Martedì 18 Dicembre 2018
   
Text Size

La gestione degli incidenti affidata alla Consulting

Casamassima-La gestione degli incidenti affidata alla Consulting-L'assessore Lioce

Articolo pubblicato su “La Voce del Paese” in edicola la settimana scorsa

Le interpellanze dei consiglieri comunali Carelli e Caravella, perplessi sulla scelta della ditta

Le due interpellanze che interrogano l'Assessore Lioce sull'affidamento diretto della gestione dei sinistri alla ditta C. S & A. Consulting s.a.s sono state due e sono state presentate rispettivamente dai consiglieri Antonello Caravella del Movimento Cinque Stelle e dal consigliere Rino Carelli di Nuovi Orizzonti. La gestione dei sinistri affidata alla ditta C. S & A. Consulting s.a.s ha lasciato piuttosto perplessi i due Consiglieri. L'intervento di Antonello Caravella apre il dibattito sulla questione in oggetto: «L'oggetto è una richiesta di chiarimento rivolta all'Assessore Silvia Lioce.[...]La scelta di tale società sembra essere supportata dal fatto che essa operi già sul territorio pugliese con un non documentato proficuo risultato, garantito anche per il non contenimento della spesa; non viene inoltre specificata la modalità di affidamento diretto; non viene indicato il valore della franchigia esistente per la polizza comunale; si conferma che il "costo contenuto" dato il particolare carattere sperimentale sia quello di 10mila euro; considerato che altri comuni hanno operato forme contenute di rapporto come nel caso del Comune di S. Vito dei Normanni che ha confermato il rapporto con la stessa azienda al costo  di soli 2.300 euro, il costo non sembra poi così contenuto. L'interpellanza chiede, nello specifico, di revocare la determinazione in oggetto o modificarla, non esponendo ulteriormente il Comune a spese che potrebbero risultare superflue». Interviene di seguito  Rino Carelli: «Il consigliere Caravella ha già espresso in maniera esaustiva la problematica: io aggiungerei anche che i 10 mila del coso annuo cozzano con i 140 euro pro capite. Avremo un costo annuo o no? Assessore Lioce, le chiedo inoltre se il Comune sarà libero di poter passare alla società solo le pratiche che ritiene opportuno o siamo vincolati». L'Assessore Silvia Lioce risponde: «Questo provvedimento è stato pensato  proprio nell'ottica di un maggiore contenimento delle spese, perché si è notato che, in base all'esperienza di tantissimi comuni che hanno adottato questo tipo di convenzione, e proprio grazie alla professionalità della società che ha persone esperte al suo interno che riescono a studiare le pratiche in maniera molto professionale, molto puntuale, e quindi a capire i sinistri e se le richieste di risarcimento sono fondate o no». Segue la replica di  Caravella che suggerisce che, a suo parere, il Comune rischia di diventare, in questo modo, un semplice "passacarte" per quanto riguarda la gestione dei sinistri.

VALERIA MARANGI

Commenti  

 
#1 Rino Carelli 2015-10-13 18:24
Gentile Redazione, credo che abbiate tralasciato il risultato delle interpellanze: l'impegno della responsabile del contenzioso a rivedere lo schema contrattuale sottoscritto con la C.S. & A. Consulting, recependo le indicazioni della minoranza.
Verificheremo a breve, poiché non ci può essere un costo annuale di 10.000 euro escluso IVA ed un costo per singolo affidamento pari ad euro 140 oltre IVA (come erroneamente riportato nel disciplinare d'oneri allegato alla determina).
Non opportunamente sottolineato, inoltre, come non ci sia stato alcun atto di indirizzo politico, il che lascia perplessità sul modus operandi degli uffici.
L'assessore ha fatto mere enunciazioni sulla volontà di contenimento delle spese (pertanto mi chiedo perché non ci sia stato un atto di giunta), ma che allo stato degli atti non ha convinto i presenti per come è stata impostata la collaborazione con tale società.
Cordiali saluti
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI