Domenica 16 Dicembre 2018
   
Text Size

Palmieri presenta il Piano Triennale

andrea palmieri

 

«Una nuova Scuola per l'Infanzia e una Elementare»

Andrea Palmieri, Assessore alle Opere Pubbliche e Vicesindaco, ci riceve nel suo ufficio, carte alla mano, e con orgoglio ci annuncia di aver approvato, con largo anticipo, il Piano Triennale dei Lavori Pubblici. «Quest'anno - spiega l'Assessore - è il primo anno che abbiamo il tempo di produrre il Piano Triennale dei Lavori Pubblici. L'anno scorso, infatti, per poter stare nei termini dell'approvazione del bilancio di previsione, abbiamo lasciato come Triennale quello approvato dal Commissario. Questo dunque è il primo programma triennale dei Lavori Pubblici dell'Amministrazione Cessa. Ci abbiamo lavorato molto, da fine dicembre a gennaio, con tanti incontri con la maggioranza anche perché ci eravamo dati come termine gennaio».

Palmieri passa dunque ad illustrarci, con grande dovizia di particolari, quali sono le opere pubbliche in programma a partire dall'anno in corso: «Per il 2016 abbiamo eliminato le opere già appaltate, poiché i lavori sono già in fase di avvio. Abbiamo eliminato anche le opere che erano in programma da quasi un decennio e che adesso vanno riprogrammate; al momento non costituiscono più una priorità anche perché hanno scarse possibilità di essere portate avanti. Tra queste, lo stadio comunale e le ristrutturazioni che riguardavano la Caserma dei Carabinieri».

Il Vicesindaco passa successivamente a parlarci di quelle opere che saranno realizzate attraverso bandi di programmazione europea, che si prevede possano uscire quest'anno: «In previsione dell'uscita di questi bandi, abbiamo individuato delle aree cioè degli interventi da attuare che per noi sono più strategici. Tra questi un progetto di circa 4 milioni di euro che prevede la realizzazione di una rete di fogna bianca in modo da risolvere la questione senza adottare più interventi "tampone"; un altro progetto riguarda gli impianti fotovoltaici, principalmente per le Scuole; 400mila euro sono previsti per un centro comunale di raccolta; nella zona di Covent Garden vogliamo fare una nuova Scuola dell'Infanzia: si tratta, quest'ultima, di un'esigenza verificata anche assieme ai Dirigenti Scolastici. Un altro intervento che abbiamo inserito nel Triennale riguarda la creazione di una nuova scuola Elementare in Via Raffaello Sanzio. Altri finanziamenti che arriveranno saranno destinati alla riqualificazione del Complesso Monacelle e per il Monastero di Santa Chiara, sia per la creazione degli alloggi per studenti sia per la ristrutturazione del I e II piano sopra il Museo».

L'Assessore ai Lavori Pubblici elenca poi quegli interventi che saranno realizzati con fondi comunali. A tal proposito Palmieri parla di una ristrutturazione del Palazzo Comunale e della creazione di nuovi loculi cimiteriali. Altri interventi, finanziati sempre da fondi comunali, riguarderanno la manutenzione delle strade come Via Bari o alcune strade suburbane. Continua Palmieri: «Si vuole, con un fondo comunale di circa 500mila euro, riqualificare piazza Aldo Moro grazie a un intervento di ristrutturazione della piazza nonché delle strade adiacenti; sempre attraverso fondi comunali si completerà la strada interrotta nell'area mercatale; in ultimo, per il 2016, sarà attuato un intervento che riguarda la sicurezza stradale: verrà finalmente illuminata la circonvallazione».

Il Vicesindaco passa ad illustrare, se pur in breve, gli interventi messi in cantiere per il 2017 e per il 2018. Per il 2017 è previsto un intervento di ristrutturazione dell'ultimo piano del Palazzo comunale; il restauro del Palazzo, attualmente vincolato, della Pro Loco. Attingendo ai fondi regionali verranno invece realizzati percorsi sicuri scuola-casa, impianti fotovoltaici per scuole ed edifici pubblici, riqualificazione del parco urbano posto tra Bari Alto e Casamassima (opera che verrà completata nel 2018 con la realizzazione di una pista ciclabile che collega il Parco con Bari Alto). Infine, 250mila euro verranno destinati per taluni arredi urbani.

Per quanto concerne il 2018 si provvederà, oltre che alla realizzazione della già citata pista ciclabile, alla manutenzione di alcune strade e alla realizzazione di un Teatro tenda da circa 300 posti. Palmieri infatti evidenzia la necessità di creare nuovi spazi dove fare cultura.

Un programma poderoso e ben articolato, forse persino un po' troppo ambizioso. Ma bando al disfattismo: se Casamassima riuscisse a vedere realizzate almeno la metà delle opere descritte, sarebbe sulla via della rinascita.

VALERIA MARANGI

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI