Venerdì 14 Dicembre 2018
   
Text Size

Gino Petroni: "Sembra di essere sotto commissariamento"

Casamassima- Sembra di essere sotto commissariamento-PETRONI

 

Articolo pubblicato su “la Voce del Paese” in edicola la settimana scorsa

«Non bastano le sagre a rilanciare il commercio»

Continua il nostro sondaggio tra gli esponenti politici casamassimesi sull'opinione che si sono fatti in questi primi mesi dell'era Vito Cessa. Probabilmente il più acre ed amareggiato è Gino Petroni, consigliere di opposizione del Movimento Schittulli. Appare del  tutto sfiduciato e confida ai nostri microfoni: «Questa amministrazione è allo sbando completo perché se loro pensano che, con un po' di fumo di qualche sagra o con facebook o con l'aver chiuso due o tre buche, stiano facendo una buona politica è chiaro che si sbagliano. D'altronde le difficoltà di questo paese sono sotto gli occhi di tutti: il paese è sporco ed il Sindaco aveva promesso che avrebbe gestito al meglio l'azienda che attua lo smaltimento di rifiuti e lo spazzamento.

Ma le criticità per il rappresentante del Movimento Schittulli vanno ben oltre: «La Tari è aumentata, le buche delle strade sono ormai una costante, le periferie appaiono completamente indifese ed il commercio stenta ad andare avanti. Loro fanno solo l'ordinario e sembra quasi di essere ancora sotto commissariamento».

Nessuna clemenza, dunque, per un'amministrazione che qualcuno ritiene ancora in fase di rodaggio. Per Petroni infatti, il rodaggio è finito e la situazione viene definita dal consigliere catastrofica: «Questa Amministrazione ha delle grosse difficoltà e speriamo che possa essere per loro ancora un periodo di rodaggio; tuttavia se questo è l'inizio è davvero catastrofico». Petroni non risparmia una frecciatina alle promesse fatte, forse troppo a cuor leggero, da Vito Cessa in campagna elettorale: «Eravamo  tutti sicuri che l'Amministrazione avrebbe avuto difficoltà in questo percorso. Il Sindaco era invece convinto che nell'arco di cento giorni avrebbe risolto i problemi più seri. Ora vediamo che Casamassima purtroppo è ancora "punto e a capo". Aggiungo che il Sindaco, nella sua famosa conferenza stampa della settimana scorsa, ha ribadito che i cittadini devono rivolgersi all'Amministrazione e non ai social network: noi dell'opposizione non  ci stiamo e non permetteremo all'Amministrazione di "chiudere la bocca ai cittadini". Tra l'altro l'Amministrazione stessa usa moltissimo questi mezzi per pubblicizzare piccoli eventi e iniziative come, tra le ultime, la Sagra della brace».

Ed a proposito della Sagra, Petroni tiene a precisare: «Ben vengano cinquemila casamassimesi che hanno partecipato alla sagra della brace, anche se mi dicono che il numero è molto gonfiato. Tuttavia non si fa  marketing facendo un po' di fumo e vendendo un po' di carne, il marketing è ben altro e per incentivare il commercio ci sono altre formule: c'è il PIP, il DUC ed il DECO da cinque mesi ancora nei cassetti del Comune. Qui invece non si parla di nulla, onestamente non si parla di una serie di operazioni che potevano dare un rilancio a questo territorio da un punto di vista commerciale».

VALERIA MARANGI

 

 

 

Commenti  

 
#1 Covent Garden 2015-11-02 08:31
Proprio tu Petroni, non parlare; quando sei stato al governo per 2 anni e più, la situazione era catastrofica come quella attuale. Non sei stato in grado nemmeno di far dare una pulita al Covent Garden*** ---- N.B. Almeno in questi 100 giorni una volta gli spazzini si sono visti.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI