Venerdì 14 Dicembre 2018
   
Text Size

Svolta decisiva nella gestione dei sinistri

Casamassima- Svolta decisiva nella gestione dei sinistri-lioce

Articolo pubblicato su “La Voce del Paese” in edicola la settimana scorsa

L'Assessore Lioce avvia la sperimentazione di un innovativo servizio in grado di valutare la fondatezza delle richieste risarcitorie.

 

L'Assessore Silvia Lioce, l'avvocatessa con delega al contenzioso, alla informatizzazione, alla semplificazione amministrativa e ai servizi demografici ed elettorali è, tra i neo assessori, quella che ha avuto fin ora un atteggiamento più defilato e sobrio, lavorando silenziosamente e assiduamente. A metà settembre ecco il primo dei frutti di questo impegno: una sperimentazione per l'efficientamento del servizio di gestione dei sinistri. Con una recente delibera, infatti, l'Assessore ha affidato ad una società leccese, la C.S.&A. Consulting, il compito di istruire le pratiche di richiesta di risarcimento danni, valutando fondatezza e congruità di ogni istanza. È la stessa Lioce, nell'intervista che segue, a illustraci meglio il nuovo servizio.

Assessore, avete avviato una sperimentazione per il servizio di gestione dei sinistri. Può spiegarci i dettagli del progetto?

«Anzitutto è bene precisare che il servizio di gestione dei sinistri rientra fra le competenze dell’ufficio contenzioso; la definizione dei sinistri è attualmente in capo all’ufficio e continuerà ad esserlo, tant’è che rimane in capo al Comune, in ultima istanza, dare il via libera sulla chiusura transattiva del contenzioso. Chiarito quanto innanzi, va rilevato che la polizza assicurativa RCT/RCO attualmente in essere e  che garantisce l’ente anche per i danni da sinistro stradale, ha una franchigia elevata pari ad € 10.000,00: di qui la necessità di avvalersi di un servizio aggiuntivo esterno per far fronte alle richieste di risarcimento, peraltro in aumento costante, dotato di competenze tecniche specifiche ed ulteriori rispetto a quelle presenti nei servizi comunali (servizio tecnico e di P.M.) ed in grado di seguire la pratica in modo dettagliato. Le società specializzate in questo tipo di assistenza sono ad esempio dotate di figure importanti al fine di comprendere meglio la dinamica e, pertanto, la fondatezza del sinistro lamentato, quali: il metereologo, che si occupa di accertare la fondatezza o meno delle condizioni di pioggia durante il sinistro occorso e, quindi, di accertare se corrisponda al vero la circostanza, come spesso accade nella denuncia dei sinistri, che la buca nella quale l’automobilista è incorso fosse o meno ricoperta di acqua piovana; il medico legale, necessario per relazionare sull’entità delle lesioni fisiche riferite e sul nesso di causalità in rapporto al fatto denunciato. In buona sostanza l’amministrazione ha in tal modo voluto assicurare ai cittadini un servizio migliore, sempre più completo ed oggettivo, che abbia come ulteriore e non ultima finalità quella di deflazione del fenomeno stesso, con un ritorno anche in termini economici».

Anche se si tratta di un servizio sperimentale, cui è destinato un budget di 10mila euro, perché avete preferito l'affidamento diretto e non una procedura negoziale ristretta che avrebbe potuto comportare un risparmio per l'Ente?

«La procedura adottata segue un’indagine di mercato effettuata dal competente ufficio. Poiché si tratta di una sperimentazione, all’esito della quale si valuterà il “ritorno” per l’Ente e, quindi, il mantenimento o meno di questo servizio aggiuntivo, si è tenuto conto della consistente esperienza maturata dalla società presso altre realtà comunali anche più complesse».

Può farci una panoramica generale sui contenziosi più rilevanti che il Comune di Casamassima ha in essere?

«I contenziosi più rilevanti in essere presso il Comune di Casamassima sono oggi notevolmente ridotti per numero. Se per rilevanti si intende il valore economico della causa ed il riflesso che l’esito del giudizio può avere non su un singolo, ma sulla cittadinanza, sento di poter dire che uno dei più impegnativi è quello che riguarda il servizio di igiene urbana. Ma anche i contenziosi in corso relativi alle questioni “Barialto e Parco dei Principi” per il recupero di provvista finanziaria dalle compagnie assicurative in rapporto al completamento delle opere di urbanizzazione».

 

VALERIA MARANGI

Commenti  

 
#7 M7S 2015-09-26 09:43
Grande innovazione. Geniale.
 
 
#6 Gianluca Schiavulli 2015-09-25 08:21
come al solito, anzichè prevenire spendendo i soldi nelle corrette manutenzioni del manto stradale o nello stendere un manto stradale resistente, spendiamo i soldi per pagare TANTI tecnici che rendano talmente difficile arrivare al risarcimento in modo che i disonesti, ma soprattutto gli onesti che si fanno male o che subiscono un danno, rinuncino ad un loro diritto.
Complimenti, ottima iniziativa!
 
 
#5 danilo nesta 2015-09-23 22:15
Aumenteranno i contenziosi legali e le loro richieste preventive e future perchè manca la capacità di analizzare e transare, vero?
 
 
#4 politicamente deluso 2015-09-22 09:35
VERGOGNATEVI!!! Bella differenza!!
 
 
#3 Osservo 2015-09-21 21:33
Ma era proprio necessario spendere i miei soldi per questa cavolata. Ma perché i funzionari ed i dirigenti comunali non sono in grado di stabilire se in un tale giorno ci fosse o meno pioggia, oppure se lA causa ha fondamento o meno? Cosa paghiamo a fare i consulenti legali? Non sono in grado di dare un parere così semplice agli uffici? E se l'impresa non vale la spesa dobbiamo sempre pagare la consulenza alla società scelta a trattativa privata, quindi amica di qualcuno? Ma possibile che nessuno fermi lo scempio del denaro pubblico.
 
 
#2 Considerazione 2015-09-21 19:26
Idea geniale assessore, inviti la sua giunta a spendere i nostri soldi per altre cose più importanti.
 
 
#1 osservazione 2015-09-21 14:32
Benissimo. Spendo € 10.000 di soldini pubblici per vedere ex post se conviene????? Ma daiiiiii!!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI