Venerdì 14 Dicembre 2018
   
Text Size

L'opposizione interroga l'Amministrazione Cessa

Casamassima-L'opposizione interroga l'Amministrazione Cessa-Rino Carelli

Articolo pubblicato su “La Voce del Paese” in edicola la settimana scorsa

Sette le interpellanze che scandiranno il ritmo dei lavori del prossimo Consiglio comunale. Di seguito ve ne anticipiamo il contenuto, attingendo anche dalle riflessioni degli osservatori politici, come ad esempio il blogger Maurizio Saliani, che sui social network condividono la propria chiave di lettura sulla realtà politica casamassimese.

 

Baricentro            

Il consigliere Luigi Petroni è autore di due interpellanze che abbracciano altrettanti temi che hanno suscitato particolare interesse tra i cittadini: il ripristino dell'Isola Ecologica presso "Il Baricentro" e la vicenda della microchippatura dei cani.

Per quanto riguarda il primo question time, Petroni scrive che «il Comune non gestisce minimamente il servizio di raccolta e di spazzamento dei rifiuti all'interno del centro commerciale "Il Baricentro", inoltre l'Ente incassa in misura ridotta (il 40%) il canone annuo derivante dall'espletamento del suddetto servizio, introdotto da una vecchia amministrazione di sinistra che, inserendo tre cassonetti presso l'uscita del centro commerciale, impose il pagamento della tassa rifiuti». «Da ormai quattro mesi - prosegue l'interpellanza del rappresentante del Movimento Schittulli - i cassonetti per la raccolta dei rifiuti sono spariti, per essere adibiti alla raccolta all'interno del paese». Sebbene il responsabile del RUP sia stato sollecitato più volte, sulla vicenda non è giunto nessun riscontro, ragion per cui si chiede se «l'Amministrazione è a conoscenza di questo problema e come intende risolverlo, considerando che il non espletamento del servizio ha provocato la richiesta da parte dei commercianti della sospensione del pagamento della tassa».

Microchippatura

Venendo alla seconda interpellanza, il consigliere Petroni ricorda che «l'amministrazione con la manifestazione "Amici a 4 zampe" ha favorito in modo gratuito la microchippatura dei cani»; in quella circostanza sono stati circa 70 i cittadini casamassimesi che hanno usufruito dell'iniziativa, «sebbene l'iscrizione all'anagrafe canina fosse già loro obbligo di legge». Tanto è sufficiente per invitare il Sindaco a chiarire se vi sia stato un esborso di danaro da parte dell'Ente per la manifestazione e, qualora ci fosse stato, da quali fondi sia stato prelevato.

La gestione dei sinistri            

I consiglieri Caravella e Carelli sono accomunati, almeno in questa circostanza, dalla stessa urgenza di comprendere la ratio dell'affidamento diretto alla ditta C.S.&A. Consulting s.a.s. della gestione delle richieste di risarcimento danni derivanti da RCT (responsabilità civile verso terzi). Si tratta di un provvedimento che l'Assessore Lioce, parlando dalle colonne de "La Voce del Paese", spiegò nascere dalla «necessità di avvalersi di un servizio aggiuntivo esterno per far fronte alle richieste di risarcimento, peraltro in aumento costante, dotato di competenze tecniche specifiche ed ulteriori rispetto a quelle presenti nei servizi comunali (servizio tecnico e di P.M.) ed in grado di seguire la pratica in modo dettagliato». Una motivazione che, evidentemente, ha lasciato perplessi i due consiglieri d'opposizione.

Le dichiarazione di Bagalà                 

Ancora un articolo della nostra testata è all'origine della seconda interpellanza presentata dal vicepresidente Caravella che sollecita una delucidazione sulle affermazioni rilasciate all'Assessore Rocco Bagalà, pubblicate da "La Voce del paese" del 19 settembre 2015.

Il passaggio "incriminato" - suggerisce il blogger Maurizio Saliani - dovrebbe essere il seguente: «Per quanto concerne le piccole imprese, sto seguendo personalmente il percorso di alcuni giovani imprenditori che, nel giro di due mesi, apriranno ben cinque negozi in paese: una focacceria, una cicchetteria, un chicken house (polleria d’asporto), un’agenzia per l’organizzazione di cerimonie e patrimoni, un asilo molto particolare». «Attività, a tutti gli effetti, commerciali. Quindi - seguita il post del blogger casamassimese - l’assessore dichiara esplicitamente di seguire personalmente il percorso di questi nuovi giovani imprenditori, ed allora la domanda sorge spontanea. Ma a questo assessore non era stata “sottratta” di proposito la delega al Commercio per giustificazioni mai rese pubbliche? Il Sig. Sindaco, per tale delega, se non sbaglio, ha dovuto redigere per due volte il decreto di nomina, ed allora, cosa sarà avvenuto nel frattempo? Già il dichiarare che la delega alle attività produttive scorporando il commercio è sembrata una forzatura nei confronti anche delle più elementari regole della normale comprensione della lingua italiana, ma alla luce di queste dichiarazioni vi è stata una marcia indietro del Sindaco oppure si tratta semplicemente di un’appropriazione indebita da parte dell’assessore nei confronti di prerogative non sue? Ricordiamo, per i pochi disattenti, che l’assessore in questione, come peraltro ricordato dal giornale in edicola, è anche dipendente del Centro Commerciale Auchan».

Scuola Ciari e "Lavori"             

Anche il consigliere di Autonomia Cittadina, Vito Rodi, si fa portavoce di due interpellanze. La prima interrogazione sul "Plesso B. Ciari" - azzardiamo - dovrebbe riguardare i recenti atti vandalici a danno della scuola materna cittadina, magari con un'ampia digressione sulle storiche problematiche che l'Istituto porta con sé. Difficile invece fare profezie sulla seconda interpellanza, recante come oggetto la generica dicitura "Lavori", a meno che non si faccia parimenti riferimento all'intervento straordinario eseguito per ripristinare la guaina vandalizzata e permettere agli alunni di riprendere le normali attività didattiche.

 

Casamassima-L'opposizione interroga l'Amministrazione Cessa-Luigi Petroni Casamassima-L'opposizione interroga l'Amministrazione Cessa-Antonello Caravella Casamassima-L'opposizione interroga l'Amministrazione Cessa-Vito Rodi

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI