Martedì 18 Dicembre 2018
   
Text Size

"Sul Majorana accuse gravi e generiche"

vito cessa


Il Sindaco Cessa e l'assessore Palmieri fanno chiarezza sui disagi dell'Istituto casamassimese


Come sappiamo, la Presidente del Comitato genitori Mariella Zotti tende ad addossare la maggior parte della responsabilità dei problemi dell'Istituto Alberghiero "Majorana" al Comune e in particolare al Sindaco che, a suo parere, non sarebbe interessato al futuro di quell'Istituto per ragioni di appartenenza politica (quell'Istituto è nato infatti durante la giunta Birardi). Cogliendo l'occasione della conferenza stampa di mercoledì scorso, il primo cittadino, assieme al vicesindaco e assessore alle opere pubbliche Andrea Palmieri, ha fatto chiarezza sulla questione, respingendo in maniera decisa ogni accusa.

Mariella Zotti proprio dalle pagine del nostro giornale, questa settimana, lamenta che i lavori che erano destinati alla linea telefonica sarebbero stati "surclassati" da quelli per la fibra ottica. A tal proposito Andrea Palmieri spiega: «I lavori sono per la fibra ottica e vanno fatti preliminarmente a quelli per la linea telefonica. Sono tuttavia state messe le infrastrutture anche per allacciare la linea telefonica dell'Istituto».

«La Zotti - aggiunge Palmieri - insiste sul fatto che se non c'è la linea telefonica la responsabilità è dell'Amministrazione comunale. In realtà se non ci fosse stata questa richiesta fatta da noi per collegare quell'Istituto alla rete della banda larga, attualmente non ci sarebbe stato né il telefono né la banda larga. L'Istituto Majorana, come tutti i cittadini di Casamassima, avrà invece a breve questa possibilità. I procedimenti per l'avvio dei lavori all'Istituto erano già in atto e c'è stata un'accelerata dovuta sicuramente alle nostre pressioni. La Presidente del Comitato genitori, insieme ad altre componenti politiche, deve comprendere che questa battaglia che stiamo facendo da qualche mese non deve essere una battaglia solo dell'Amministrazione: i risultati si ottengono se si chiede il supporto a chi effettivamente il supporto può darcelo. In questa fase sia io che il Sindaco stiamo avendo con la Città Metropolitana e i suoi consiglieri delegati un confronto settimanale. In queste ore, proprio quei consiglieri stanno discutendo il bilancio di previsione 2016 della Città metropolitana: è questo il confronto serio che ci può portare al raggiungimento degli obbiettivi, piuttosto che le critiche insensate. Di certo il Comitato dei genitori può dare un supporto ma è giusto che si sia corretti fino in fondo, anche riconoscendo ciò che l'Amministrazione sta facendo. Se i risultati si otterranno, probabilmente è merito anche nostro».

All'intervento già esaustivo del vicesindaco Palmieri, aggiunge una personale riflessione anche il Sindaco Vito Cessa: «Ho letto con dispiacere le dichiarazioni della Presidentessa Zotti che ha fatto delle affermazioni assolutamente mendaci. Mi spiace perché non comprendo quale sia la finalità, o se c'è una volontà precisa, anche politica. Mi sembra, al contrario di ciò che ci accusa la Zotti, che questa Amministrazione abbia mostrato massima disponibilità e massima attenzione alla questione. Stiamo sostenendo il progetto con grande determinazione, per cui quelle affermazioni sono assolutamente gratuite; la signora Zotti è stata tra l'altro ricevuta da me più volte. Apprezzerei, come ho anche detto in Consiglio Comunale, che le critiche che mi si muovono siano sempre circostanziate e non, come in questo caso, generiche e infondate».

Insomma, quella tra Mariella Zotti e l'Amministrazione comunale sembra essere una querelle inutile. Ciò che davvero importa è che si trovino al più presto soluzioni per un Istituto che arranca ormai tra mille difficoltà. Se poi l'obbiettivo è comune, litigare non serve a nulla.

VALERIA MARANGI

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI