Mercoledì 12 Dicembre 2018
   
Text Size

“Magico” secondo appello: quasi tutti presenti

Casamassima- Due consiglieri di maggioranza arrivati alla fine

Articolo pubblicato su “La Voce del Paese” in edicola la settimana scorsa 

E Carelli sbotta e lamenta: “Convocazione via e-mail e troppo frettolosa”


E poi, al secondo appello, la magia: quasi tutti gli assenti compaiono; anche una affannata Pasqua Borracci corsa via dall'ospedale perché diventata nonna.  Ma tutti gli altri? Come si spiega il ritardo? Ad ogni modo, fortunatamente, al secondo appello delle 19,30 risulta assente solo la consigliera di maggioranza Stefania Verna assente giustificata, come anche l'assessore Antonietta Spinelli. Il Consiglio Comunale comincia dunque alle 19,35. Prima che il Sindaco Vito Cessa esponga i due punti all'ordine del giorno, in realtà uno solo, semplicemente trattati prima in generale con il Piano economico e poi nel dettaglio, è cioè l'approvazione della tassa sui rifiuti, la TARI, Rino Carelli, consigliere di opposizione di Nuovi Orizzonti, lamenta la modalità di convocazione del Consiglio Comunale, avvenuta, a suo dire, via e-mail e con solo due giorni di preavviso. Risponde una oramai più disinvolta Presidente del Consiglio. Nica Ferri infatti asserisce: «Si è proceduto d'urgenza a causa della scadenza del 30 luglio: ad ogni modo abbiamo contattato tutti i capigruppo tramite Pec (Posta Elettronica Certificata) ma non tutti ancora l'avevano». Interviene a questo punto il Sindaco che, sapendo che l'importo della TARI è alto, "mette le mani avanti" e afferma:«Questo è un importo fisso, calcolato con tecnici e dopo un lavoro attento. Purtroppo c'è stata una maggiorazione rispetto all'anno scorso». Il Sindaco, ben conscio della situazione ammette:«Come già detto nello scorso Consiglio Comunale, l'Ecologica Pugliese offre un servizio assolutamente deficitario e a fronte di una così bassa qualità mi rendo conto che dovremmo pagare di meno. Purtroppo, avendo avuto una proroga di due mesi, ed essendo noi soggetti ad una legge Regionale per la quale la gara d'appalto va fatta all'interno dell'ARO (Gioia capofila, Acquaviva, Adelfia, Casamassima, Sammichele,T uri) dobbiamo ancora per due mesi affidare l'incarico a questa azienda. Ci si sta muovendo già per la gara d'appalto che, ottimisticamente dovrebbe cominciare a settembre; fino ad allora dovremo ancora stare con l'Ecologica Pugliese; purtroppo è una situazione che "ereditiamo". Da settembre in poi, lavoreremo sul bilancio e potremo dire che quello dell'anno prossimo sarà il bilancio dell'Amministrazione Cessa». Di contro Gino Petroni, consigliere d'opposizione del Movimento Schittulli lamenta che 300mila euro non sono semplicemente "un piccolo aumento". Si apre dunque un accesa discussione.

 

V.M.

Casamassima- Caravella e Petroni

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI