

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI