Domenica 09 Agosto 2020
   
Text Size

APPROVATO IL BILANCIO PLURIENNALE 2010/2012

palazzo_municipale
Il punto principale all’ordine del giorno nel consiglio comunale del 30 aprile 2010 era l’esame e l’approvazione del bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2010, la relazione previsionale e programmatica 2010/2012 e il bilancio pluriennale 2010/2012.

Alla presenza dei revisori dei conti dott.ssa Calisi e dott. Acito, l’assessore alle politiche fiscali e finanziarie Fabio Nanna ha esposto il piano triennale della giunta.

Il bilancio, pensato in un’atmosfera di prudenza ed equilibrio a causa della crisi economica non ancora pienamente superata, prevede di impiegare le entrate del 2010 in diversi campi:

  • proseguire nella politica di taglio degli sprechi e delle spese improduttive, risparmio nei consumi e qualificazione degli investimenti;
  • interventi concreti per innalzare la vivibilità, emersi sia dal confronto con i cittadini, sia nel corso del dibattito politico, con attenzione alle problematiche del territorio;
  • piano di socializzazione, a proposito del quale Casamassima è nel Progetto Sinergica-Mente, che riguarda formazione ed inserimento lavorativo di soggetti deboli nel settore della raccolta differenziata porta a porta;
  • affrontare le situazioni di disagio sociale, inserendo soggetti a rischio in attività di cura e mantenimento del verde urbano;
  • progetto Pegaso, che comprende attività estive psicomotorie per diversamente abili;
  • trasporto dei disabili presso la struttura Sant’Agostino di Noicattaro;
  • assistenza specialistica dei disabili anche a scuola con la presenza di medici specialisti;
  • affido educativo dei minori, sia per le famiglie affidatarie, sia per l’istituto Cristo Re;
  • rinnovamento del progetto Centro per la famiglia, servizio pensato per aiutare i minori contro la dispersione scolastica e per cui Casamassima ha vinto il Premio Amico della Famiglia 2008;
  • assistenza domiciliare per gli anziani soli o non autosufficienti;
  • diritto allo studio: sono previste borse di studio e il comune si addossa il 50% delle spese per la mensa scolastica;
  • finanziamenti alle scuole per sopperire ai tagli del ministero;
  • piano urbano per le zone ad alto traffico o con poca possibilità di parcheggiare e attraversamenti pedonali più sicuri;
  • abbattimento delle barriere architettoniche;
  • recupero delle aree verdi anche tramite l’iniziativa Adozioni aree verdi pubbliche;
  • igiene urbana e smaltimento rifiuti, per i quali si procederà a un nuovo appalto con standard di qualità più alti;
  • valorizzazione dei prodotti locali con sagre e iniziative di promozione sul territorio;
  • iniziative sulla sicurezza in campo agricolo e alimentare.

Molte le contestazioni da parte dell’opposizione, soprattutto per quanto riguarda la voce della TARSU (tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani) aumentata del 20% dalla giunta comunale in data 15 aprile 2010. Si può notare infatti come lo stanziamento inserito nel bilancio di previsione 2010 sia di 2.473.518,66 € rispetto ai 1.720.000 € del 2009 e ai 1.830.000 € del 2008.

Proprio a causa di questi aumenti, peraltro giustificati semplicemente dicendo che “vanno pagati”, l’opposizione ha votato sfavorevolmente, votazione che però non è stata sufficiente a respingere il bilancio, approvato con dodici voti su sedici.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.