Lunedì 10 Dicembre 2018
   
Text Size

Servizi Sociali: l’assessore Spinelli anticipa i prossimi progetti

Casamassima-L'assessore ai Servizi sociali Antonietta Spinelli


In ballo nuovi opportunità di inclusione sociale.
Novità anche per i minori ed il Servizio Civile


Il progetto ‘Clorofilla’ ha significato tanto in termini di inclusione sociale e attivismo per la manutenzione del verde pubblico. Un progetto che ha visto agire in sinergia il settore delle politiche sociali e le altre forze dell’Amministrazione comunale. L’assessore al ramo Antonietta Spinelli specifica che sono stati investiti 20.000 euro nel piano ‘Clorofilla’ e che hanno costituito un supporto economico significativo per i beneficiari.

Se è vero che questo programma di reinserimento sociale volgerà al termine il 21 aprile, tuttavia, assicura Antonietta Spinelli, verranno stabiliti ulteriori progetti che si prospetteranno innovativi rispetto ai precedenti. Una volontà di Teresa Massaro, capo settore dei Servizi sociali, che è assolutamente sostenuta dallo stesso assessore: « È certamente opportuna una ventata di aria fresca, che vada a rendere più stimolante l’attività dei nuovi beneficiari e che permetta un’erogazione dei contributi economici più equilibrata». L'indirizzo verso cui ci si sta muovendo è la promozione di progettualità che impieghino i soggetti deboli in attività di pubblica utilità, come la cura dei beni immobili pubblici o la piccola manutenzione della pavimentazione cittadina. Ma ancora, attività legate alla sorveglianza degli ingressi di ogni plesso scolastico, dato che i vigili non possono certamente avere il "dono dell’ubiquità", come la stessa Spinelli afferma.

L'assessore alle Politiche Sociali ci fornisce anche una breve anticipazione in merito alle attività del Servizio Civile, che includono i ragazzi dai 18 ai 28 anni. Entusiasta, l’assessore, ci annuncia che entrambi i progetti presentati - ‘Il fanciullino’ e ‘Osservatorio aria’ - sono stati ritenuti assolutamente idonei.

Novità anche nel settore dei minori. «Una grossissima realtà - ricorda la Spinelli - è la Pia Domus Cristo Re. Noi la sosteniamo da sempre e continueremo a farlo corposamente. Ma, anche qui, c’è bisogno di svecchiare le consuete dinamiche. Vorremmo, infatti, fare in modo che i futuri ospiti della ‘Pia Domus’ entrino in contatto con la struttura e gli educatori in un contesto più gioioso, come quello della colonia marina, in modo da immetterli più sicuri nel nuovo contesto, sin dai primi giorni di scuola, a Settembre».

A conclusione di questa celere carrellata di progetti in atto e futuri, l’assessore non omette di parlarci degli amici diversamente abili, che già da mesi possono avvalersi di ausili didattici altamente tecnologici atti a migliorare l’apprendimento. In ultimo, le attività sportive che stanno coinvolgendo gli stessi, opportunamente finanziate dalle casse comunali e che si avvalgono dell’ausilio di importanti strutture sportive presenti sul nostro territorio.

Un quadro che certamente fa trapelare ampi spiragli di luce per i casamassimesi, che ahimè stanno vivendo ore abbastanza critiche. «Sappiano - chiosa la Spinelli - che non sono soli e che il nostro obiettivo è quello di arginare le lunghe tempistiche burocratiche e i limiti finanziari per poter attuare immediatamente tutti questi progetti, atti ad aiutare i casamassimesi che più devono beneficiarne».

MARIAGRAZIA CAROLINA MILANO

Commenti  

 
#1 indignato! 2016-04-26 09:11
Assessore Spinelli la smetta di prendere in giro la gente.. Perché non parla delle cooperative che conosce, vedi servizio SAD.. Create un centro di formazione OSS a casamassima.. Non siete trasparenti, sprecate denaro pubblico, fate assistenzialismo ai disonesti.. La M***o è un bel dinosauro del sistema.. Tagliatevi gli stipendi che sono vergognosi, considerando la totale vostra inconsistenza!.. Potrei continuare all'infinito.. Speriamo che alle prossime elezioni vi mandiamo a lavorare tutti.. siete ormai una zavorra per una società che voi stessi avete distrutto! #sarà una #rivoluzione #gentile..
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI