Mercoledì 19 Dicembre 2018
   
Text Size

SEL abbandona la maggioranza

Francesco Matarrese

 

Alla luce degli ultimi eventi che hanno determinato fratture all'interno della maggioranza, il Circolo SEL Casamassima, consapevole che la questione possa ricondursi alla logica spartizione delle cariche ed ad una discutibile gestione della cosa pubblica si vede nella condizione di abbandonare la coalizione di centrosinistra. A maggior ragione gli iniziali intenti e gli intendimenti che parevano convergere si sono infranti in un clima di mutismo e di mancate risposte alle nostre richieste come da ultimo, quella relativa ad una eventuale verifica.

La costruzione di un partito politico di sinistra nuovo che si pone l'obiettivo di diventare forza di governo, è alternativo all'attuale PD in ogni consesso. Il PD sempre più spostato su posizioni di centrodestra è sempre più lontano dal mondo del lavoro e dei diritti, come confermato dal decreto Lorenzin sulla sanità. Un partito che è impegnato a portare sempre più massicci attacchi alla nostra Costituzione, la bella del mondo fu definita, non può essere nostro compagno di strada.

La riflessione da noi avviata da tempo sull'attività dell'amministrazione comunale ci ha portati alla decisione odierna di abbandonare la maggioranza.

Invitiamo tutti coloro che hanno nel cuore il seme della speranza di costruire una società migliore, legata ai grandi valori che la sinistra ha rappresentato nel nostro Paese ad unirsi a noi nel lavoro impegnativo, difficile per la costruzione dal basso del nuovo soggetto politico di sinistra.

Sel Casamassima

Commenti  

 
#2 NessunDorma 2016-02-09 18:14
....abbandoniamo la coalizione....il Pd è di destra....nuovo soggetto di sinistra....bla bla bla....QUANTE IDEE NUOVE!!!
 
 
#1 m.carucci-acquaviva 2016-02-08 11:56
Decisione tardiva e del tutto irrilevante. SEL non doveva fare alleanze con le cattedrali del magna-magna. Ora è tardi e, comunque, non serve a niente.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI