Lunedì 17 Dicembre 2018
   
Text Size

Mozione di sfiducia per il Sindaco da parte dei Cinque Stelle

Antonello Caravella candidato sindaco 5 stelle


Caravella: "Chiediamo un atto di responsabilità"

A poche ore dal controverso Consiglio Comunale, scoppia la bomba: è stata infatti presentata una mozione di sfiducia nei confronti del Sindaco, il dottor Vito Cessa da parte degli attivisti del Movimento Cinque Stelle capeggiati dal consigliere Antonello Caravella.

Ed è proprio Caravella a darci in esclusiva la notizia e ad affidare ai nostri taccuini le sue motivazioni circa un atto così risoluto: «Stamattina, 24 febbraio - spiega il consigliere - il Movimento Cinque Stelle ha protocollato una mozione di sfiducia nei confronti del Sindaco». Caravella ci tiene tuttavia a sottolineare tuttavia "le buone intenzioni" dell'atto e a elencare quali sono le sue finalità: «Abbiamo protocollato quest'atto non perché vogliamo che "vadano tutti a casa": la caduta dell'Amministrazione, d'altronde, provocherebbe una situazione di ulteriore stallo per il paese e noi non vogliamo questo. Abbiamo però dovuto protocollare questa mozione perché le nostre aspettative nei confronti del Sindaco sono state innegabilmente deluse; Cessa avrebbe dovuto fare la differenza e noi d'avvero ci abbiamo creduto. Personalmente, il giorno dopo l'elezione di Vito Cessa mi sono complimentato con lui. Purtroppo, a otto mesi da allora, dobbiamo constatare di trovarci in una situazione di lampante immobilismo, come d'altronde si è visto nello scorso Consiglio Comunale che non è stato capace nemmeno di dare una risposta sulla spaccatura della maggioranza».

«D'altronde - precisa Caravella - non si tratta solo di Verna e Fortunato ma nei confronti dell'Amministrazione piovono dissensi da tutte le parti, basti pensare ai comunicati di LiberaCasamassima. L'Amministrazione dovrebbe pensare ad amministrare e non dovrebbe stare dietro a tutte queste controversie. Facendo parte del Consiglio, mi sento corresponsabile e chiedo agli altri colleghi di fare altrettanto. Il nostro modus operandi, come Movimento Cinque Stelle, ci ha sempre visti estremamente propositivi e mai polemici. Se avessimo voluto far cadere Cessa avremmo agito come qualcuno vigliaccamente ha fatto in passato, andando dal notaio. Con questa mozione invece noi chiediamo, al di là di tutto, un atto di responsabilità da parte del Sindaco, dei suoi Assessori e dei suoi Consiglieri, affinché si azzeri tutto, ci si metta a tavolino e si discuta davvero, incominciando una proficua e reale collaborazione».

Spiegata così, la mozione di sfiducia sembrerebbe un semplice invito alla collaborazione, e di certo lo è, se pur in forma piuttosto pesante. Vedremo che conseguenze porterà la mozione, sperando siano, in qualunque modo evolvano, risolutive per il bene del paese.

VALERIA MARANGI

Commenti  

 
#3 nessundorma 2016-03-03 22:16
Forza Caravella il nostro futuro è nelle tue mani...stam appost!!!
 
 
#2 Considerazione 2016-03-02 12:14
Quanto gossip ma solo atti privi di valenza.
I soliti grillini!!!
 
 
#1 Inciuccio 2016-03-02 12:00
Qualcuno riesce a spiegrami come mai Caravella presenta una inutile (mancano le firme necessarie) mozione di sfiducia contro il Sindaco e la sua amministrazione, mentre qualche giorno prima durante l'ultimo consiglio comunale, salva la maggioranza astenendosi su un emendamento dell'opposizione che farebbe pagare meno tasse ao proprietari dei terreni nella zona PIP? per non parlare delle sue dichiarazioni rese in piena bagarre all'interno della maggioranza, dove ritiene di non doversi occupare della crisi politica in corso. Qualcosa non mi è chiaro!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI