Venerdì 14 Dicembre 2018
   
Text Size

Il "post lettera" della Forleo. Trovato un accordo con il Sindaco

Casamassima-Il post lettera della Forleo. Trovato un accordo con il Sindaco-MARIELLA FORLEO

 

Articolo pubblicato su “La Voce del Paese” in edicola la settimana scorsa

Mariella Forleo: «Inutile trascinare sterili diatribe»

Spira nuovamente vento di pace tra alcuni partiti di sinistra "senza poltrona" in consiglio (in primis Realtà Italia e Sel) ed il Sindaco. Dopo che la segretaria di Realtà Italia, Mariella Forleo, persona per la verità poco facile alle polemiche, aveva scritto la famosa lettera alla cittadinanza nella quale chiedeva che il suo partito non venisse più escluso nelle scelte amministrative, c'è stato infatti un riavvicinamento. Abbiamo chiesto alla Forleo qualcosa in più sul "post lettera".

 

Segretaria Forleo, dopo la lettera condivisa con i cittadini, il suo partito è stato coinvolto nelle scelte amministrative?

«Sì. Abbiamo avuto, insieme con Sel che ha condiviso tutti i contenuti della lettera, una serie di incontri con il Sindaco, alla presenza dei segretari di partito. Durante il primo incontro abbiamo chiesto ed ottenuto garanzie scritte circa il metodo di lavoro da utilizzare. È stato un incontro tutto sommato soddisfacente, in linea con il mio obbiettivo di ricondurre l'azione politica nell'ambito della dialettica. Solo così si può arrivare ad una corretta gestione della cosa pubblica. Siamo soddisfatti anche perché il Sindaco Cessa in persona si è fatto garante del nostro partito e di Sel in Consiglio. Vedendo questa disponibilità, ho optato per una soluzione pacifica, anche perché non  ritengo utile trascinare diatribe sterili. Il politico deve anche saper mettere da parte questioni personali per il bene della comunità. Personalmente, come è mia abitudine, mi sono data dei tempi perché questa nuova collaborazione con l'Amministrazione dia i suoi frutti, ma sono ottimista. Staremo a vedere».

 

Il segretario Alessio Nitti (LiberaCasamassima)  ha definito il sindaco "sotto ricatto" da parte della sua stessa maggioranza "allargata". Condivide tale giudizio?

«Non mi figuro Vito Cessa una persona che si lascia ricattare. Non condivido e vorrei dire, come già ho fatto, che bisognerebbe superare questi dissapori, altrimenti si rischia di impantanarsi in questioni che poco hanno a che fare con la politica stessa. Il consigliere Giuseppe Nitti dovrebbe superare la cosa e dedicarsi alla politica e al bene di Casamassima, dal momento che è giovane e possiede la capacità e la professionalità per dare un grosso contributo alla politica locale. Ripeto: inutile trascinare diatribe sterili».

VALERIA MARANGI

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI