Domenica 16 Dicembre 2018
   
Text Size

Rifiuti: Incontro tra Sindaco, attivisti M5S e Comandante Eramo

Casamassima- Incontro tra Sindaco, attivisti M5S e Comandante Eramo-Caravella

 

Articolo pubblicato su “La Voce del Paese” in edicola la settimana scorsa

"Colpo di stato" dei Cinque stelle che propongono una nuova società di rifiuti

 

«Dopo un lungo lavoro di studio, di contatti, approfondimenti e sopralluoghi, da parte degli attivisti del gruppo M5SCasamassima oggi presso il comando dei vigili urbani si è tenuto un incontro conoscitivo e di prima valutazione, voluto dal M5S e su disponibilità del Comandante della Polizia Municipale dott. Ivano Eramo responsabile del servizio di Igiene urbana, tra il Sindaco dott. Vito Cessa, il suddetto Comandate Eramo, il Consigliere M5S Antonello Caravella e una delle aziende che operano nel circondario ( con ottimi risultati... ) nell'ambito della raccolta dei rifiuti. Tale incontro per vedere e valutare se ci sono i presupposti per una collaborazione con il comune di Casamassima per risolvere l'annoso problema dei rifiuti».

È questo uno stralcio di un post comparso sulla bacheca facebook di tutti gli attivisti del Movimento Cinque Stelle e sopratutto del suo capogruppo, nonché Consigliere comunale e Vicepresidente del Consiglio, Antonello Caravella.

Abbiamo chiesto spiegazioni proprio a Caravella che ha chiarito ai nostri taccuini: «Ci siamo recati, in seguito a quell'esposto sulla differenziata, nuovamente alla Corte dei Conti perché volevamo chiarimenti su un bando del 2012 "poco chiaro" che affidava a sette ditte di raccolta rifiuti la gestione del servizio di igiene nei paesi limitrofi dell'Aro. I motivi di questo affidamento ci sembravano strani e non a caso: è proprio dal 2012 che l'ingranaggio si è inceppato e la situazione dei rifiuti è degenerata. Abbiamo fatto vari sopralluoghi nei paesi dell'Aro, partendo dal paese capofila, Gioia del Colle, per vedere come funzionava la situazione dei rifiuti, confrontando l'operato delle diverse ditte. Ci siamo resi conto che la ditta che lavora meglio è Ditta V. Gassi & C. Sas, operante a Rutigliano, che ha raggiunto una percentuale di raccolta differenziata pari all'80%. Abbiamo dunque contattato il responsabile della ditta che si è reso disponibile ad un incontro con il Comandante della Polizia Municipale di Casamassima, responsabile del servizio di Igiene urbana, e con il Sindaco dott. Vito Cessa».

L'incontro è avvenuto mercoledì scorso e, come ci tiene a precisare Caravella, si è trattato di un incontro esclusivamente conoscitivo. Gli esiti dell'incontro saranno resi presto noti: sapremo infatti se la possibilità di avvalersi della collaborazione della ditta Gassi sarà compatibile tanto con il bilancio quanto con la normativa vigente in materia.

La conclusione ed il commento sull'incontro è lasciato, ancora una volta, ai social network. Caravella scrive infatti in un post: «Fiduciosi in un esito positivo e con apprezzamento per le Istituzioni che sono intervenute anche con breve preavviso, pur con la consapevolezza che la strada è ancora lunga, non mancheremo dal tenervi costantemente aggiornati dei prossimi sviluppi. Questo a riprova che quando si tratta del Bene Comune dei cittadini e si lavora per questo, non devono esistere strumentali preconcetti su appartenenze politiche avvallate da opposizioni sterili (... e a prescindere) e maggioranze dalle velleità autocratiche».

Vedremo se questo quasi "colpo di stato" (il dott. Eramo non ha nascosto qualche perplessità a riguardo della fattibilità della proposta sotto il profilo giuridico e amministrativo) dei sempre attivissimi pentastellati sarà servito a migliorare la situazione dei rifiuti. Per il bene della cittadina, ci auguriamo di sì.

 

 

VALERIA MARANGI

Commenti  

 
#8 Biagio Elefante 2015-10-08 18:31
ASSEGNATO L'APPALTO, che secondo Caravella non si sapeva quando e se sarebbe partito.
Dopo questa pubblica plurima dimostrazione di incompetenza e abissale "vagabondismo" politico e culturale documentata dal contenuto di questo articolo e dal suo commento, il signorino che voleva affidare l'appalto ad personam a ditta di sua conoscenza, e che dimostra di parlare su imboccamento di questo o quello senza minimamente studiare atti e fatti, farebbe bene a tornarsene alla farmacia, lasciando il posto a qualche altro, possibilmente uno che le mani se le sporca con il lavoro e sa come funziona il mondo perchè in mezzo alla gente ci sta e ci va, e ha fame e sete di combattere, e non di fare il bellimbusto che chiama i cittadini "al banchetto"!.
Credeva forse che operare (e combattere...!) per il bene di una cittadinanza sia come riuscire a candidarsi sindaco in 5 stelle a suon di arruffianamenti di amici e squadristiche estomissioni dai gruppi facebook(sic..!) di tutti coloro che non sono idioti,rimenando soli coi quattro poveracci inconsapevoli che accettano in partenza di entrare nella lista del candidato sindaco Caravella o pincopallino?
 
 
#7 Biagio Elefante 2015-09-28 15:58
ECCOLO DISVELATO IL FALSO STELLATO
Arrogante intollerante e maleducato alla pari di tanti altri politicanti di casta, e come loro quasi del tutto a digiuno di argomenti e scienza politica.
Non sa che le brevi proroghe al contratto scaduto vengono di volta in volta(obbligatoriamente) fatte con clausola di immediata cessazione all'avvìo dell'appalto unico per i 5 paesi;
ignora le più elementari regole dei pubblici affidamenti e i principi del suo stesso movimento che a parole declama, e prospetta che si possa affidare senza gara alcuna il porta a porta ad un amico degli amici.
E a chi critica il suo operato invitandolo a giovarsi della collaborazione di chi è più esperto, lui(che ha chiesto e ottenuto voti di cui deve dar conto a migliaia di persone) risponde con personali offese e menzogne all'indirizzo dell'interlocutore, frasi del tutto avulse dagli argomenti in questione, ed anche quelle disvelanti inettitudine politica e superficialismo culturale, come chiunque può constatare documentandosi sulle vicende di chi se allontanato è stato, insieme all'intero comitato regionale IDV, dal detronizzato Di pietro, lo è stato dopo aver nel giro di pochi mesi a suon di democratici congressi e consessi, relegato all'angolo i suoi onorevoli vassalli pugliesi tutti; nell'ambito di una esemplare battaglia democratica, partita da qui e dilagata poi in tutta Italia, che ha sgominato uno di quei partiti di casta che quelli come Caravella dicono di combattere, ma di cui invece nei fatti operano solo per occuparne gli scranni. Come ben rivela questo intervento denso del più bieco e ipocrita qualunquismo da vecchia politica.
E mentre si perde in sterile autodifesa della sua illusoria pretesa bravura, il vice presidente del consiglio di Casamassima non sa perchè l'appalto ARO non parte, e soprattutto non si è reso conto di quali meccaninismi di milionaria truffaldinità siano contenuti nel capitolato di quell'appalto: cosa su cui un eletto 5 stelle coi poteri di accesso e iniziativa di cui è munito(grazie ai voti degli elettori) potrebbe e dovrebbe sollevare un forte dibattito.
Invece di girotondolare al gioco dell'oca col sindaco.
Lo sa Caravella che quel capitolato prevede che più aumenta la differenziata più la ditta è pagata, invece di essere noi utenti dei 5 paesi a risparmiare?!
Se lo è almeno letto quel capitolato il vice presidente del consiglio di casamassima?!
 
 
#6 Antonello Caravella 2015-09-27 07:12
Mi ero imposto di non rispondere più ai suoi sproloqui, signor Elefante, ma stavolta è proprio "irresistibile" farlo. La cosa divertente è proprio il fatto che lei parla non sapendo di cosa. Se lei avesse anche una vaga conoscenza della situazione saprebbe che il contratto in essere con la ditta che opera su Casamassima è abbastanza completo ( è del 2001) e prevede una moltitudine di servizi che le assicuro MAI hanno dato il sentore di essere espletati in maniera puntuale e compiuta. Saprebbe anche che tale contratto è scaduto nel 2008 e prorogato tantissime volte ed ancora oggi. Avrebbe contezza inoltre del fatto che l'iter dell'ARO5, nonostante sia in stato di avanzamento, non garantisce affatto che l'affidamento a nuova ditta per il servizio nei paesi dell'ARO diventi operativo in tempi brevi ( ... e se mai lo diventerà ). Casamassima è in una situazione di emergenza per la mancanza di un servizio di raccolta adeguato, ma a lei poco importa ! Il suo primo interesse è, come al solito e per rimanere in tema "rifiuti", infangare e insozzare con le solite diffamanti quanto inutili offese chi questo paese lo ha davvero a cuore, ancor di più se del M5S a causa del suo allontanamento e frustrazioni relative ( basta scrivere il suo nome su Google per aver conto di cosa è lei e da quante formazioni politiche è già stato allontanato). Ma del resto lei straparla e neanche vive qui, unica attenuante alla sua enorme vacuità informativa ed umana. Il resto delle sue considerazioni (insulti) sulla mia persona e il M5S di Casamassima non meritano alcun commento dato il livello infimo e la loro palese inutilità...anzi sono la riprova che evidentemente siamo sulla strada giusta e saranno i cittadini e i risultati a confermarlo o meno. Non si disturbi a rispondere con i suoi peculiari e soliti insulti, non riceverà ulteriore soddisfazione da parte mia.
 
 
#5 Biagio Elefante 2015-09-26 17:40
Questi poveracci hanno scambiato l'amministrazione comunale per una azienda privata che chiama chi vuole, previo salotto con questa e quella ditta.
Nel merito della vicenda poi non capiscono nemmeno che l'alta percentuale di differenziata non dipende dalla ditta ma da quello che chi amministra impone per contratto alla ditta.
E non sanno neanche che è già in corso la procedura per l'affidamento ad unica ditta della raccolta differenziata nei comuni di Casamassima, Adelfia, Turi, Sammichele, Acquaviva e Gioia.
E' di quell'appalto che bisogna occuparsi anzichè perdersi in quisquiglie.
L'aspetto più divertente di questa politicamente boccaccesca vicenda è la corda che furbescamente sindaco e comandante hanno dato al "loro" vicepresidente del consiglio.
"Lascialo fare" Accontentiamolo", tanto l'importante è che non da fastidio.
Non solo vi siete autoimposti come candidati, ma continuate a non volervi istruire presso persone che hanno più esperienza di voi presenti a casamassima, e che potrebbero aiutarvi e indirizzarvi a rendere utile la vostra presenza in consiglio,come veri attivisti, e non come caricaturali comparse di esponenti 5 stelle.
 
 
#4 danilo nesta 2015-09-24 04:48
rispondere ad un anonimo è come giocare a carte da soli: si vince sempre.
 
 
#3 Danilo Nesta 2015-09-23 12:51
A differenza degli ignoranti che per sicurezza non si fanno riconoscere per evitare facili querele, il Movimento 5 Stelle di Casamassima e' ampiamente a disposizione per mostrare il lavoro di ricerca effettuato a mezzo mail come indagine conoscitiva e propositiva su tutte le Aziende operanti nel settore rifiuti limitrofe e non solo.
Naturalmente anche le mail di indirizzo ricevute da Beppe Grillo, senza le quali, non potremmo denunciare il problema "storico" dei rifiuti a Casamassima (purtroppo lo conoscono tutti tranne gli ignoranti e quelli vigliaccamente in malafede).
 
 
#2 politicamente deluso 2015-09-23 09:33
Che delusione, mi aspettavo di più da voi. Vi ho già detto che le aziende interpellate hanno rifiutato di eseguire il servizio, ma voi visto che non sapete cosa fare x mettervi in mostra continuate a pilotare la questione e a dire cavolate.
 
 
#1 Tutto fumo 2015-09-22 21:59
... senza arrosto.
Uno di loro conosce la figlia del titolare della ditta che esplica il servizio a Rutigliano (questo sarebbe il lungo lavoro di studio, contatti ed approfondimenti) e loro lo hanno portato da Eramo, senza sapere che lo stesso aveva già rifiutato di effettuare il servizio a Casamassima con gli stessi importi dell'attuale ditta, quindi CHIACCHIERE per far vedere che fanno qualcosa.
Se Grillo & C. non vi mandasse via email cosa fare, quando farla e come, tutti si renderebbero subito conto che a Casamassima siete un bluff.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI