Venerdì 14 Dicembre 2018
   
Text Size

Spinelli, la "programmazione sociale" diventa operativa

Casamassima- SPINELLI, LA PROGRAMMAZIONE SOCIALE DIVENTA OPERATIVA- L'assessore Antonietta Spinelli

 

Articolo pubblicato su “La Voce del Paese” in edicola la settimana scorsa

Dal tavolo di concertazione del Terzo Settore al progetto antiviolenza “Cassiopea”; dagli interventi mirati sui minori al progetto contro la dispersione scolastica, passando per la manutenzione delle aree verdi. Infine, nuove prospettive per l’immobile di Via Pacinotti.

L’Assessorato ai Servizi Sociali, in attuazione degli impegni politici assunti attraverso le scelte di bilancio previsionale 2015, sta realizzando un percorso politico-istituzionale molto fitto, al fine di concretizzare tutti gli interventi programmati in favore della cittadinanza, nel più breve tempo possibile.

TERZO SETTORE - «Punto di partenza dell’azione programmatica – afferma l’assessore ai servizi sociali Avv. Antonietta Spinelli - è stato il tavolo di concertazione del terzo settore, convocato lo scorso 8 settembre presso l’aula consiliare del Comune di Casamassima, cui hanno preso parte tutti i servizi socio-sanitari locali (Servizio sociale, Consultorio familiare, Centro di Salute Mentale), i dirigenti scolastici, nonché cooperative, associazioni ed ogni realtà del terzo settore presente sul territorio. È stato un incontro fortemente voluto e programmato per tempo, al fine di conseguire massima partecipazione, data la volontà di avviare un percorso collaborativo nuovo, consistente nella costituzione di una rete globale del terzo settore e di tavoli tematici periodici, onde garantire interventi mirati, coordinati ed efficaci. Al contrario, qualora si intervenga da più parti nei confronti dello stesso beneficiario, ad esempio una famiglia o un minore, si può facilmente determinare un intervento socio-educativo dannoso».

«Inoltre - prosegue Spinelli - l’incontro è stato mirato a spronare ed educare le realtà di terzo settore ad una progettazione autonoma, al fine di attingere da fondi che possano anche esulare da quelli pubblici e, a tal fine, l’assessorato è a completa disposizione per stilare insieme ai medesimi attori progettazioni adeguate, conferendo il patrocinio comunale. Di tal che, invierò subito ai partecipanti i miei contatti, fissando, altresì, giornate fisse di incontro».

In tal senso, l’assessore sta già avviando un incontro di progettazione in rete, in vista di promuovere un partenariato locale rispetto al progetto antiviolenza “Cassiopea”, sostenuto con delibera di adesione del Piano Sociale di Zona e su cui l’assessore fornirà maggiori dettagli nelle prossime settimane.

 

SCUOLA E MINORI - Altresì, è scaturito un proficuo dialogo tra l’Assessorato ed i dirigenti scolastici in concomitanza dell’apertura dei plessi. « In data 16 luglio – ci spiega l’assessore Spinelli – si è tenuta una riunione presso l’Istituto Pia Domus Cristo Re, che accoglie trenta minori nel centro diurno. L’incontro è stato proficuo, al fine di valutare i singoli inserimenti e la redazione di idonei progetti educativi individualizzati. Proprio con questo obiettivo comune, ho chiesto ai dirigenti scolastici di segnalare i casi che necessitano di maggior supporto, onde poter effettuare inserimenti mirati ed efficaci. A tal proposito, l’Istituto sta avviando anche, in via sperimentale, percorsi con alunni di scuola superiore, che già hanno iniziato, presso lo stesso centro, un previo percorso educativo».

«Fondamentale - seguita l'assessore - è coordinare le varie esigenze educative, in tal modo da rendere massimamente proficui i vari servizi per minori attivi sul territorio oltre a Cristo Re, ossia il progetto “Famiglie Accoglienti” e quello di “Sostegno educativo sociale”, che sarà gestito dalla Cooperativa Vita Activa, mediante interventi di sostegno didattico e soprattutto anti dispersione scolastica”. Destinato ad otto minori, il servizio, finanziato a bilancio, si occuperà di prelevare i minori dalle abitazioni, condurli a scuola e seguirli nelle ore pomeridiane, garantendo anche laboratori ed  attività extra-didattiche. Altresì, come affermato dall’assessore, sarà avviata l’assistenza specialistica per alunni con disabilità certificata, essendo in corso di espletamento la procedura di gara per l’affidamento del servizio a cura del Piano di Zona.

«Sarà ferma volontà  - aggiunge l’assessore – compatibilmente con le risorse a bilancio, garantire una maggiore tempestività del servizio di trasporto scolastico e mensa, oltre che poter rivedere le tariffe correlate, su cui ho già avviato un censimento dati, come da nota del 20 agosto 2015».

 

VERDE PUBBLICO - Sempre in attuazione degli impegni di bilancio, l’assessorato ai servizi sociali ha avviato la procedura di avviso pubblico per l’attuazione del progetto di inclusione sociale “Clorofilla”, teso alla manutenzione del verde pubblico locale. «Il relativo capitolo di bilancio – precisa Spinelli – era completamente vuoto e fortemente volli che fossero stanziate delle cifre per poter garantire tale progettualità. Le mie volontà sono state esaudite, garantendo una copertura di 20.000 euro, grazie a cui ad horas sarà adottata delibera di giunta, con contestuale adozione di schema di manifestazione di interesse, che sarà affisso all’albo con l’esecutività della delibera medesima, così da poter espletare tutte le procedure di gara e di selezione dei beneficiari entro la metà di ottobre e partire col progetto, avente duplice finalità di inclusione sociale e decoro urbano». «Inoltre – continua l’assessore – stiamo procedendo all’acquisto di un nuovo pulmino di trasporto urbano, predisposto anche per disabili, che necessita anche per trasportare materiale sanitario erogato tramite il comune».

 

CENTRO POLIVALENTE - Di rilevante importanza, a detta dell’assessore, il sopralluogo effettuato, congiuntamente all’Ufficio Tecnico, presso lo stabile sito in Via Pacinotti, in merito a cui l’assessore Spinelli ci ha illustrato la logistica che intende conferire: «Abbiamo molte esigenze da soddisfare in tempi rapidi. In primis, è mia ferma intenzione restituire il salone di piano terra agli anziani del Centro Polivalente, previsto da regolamento del Piano Sociale di Zona e nota storica del nostro paese. Purtroppo, precedenti gestioni della cosa pubblica hanno pensato di mettere fine a quell’esperienza, accordando la struttura per l’allocazione di Centro Aperto Polivalente per disabili, prevedendo opere strutturali mai eseguite, peraltro perdendo ben 97.000 euro di finanziamenti per ristrutturazioni di centri diurni disabili, che ben avremmo potuto utilizzare per i centri aperti polivalenti disabili».

«Tale finanziamento - ricostruisce Spinelli - è stato revocato con atto n. 226 del 30 marzo 2015, con novanta giorni dalla relativa notifica per la restituzione della somma alla Regione – Servizio politiche di benessere sociale e pari opportunità. I 90 giorni scadevano proprio il giorno del nostro insediamento, abbiamo fatto di tutto per fermare questa perdita finanziaria, ma non è stato possibile. Ad ogni modo, non abbiamo perso l’opportunità di avere finalmente nel nostro Comune un Centro Aperto Polivalente per 25 disabili, in relazione al quale ho individuato, quale nuova ed idonea collocazione, il secondo piano dello stabile di Via Pacinotti. Le procedure saranno espletate rapidamente per garantire l’inizio delle attività, già affidate in concessione al “Centro Meridionale Riabilitativo” di Bernalda ben un anno fa, in data 24 settembre 2014. Il Comune ha rischiato un contenzioso per non aver permesso l’avvio del Centro nei tempi, come da nota n. 1249 del 4 agosto scorso, ma noi ci siamo subito attivati, perché, tra l’altro, i disabili sono una delle priorità dell’assessorato, dimenticati da troppo tempo e per loro bollono in pentola anche altre attività».

«Il primo piano dell’immobile di Via Pacinotti, invece, sarà destinato a Centro polivalente minori, già ristrutturato e con mobili acquistati. Già abbiamo disposto pulizia e messa in sicurezza dello stabile - chiosa l'assessore - vogliamo partire subito con questi servizi a beneficio del paese».

Prossimamente l’assessore sarà ancora protagonista delle nostre pagine per aggiornarci in merito ai servizi erogati dal Piano Sociale di Zona, ove ha avviato un percorso di lavoro in itinere. Molte le opportunità che sembrano profilarsi all’orizzonte.

 

Angela Redavid

Commenti  

 
#4 h nisciuno 2015-10-13 16:03
Gentile Assessora, lei afferma che sarà avviata l’assistenza specialistica per alunni con disabilità certificata, essendo in corso di espletamento la procedura di gara per l’affidamento del servizio a cura del Piano di Zona.
Ma lei è a conoscenza che quegli alunni disabili sono ad oggi senza assistenza?
Ma lei ha idea di quanto sia importante per loro e per le loro famiglie?
Mi spiega qual è la necessità di indire una gara per affidare un servizio finora gestito credo egregiamente dalle scuole?
Non sarà mica per piazzare un'altra cooperativa come denuncia il cittadino onesto che mi ha preceduto nei commenti?
Visto che ama la comunicazione, attendo una sua cortese risposta.
 
 
#3 un cittadino onesto! 2015-10-10 14:33
20mila euro per l'inclusione sociale e le solite cooperative a sguazzarci.. in realtà le risorse devono e possono essere di più, tagliatevi gli stipendi cari assessori, segretari ecc.. Progettate qualcosa di serio, date un senso ai centri per l'impiego, servizi sociali che sono assolutamente vergognosi e ci costano pure parecchio.. ma dove andate, la bomba sociale che c'è non la immaginate neppure!
 
 
#2 un cittadino onesto! 2015-10-02 07:49
Se i servizi sociali non sono in grado di dare risposte concrete a chi è indigente, che cosa ci stanno a fare? ..lavorano con le cooperative per dei servizi tipo il SAD, un servizio disorganizzato, non trasparente che serve solo a sfruttare gli indigenti lucrando sul denaro pubblico.. questa è verità non insulto.. lo schifo sta per emergere
 
 
#1 ROCCO 2015-09-29 10:54
CARISSIMA ASSESSORA, PENSO CHE SIA ARRIVATO IL MOMENTO DI METTERE ORDINE NEGLI UFFICI DEI SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE, CONSIDERI CHE PER QUALUNQUE COSA NOI POVERETTI CI RIVOLGIAMO, LA RISPOSTA E' SEMPRE LA STESSA
( NON E' COMPITO NOSTRO RIVOLGETEVI AI CAF )***
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI