Lunedì 17 Dicembre 2018
   
Text Size

Il caso “Ciari”

Casamassima-Scuola Bruno Ciari

 

Articolo pubblicato su “La Voce del Paese” in edicola la settimana scorsa

Il vicesindaco Andrea Palmieri: “Le scuole la nostra priorità”

La scuola dell’Infanzia “Bruno Ciari” è stata per mesi nell’occhio del ciclone per i numerosi interventi disposti dall’Amministrazione Comunale in soccorso alle numerose problematiche sopravvenute. In un primo momento, gli interventi operati sono stati resi necessari a causa di alcuni atti vandalici che hanno richiesto il ripristino della guaina che preveniva il pericolo di infiltrazioni all’interno della struttura. Successivamente i problemi sopraggiunti hanno interessato il cono (parte superiore del soffitto): «Le problematiche riscontrate nella zone del cono - illustra il vicesindaco Palmieri - sono poco spiegabili e non di natura tecnica, poiché lo stesso materiale usato per il cono è stato usato altre volte in altre zone della struttura senza mai dare problemi. Siamo rimasti anche noi sorpresi di questa cosa. I problemi di infiltrazioni sono stati rintracciati proprio nelle zone interessate dai lavori di consolidamento e di adeguamento sismico, dove sono comparsi dei rigonfiamenti, solo in alcune parti del cono stesso, dalle quali poi si sono sviluppate le infiltrazioni. Abbiamo convocato la ditta la quale ha chiamato il fornitore che produceva quel prodotto, che a sua volta ha fatto delle verifiche e ci è stato proposto di fare gli interventi futuri con un'altra tipologia di materiale».

I lavori riguardanti l’impermeabilizzazione sono ormai terminati ma proprio per evitare il riproporsi di nuovi problemi, in progetto pare esserci anche quello del rifacimento del camminatoio, poiché un’adeguata pavimentazione potrebbe escludere la nascita di nuovi problemi e soprattutto rappresenterebbe una soluzione non temporanea bensì definitiva.

La "Ciari" però nonostante tutto, resta la prima scuola di Casamassima ad aver ottenuto il Certificato di Sicurezza sia dal punto di vista statico che dal punto di vista sismico. Infatti proprio durante la scorsa estate, sono terminati i lavoro di collaudo da parte dell’Ingegnere Civile e dei Vigili del Fuoco.

A quanti avrebbero preferito una soluzione drastica quale l’abbattimento della Ciari per dar luogo ad un nuovo edificio scolastico, Palmieri risponde:« Lo stesso Responsabile che aveva dichiarato tempo fa che era necessario l’abbattimento della struttura attuale, in realtà poi durante il periodo del Commissariamento si è ricreduto proponendo di fare lavori di ristrutturazione».

Altri importanti lavori di ristrutturazione, inoltre, sono previsti per la Scuola per l’Infanzia "Collodi", per la Scuola Elementare "G. Rodari" e per il plesso centrale della Scuola Media "Dante Alighieri". Molti dei lavori riguarderanno la messa in sicurezza dal punto di vista statico e sismico. Oltre a questi lavori di consolidamento, iniziati fin dai primi giorni del mandato Cessa, continua l’operato di manutenzione ordinaria dei plessi scolastici, come la revisione delle caldaie, dei bagni, il controllo degli impianti elettrici fino ad arrivare alla sostituzione di lampadine neon. Inoltre nel plesso "Marconi" è previsto il ripristino della funzionalità dell’ascensore momentaneamente fuori uso.

Gli interventi designati per ogni edificio scolastico mettono in luce quali siano le priorità attuali dell’Amministrazione Cessa, che dopo il trasferimento del Centro Vaccinale in un luogo più idoneo alla sua funzione, mostra grande interesse per la sicurezza ed agibilità delle scuole casamassimesi: «Abbiamo dirottato alcune risorse economiche verso i progetti scolastici - conclude Palmieri -  proprio perché per noi la risoluzione dei problemi riguardanti gli edifici scolastici rappresenta una tra le nostre massime priorità».

ELEONORA MONTRONE

 

 

 

Commenti  

 
#1 Riccardo 2015-11-10 20:46
Demolitela e rifatela. Risparmierete.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI