Venerdì 14 Dicembre 2018
   
Text Size

Giovani Democratici, criteri equi per la selezione degli scrutatori

gd logo

 

Come Giovani Democratici abbiamo creduto fortemente alla richiesta, protocollata in data 7 Marzo, di revisione del regolamento in merito alla nomina degli scrutatori, sia per il Referendum, ormai alle porte, che per tutte le future occasioni di consultazione elettorale. Ci sembra importante garantire la possibilità che tale ruolo sia ricoperto da chi non gode di un reddito elevato o, addirittura, ne è privo.

Il documento protocollato dai GD Casamassima

Per tale motivazione, i criteri di nomina che abbiamo indicato, per coloro i quali sono iscritti all’apposito Albo, sono due:

- nomina del 50% con sorteggio degli scrutatori trai ragazzi dai 18 ai 29 anni, nel pieno rispetto della parità di genere;

- nomina del restante 50% con sorteggio tra i cittadini iscritti nelle liste di collocamento privi di occupazione lavorativa.

Otterremmo così un duplice effetto: i più giovani avranno un'occasione per avvicinarsi alla vita politica nazionale e locale, e, parallelamente, sarà garantita la corresponsione del compenso previsto a chi ha necessità di un sostegno economico.

La nostra è un’azione che non ha la presunzione di voler colmare una disparità reddituale e sociale che dipende da altre problematiche e necessita di più incisive iniziative, ma, nel caso di specie, è un’occasione per dare un segnale di equità. Siamo estremamente fiduciosi che tale richiesta venga accolta positivamente dalla Commissione Regolamento e dalla Commissione Elettorale.

Entrando nello specifico della tematica Referendum, la nostra posizione è chiara. Abbiamo voluto creare il comitato “Casamassima vota Sì - Stop alle trivellazioni”, per condurre un’importante battaglia che sostenga il voto del SÌ, e, al contempo, discuta e provi a dimostrare, con l’aiuto di esperti, la validità di soluzioni alternative al petrolio.

A breve, organizzeremo eventi tematici e momenti di incontro e confronto con i cittadini del nostro paese, e siamo aperti alla collaborazione totale con ogni altra realtà territoriale sensibile a questo tema.

È una problematica che riguarda tutti, investe il nostro presente e, soprattutto, il nostro futuro e, a quasi un mese dalle votazioni, più che mai abbiamo bisogno di costruire una visione comune che porti alla vittoria del SÌ.

Giovanni Democratici Casamassima
Circolo P. P. Pasolini

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI