Domenica 16 Dicembre 2018
   
Text Size

Cessa: "Chiarito l'equivoco con Realtà Italia"

Casamassima-sindaco cessa

Articolo pubblicato su “La Voce del Paese” in edicola la settimana scorsa

Politica partecipata? "Gli incontri con i cittadini non si sono mai fermati".

Dopo la lettera-appello del segretario di Realtà Italia, Mariella Forleo, abbiamo raccolto la replica del sindaco Vito Cessa, direttamente chiamato in causa a rispondere della gestione politica della cosa pubblica.


In merito allo scarso coinvolgimento nelle scelte programmatiche ed amministrative delle forze politiche che, pur non avendo un ruolo nella compagine di governo, hanno contribuito alla sua elezione a primo cittadino, Cessa dichiara che si è trattato di un equivoco, peraltro chiarito, legato all'organizzazione di una solo riunione di maggioranza, quella del 29 settembre. «In occasione di quell'incontro - precisa - dovendo decidere sulla composizione delle commissioni, i consiglieri hanno voluto riunirsi, chiedendo la convocazione delle sole forze politiche presenti in consiglio comunale. In realtà, già da metà settembre,  le liste del centrosinistra che non hanno una rappresentanza nel consiglio comunale erano state inviate agli incontri di maggioranza, così come lo sono state il 6 ed il 15 ottobre: anche in quest'ultima occasione i segretari di Sel e Realtà Italia hanno partecipato, portando il loro proficuo contributo».

Quando chiediamo se ritiene che manchi un percorso di "ascolto dal basso" delle esigenze dei cittadini, troppo spesso filtrate prevalentemente attraverso il social network, il Sindaco replica che gli incontri con la cittadinanza « non si sono mai fermati dalla campagna elettorale: ogni giorno, sia io che gli assessori, ci rapportiamo con i cittadini nelle stanze e fuori dall'edificio del Comune. Siamo tra i nostri concittadini per strada, nelle sedi delle loro associazioni, nelle scuole e ovunque sia richiesta la nostra presenza».

«I social network - seguita Cessa - sono solo una parte del nostro modo di comunicare, ma credo che sia solo positivo il fatto che un sindaco e la sua giunta si interfaccino anche attraverso i social. Questo ha solo moltiplicato le relazioni. Molte persone, spesso inibite dal confronto frontale, sono venute a trovarmi nel mio ufficio dopo e proprio grazie ad una prima interazione su Facebook. Le riporto anche l'esempio del centro vaccinazioni, che la prossima settimana da via Lecce sarà trasferito in locali più idonei nell'ex Miulli. Io ho incontrato i dirigenti della Asl e sollecitato il trasferimento proprio grazie alla segnalazione di una mamma. Siamo attenti a quello che ci segnalano cittadini e opposizione e cerchiamo di intervenire tempestivamente. E su questo mi sento di ringraziare davvero tutti gli assessori per il super impegno che stanno profondendo».

«Siamo la prima amministrazione - chiosa il primo cittadino - che coinvolgerà direttamente i cittadini sul bilancio partecipativo: stiamo già lavorando a questo progetto con l'aiuto dei consiglieri e volontari del Cantiere fuori dal Comune. È proprio l'interazione costante con i cittadini che ci permette di fare la differenza. Senza di loro non ha senso ricoprire la carica di Sindaco». 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI