Mercoledì 19 Dicembre 2018
   
Text Size

«Sulle Scuole impegno dell'Amministrazione Cessa senza precedenti»

Casamassima-«Sulle Scuole impegno dell'Amministrazione Cessa senza precedenti»-SALA TORRI

 

Articolo Pubblicato su “la Voce del Paese” in edicola la settimana scorsa

Palmieri illustra gli interventi eseguiti in favore degli edifici scolastici e i progetti a breve termine

 

Erano giorni che in paese (e sopratutto sul web) circolavano le solite lamentele sulla presunta inadeguatezza di alcuni edifici scolastici. Ultima in ordine di tempo, la (non troppo) velata polemica dei rappresentanti locali del Movimento Cinque Stelle che hanno postato la foto di alcune piastrelle staccate nei bagni della Scuola. Il Vicesindaco e Assessore ai Lavori pubblici Andrea Palmieri, stanco di accuse che sono, a suo parere, l'esatto contrario rispetto alla realtà dei fatti, ha perciò indetto una conferenza stampa che si è tenuta mercoledì pomeriggio nella Sala delle Colonne in Comune.

In particolare il Vicesindaco ha chiarito come l'Amministrazione si è impegnata moltissimo in questi cinque mesi per le Scuole, rimediando all'incuria del precedente governo (Andrea Palmieri si è guardato bene da esprimere apertamente tale giudizio ma l'ha fatto intendere più volte). Con le ben 19 determine alla mano dell'Amministrazione Cessa - riguardanti i lavori nelle Scuole "Guglielmo Marconi", "Gianni Rodari", "Dante Alighieri" (centrale e succursale), "Bruno Ciari", "Don Milani" e "Collodi" - Palmieri ha asserito che «sin dall'inizio l'Amministrazione Cessa ha mostrato di avere come obbiettivo primario l'investimento sulle scuole. Si trascinava infatti da tempo una situazione poco felice: edifici scolastici di non recente costruzione non hanno ricevuto, negli anni precedenti al nostro insediamento, le necessarie opere di manutenzione ordinaria. Ci siamo perciò impegnati, durante il prossimo periodo estivo, ad attuare in una serie di interventi ordinari e straordinari».

«Grandi opere strutturali per la sicurezza, come l’adeguamento sismico, è l’obiettivo che ci siamo posti anche con le scuole "Gianni Rodari" e "Collodi". Entro la fine dell’anno - prosegue Palmieri - saranno affidati, con una gara d’appalto, i lavori per una riqualificazione sostanziale degli edifici che partiranno nel 2016. Abbiamo finanziamenti regionali e ministeriali pari a circa 1.500.000 euro da investire». Con questi interventi, spiega il Vicesindaco, cambierà l'aspetto della Scuola "Rodari" sul lato in Via Bari con, ad esempio, l'arretramento della cancellata. La palestra inoltre verrà ripristinata, ristrutturata e resa disponibile anche alle associazioni sportive. Questi lavori implicheranno il temporaneo trasferimento di alcune classi della "Rodari" e della "Collodi" presso l'edificio scolastico del "Majorana".

Palmieri si sofferma, successivamente, sulla scuola "Bruno Ciari", unico edificio in possesso già di tutte le certificazioni, dall’agibilità all’adeguamento sismico, su cui sono stati investiti 65.880 euro: «Si tratta ad oggi di una scuola sicura e certificata. Il problema delle infiltrazioni è in via di risoluzione: si sta provvedendo in questi giorni a impermeabilizzare e a coprire il cono. Su questa scuola vorrei tuttavia procedere con un ultimo lavoro: la pavimentazione del camminatoio del tetto. Sono del parere, infatti, che gli interventi debbano essere sostanziosi e definitivi per evitare spese successive di manutenzione».

Si passa poi a parlare della Scuola Media Dante Alighieri (sede centrale), illustrando le verifiche che un geologo e un ingegnere stanno conducendo sull'intera struttura al fine di valutare, anche in questo caso, i necessari adeguamenti. Andrea Palmieri si avvia alla conclusione passando in rassegna i tanti "interventi diffusi" già eseguiti sulle diverse scuole. «Le opere di manutenzione, fornitura e riparazione riguardano la sostituzione di plafoniere, lampade, prese elettriche, maniglie e maniglioni antipanico, finestre, tapparelle e cancelli. Ben 43 interventi di sostituzione riguardano orinatoi, miscelatori, galleggianti, sanitari e rubinetteria. Altri 42 interventi sulla sicurezza si sono concentrati sulla manutenzione di 25 estintori e la pulitura di 17 caldaie. Tra le attività di manutenzione più onerose c’è quella dell’ascensore della scuola "Marconi", con un impegno di spesa pari a 1738,00 euro».

A fine conferenza stampa vengono forniti i dati complessivi circa le spese sostenute per le scuole, sottolineando come l'Amministrazione Cessa abbia mostrato in questo campo "un impegno senza precedenti". Le spese sono state dunque così ripartite: impianti elettrici 4126,04 euro; disinfestazione e disinfettazione 4.500,00 euro; manutenzione idrico-fognaria 1878,80 euro; ascensore Scuola "Marconi" 1738,00 euro; manutenzione estintori 727,60 euro; manutenzione impianti termini 3903,20 euro; incarico per verifica strutturale scuola Dante Alighieri 4500,00 euro; intervento urgente impianto idrico-fognario straordinario 549,00 euro.

VALERIA MARANGI

 

 

Commenti  

 
#2 G.Pirolo 2015-12-03 08:41
Casamassima: unico Comune senza campo sportivo e ciò non era vero fino a 2 anni fa. Fino ad allora avevamo un impianto dignitoso, ci giocava ogni giorno un centinaio di ragazzi, allenati anche dal sottoscritto. Purtroppo, per motivi imperscrutabili, è calato il sipario e ci siamo organizzati per proseguire in qualche modo l’attività, trovando ospitalità negli impianti dei paesi limitrofi e rassegnandoci definitivamente alle crescenti difficoltà logistiche. Un impianto sportivo di base può essere considerato un bene necessario per la collettività, come la manutenzione delle strade, l’illuminazione pubblica, le scuole? La risposta è sì, se consideriamo gli scopi culturali, di inclusione e simbolici che lo sport ha. E stiamo toccando con mano, in ogni settore, che l’educazione e la coesione sociale sono necessari come l’aria e l’acqua per salvaguardare il nostro vivere. Chiarito questo, attraverso il sito web di Casamassima, desidero sensibilizzare gli Addetti ai lavori ad adottare interventi urgenti alla ristrutturazione del vecchio campo comunale che attualmente versa in uno stato di inammissibile degrado .
 
 
#1 Ciccio bomba 2015-11-27 11:44
Assessore io ci lavoro in una di queste scuole, ma Lei in che cavolo di paese vive? La prossima volta li dia meglio i numeri almeno cerco di vincere qualcosa...
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI