Domenica 16 Dicembre 2018
   
Text Size

LC chiede le dimissioni del Sindaco e l'azzeramento della Giunta

Alessio Nitti

L'accusa di inciucio:

"La dottoressa Ferri da tempo si è posta fuori dal movimento politico e ora fuori anche dalla maggioranza, essendo stata eletta alla carica di presidente del consiglio con i voti dell’opposizione al completo, da lei cercati uno per uno"


LA LETTERA

Un’ intesa limpida e trasparente assunta dall’intero gruppo di maggioranza, frutto di una lettura naturale degli esiti elettorali e munita della garanzia personale e politica del Sindaco e di tutto il vertice del PD, è stata tradita da un paio di sicari a volto coperto con la piena complicità della minoranza, ivi compreso l’autorevole esponente del M5S (MoVimento 5 Stelle, ndr), con un colpo preparato da tempo e nei minimi dettagli e tenuto ben nascosto fino all’ultimo istante.

A ben vedere si è trattato, ad una lettura a freddo, di un inciucio della peggiore specie in cui sono confluiti e si sono saldate ambizioni personali e rancori nei confronti del Sindaco legati evidentemente alla formazione della giunta a cui l’opposizione ha prestato la propria bassa manovalanza sperando in un dividendo futuro di destabilizzazione.

Siamo a una specie di anatra zoppa al contrario. Come inizio di una nuova epoca si poteva sperare di meglio. La politica Casamassimese riparte esattamente da dove si era fermata nel settembre 2014, i cantieri del fare la differenza si sono rivelati finti con finti operai, come quei finti cantieri messi lì come diversivo noti nella cinematografia.

LiberaCasamassima con l’animo ferito, ma orgogliosa di essere stata la seconda lista del paese e di aver espresso il candidato di gran lunga più suffragato dagli elettori, nello stupore generale rimane esclusa da ogni rappresentanza istituzionale, essendo noto a tutti che la dottoressa Ferri da tempo si è posta fuori dal movimento politico e ora fuori anche dalla maggioranza, essendo stata eletta alla carica di presidente del consiglio con i voti dell’opposizione al completo, da lei cercati uno per uno.

Nessuno, nella maggioranza di centro sinistra può chiamarsi fuori dalle responsabilità per quanto accaduto. Il clima surreale che si respirava subito prima e subito dopo la votazione, i volti niente affatto sorpresi, la mancanza di qualsiasi reazione da parte della maggioranza quando gli esiti della seconda votazione lasciavano presagire quanto stava per accadere, e la conferma dell’impegno preso con Caravella, descrivono un quadro di complicità generale da parte di tutta la maggioranza che in tal modo perde ogni credibilità.

Il Sindaco ora ha una sola possibilità per dimostrare la propria personale buona fede che ci ha professato subito dopo e alla quale, nonostante tutto, vogliamo ancora credere: dimettersi immediatamente, aprire una verifica politica nella maggioranza e successivamente azzerare la Giunta per accogliere subito a pieno titolo nella sua compagine di governo un esponente indicato da LiberaCasamassima da Egli condiviso e che, sia chiaro, non sarà Giuseppe Nitti. Ridarà così dignità alla coalizione e degna rappresentanza a quel 15% di cittadini che nelle urne hanno scelto LiberaCasamassima.

Sig. Sindaco, Lei ha il dovere morale, politico e civile di strappare immediatamente una delle pagine più brutte e indegne della storia istituzionale di Casamassima e restituire a tutto il centrosinistra quella credibilità e quella fiducia che la maggioranza del paese vi ha riposto solo pochi giorni fa per avviare davvero la difficile fase di governo che abbiamo davanti in uno spirito di autentica condivisione.

Che Dio l’aiuti e aiuti Casamassima.


LiberaCasamassima

(il portavoce, Alessio Nitti)

Commenti  

 
#30 Grillino 2015-07-31 12:52
non c'è da preoccuparsi per l'azione del rappresentante M5S, sarà cacciato come tutti coloro che hanno tentato di fare i furbetti.
Al tempo!
 
 
#29 adv 2015-07-30 11:26
apprendo che la Ferri nega di aver ricevuto il voto della minoranza per la sua presidenza. Sostiene che il voto e' segreto e che nessuno puo' conoscere le dinamiche del voto. Ditemi se questo non e' un atteggiamento degno di una visione politica che appartiene al passato. Infatti e' vergognoso chiedere i voti della minoranza per un professionista ritenuta, da molti ma non da tutti, seria sotto tutti i punti di vista. Credo che la Ferri non abbia mai accettato la sconfitta delle primarie e lavorerà per essere il prossimo candidato sindaco. La storia infinita, quindi, della nostra amata Casamassima continuerà ancora. D'altro canto le forze della coalizione Cessa stanno dimostrando che non c'è nessuna differenza da quello a cui ormai siamo abituati. Il Pd che ha fatto man bassa sulle cariche lasciando gli avanzi alla lista Vito Cessa e lasciando a bocca asciutta tutti gli altri. Scelte dettate da una visione vorace e non per fare la differenza. Forse una differenza in peggio. Dal movimento 5 stelle un'altra delusione profonda. Nessuna alleanza di fatto ma sottobanco si. Dimenticavo di porre l'attenzione sui legami famigliari che nel caso dei nitti son visibili ma che non tutti conoscono quelli che intercorrono tra la Ferri e il Rodi. Stiamo messi bene.
 
 
#28 Dura Realtà 2015-07-29 23:04
Mi vedo costretto a mettere in evidenza, A tutti coloro che credono fermamente che Birardi stesse Facendo "pulizia", che l'unica cosa che ha fatto il precedente sindaco (esattamente come sta facendo Cessa) è stato riempirsi la bocca di parole, soltanto parole, molto spesso dette anche in un italiano storpio. Rimpiangere una persona che, non è tanto differente da Cessa, si è sempre posta su di un piedistallo senza degnare di alcuna spiegazione noi cittadini, comuni mortali, lo trovo eccessivo. Una persona che ha solo saputo giudicare e sparare veleno, senza mai agire e alla fine ha avuto la giusta lezione. In conclusione tra Cessa, Birardi e Nitti non si salva nessuno e, purtroppo, noi siamo nella Mer**
Non commento poi dell'esistenza della DAMA di palazzo, la regina di tutte le manovre politiche...stai attento Cessa, che quella non può sopportare di vedere il povero Nitti soffrire, non lo sopportava quando lo faceva piangere Birardi, figurati se arriva a sopportarlo adesso!!!
 
 
#27 La repubblica 2015-07-29 13:29
Alessio, ma con il rimpasto speravi in una tua entrata in consiglio comunale? Perché se non è Giuseppe che deve ricevere l'incarico, chi è? E poi la Ferri si è posta fuori dal movimento politico?? O tu l'hai tagliata fuori??
 
 
#26 ciccio bomba 2015-07-28 21:19
Gialloblu hai detto tutte cose giuste, meno il fatto che di minchiate è gia piena la pagina. Smettetela di pensare a colui che ride senza motivo, quello che si è consumato e l'attuale risposta del sindaco oggi, dimostra che oltre alla maggioranza manca pure il buon senso del sindaco. Prepariamoci a nuove elezioni.
 
 
#25 ciccio bomba 2015-07-28 21:19
Gialloblu hai detto tutte cose giuste, meno il fatto che di minchiate è gia piena la pagina. Smettetela di pensare a colui che ride senza motivo, quello che si è consumato e l'attuale risposta del sindaco oggi, dimostra che oltre alla maggioranza manca pure il buon senso del sindaco. Prepariamoci a nuove elezioni.
 
 
#24 La Sfinge 2015-07-28 17:28
Il modesto avvocato ha tirato fuori gli artigli intimando al sindaco di dimettersi. Proprio lui che, messo alla porta dal Pd, e' rientrato dalla finestra con una lista che per raccogliere consensi ha speso il buon nome della dottoressa Ferri, professionista seria e stimata. Una lista che sottotraccia nascondeva altre ambizioni affettive e famigliari venute alla luce quando si e' giocato duro, essendosi ridotti i margini per la conquista della poltrona di presidente del consiglio. Non potendo reggere l'affronto, dopo l'elezione della Ferri, si e' lanciato in una dichiarazione che fa ridere i polli e non solo. Ma dovra' accettare la sentenza e soprattutto rassegnarsi ad accedere al palazzo come tutti i comuni cittadini. Una curiosità': la letterina a babbo natale chi l'ha scritta, la befana?
 
 
#23 Centro 2015-07-28 13:35
A chi scrive il commento 7, veramente manca un venerdì.
Ma quale destra e sinistra intravedi? Sei fermo agli anni '70.
Guarda serenamente il mondo, ti renderai conto dei filibustieri che si annidano nella politica italiana.
 
 
#22 Smemorato 2015-07-28 13:30
Commento 15. Mi scusi, ma chi sono i tre galantuomini che hanno fatto crollare l'amministrazione Birardi?
 
 
#21 deluso 2015-07-28 11:58
Qualcuno spieghi al navigato avvocato che se il sindaco si dimette si va alle votazioni.
Altro è l'azzeramento della giunta nei pieni poteri del Sindaco e non dei piripicchi che si svegliano la mattina e si autonominano portavoce e padroni di un movimento politico.
Povera democrazia. Povera casamassima.
Per favore, Sindaco, dia un posto al sole ai nitti o a qualche loro lacchè altrimenti non ti lascieranno mai in pace di lavoro.... o almeno si spera!!!
 
 
#20 Facciamo la differen 2015-07-28 07:00
Ma la differenza con Birardi qual'e'?
Un plebiscito per l'ottimo dott. Cessa, troppo inesperto e accompagnato da quattro pivellini pieni di se, arrivare a rimpiangere Birardi mi fa male.
Birardi almeno stava ripulendo il Comune da burocrati famelici, cinici e incancreniti nel loro piccolo feudo. Cessa per incapacità deve subire gli uffici e può solo assecondarli in tutto. Poveri noi.
 
 
#19 che pulpito...... 2015-07-27 22:55
sig.Nitti ma ci faccia il piacere!!!
il silenzio in alcuni casi aiuta a far bella figura,
lei proponendo le dimissioni non fa altro che fare una figura di m.......

ma la capisco evidentemente le rode perché purtroppo a questo giro lei non e coinvolto. :-x
ritenta sarai più fortunato al prossimo giro
 
 
#18 gialloblù 2015-07-27 21:00
Birardi,Birardi lascia stare le dame rosse o bianche che siano e non dare la colpa ad altri. Prendi coscienza che sei stato cacciato dagli elettori che, per la tua notoria, e poi dimostrata, incompetenza e inaffidabilità, alla tua lista "Trasparenza e Legalità" hanno riconosciuto la ridiciola cifra di 47 voti.Cosa mai accaduta nella storia.Un consiglio: guarda avanti e ogni tanto fai un esame di coscienza. Questo vale anche per i Birardiani e i Birardotti, tutti colpevoli dello sfascio di Casamassima. Soprattutto imparate a rispettare i lavoratori e la Costituzione della Repubblica Italiana. Speriamo che la storia non si ripeta. Mi chiedo ancora: perchè nella disussione non vi attenete all'oggetto dell'articolo? E' stato coerente il comportamento della Ferri che ha cercato i voti della opposizione?. E' stato coerente il comportamento di Caravella del M5S che si è immediatamente adeguato ai temi della vecchia politica? E' stato coerente il comportamento del Sindaco che non ha espresso alcuna posizione sulla vicenda? Birardi, un pregio te lo riconosco. Se non ricordo male al tuo primo consiglio comunale, assumendoti le reponsabilità, indicasti nella persona di Rino Carelli il candidato della maggioranza alla carica di Presidente del Consiglio. Ma forse ricordo male, spero di no.
 
 
#17 ciccio bomba 2015-07-27 19:32
Io condivido tutto dell'avvocato Nitti. La politica è una cosa seria, il dott. Cessa ha sbagliato tutto, in primis a candidarsi. Nitti fa bene a chiedere le dimissioni, bisogna fare chiarezza e dare a Libera quello che merita. La Ferri ora deve dimostrare quanto vale, perché non può amministrare assieme ad una persona che l'ha osteggiata dal primo giorno. Rella ewl'unico coerente di questa maggioranza e credo che non sia giusto dare valore al suo risultato. In fine l'uomo della UIL meritava molto di più. Quello che ha fatto a SEL e Realtà Italia è vergognoso! Cessa tutto questo nasce dal fatto che tu e la politica o la gestione siete due cose diverse. BRAVO NITTI HAI FATTO BENE
 
 
#16 Biagio Elefante 2015-07-27 19:27
DOVE STAVA L'INCIUCIO
L'inciucio l'avevano fatto Cessa e Netti, sulla testa di tutti.
Quello fatto dalla Ferri, "andando a prendersi i voti uno per uno" è il contrario dell'inciucio, è il dialogo.
L'inciucio può farsi con chi può dare qualcosa, col Cessa e il PD come ha fatto Netti, non con la Ferri che nulla poteva promettere dal ruolo di presidente del consiglio, se non trasparenza e imparzialità: beni che piacciono solo a chi è onesto, e non mai agli intrallazzatori di professione.
La Ferri ha raccolto, a prescindere da insignificanti etichettature di destra o sinistra, la parte moralmente migliore del consiglio, quella che deve essere stimolata e aiutata a mettere in atto una costante collaborazione politica costruttiva che possa rappresentare se non il meglio che Casamassima poteva esprimere(ma dove stava l'alternativa e i suoi esponenti?) almeno il meno deleterio.
E' dovere morale e sociale di ogni persona responsabile adoperarsi sempre perchè prevalga il meno peggio, che può significare un piccolo o grande aiuto per uno che non ha tetto, per un bambino gravemente malato, per un disperato che sta per suicidarsi, per evitare un ennesimo scempio di un luogo, per dare tranquillità a chi ha subito un abuso da un funzionario fellone,e tante altre cose che non si possono ignorare, specie quando di gente bisognosa di attenzione e sostegno c'è n'è abbastanza.
 
 
#15 Casamassimese 2 2015-07-27 16:39
Niente a Casamassima è stato peggio dell'anatra zoppa De Tommaso e dei 20 anni di centrosx. L'amministrazione Birardi, per quanto "brancaleonesca" potesse essere, stava facendo pulizie nel feudo rosso che era diventato il Comune e per questo è stata cacciata via. Del resto, è stato proprio Nitti, assieme ai 3 galantuomini del pdl e al resto dell'opposizione a dimettersi davanti a un notaio. Stavano per cacciare, finalmente, la dama rossa.
 
 
#14 Responso 2015-07-27 14:14
Condivido in pieno il pensiero espresso dallo scrivente Marco.
Il nostro primo cittadino sarà certamente un bravo professionista ed una brava persona, ma non penso che Casamassima possa essere amministrata e gestita da quattro giovincelli privi di esperienza.
Per le dimensioni raggiunte, per le difficoltà economiche e sociali in cui si trova, penso che ci vogliono persone diverse e con un carisma completamente differente da coloro che in questo momento ci rappresentano.
Se poi aggiungiamo le diatribe già presenti al nascere di queste giovani creature, Casamassima precipiterà ancor più nel degrado totale.
Amministrare la cosa pubblica e decidere sulle sorti di un'intera comunità, è cosa diversa dal riunirsi in in locale ,chiacchierare e gioire per le favole raccontate e prendersi applausi da quattro ragazzi.
Inoltre, i medici dovrebbero occuparsi della salute dei cittadini e non certo fare politica.
Il sindaco di Roma è l'espressione di cosa sono capaci!!!! DEGRADO.
visibile al mondo intero.(Tg nazionale) di parte e anche pagato dai contribuenti.
Ritengo, pertanto, che il nostro primo cittadino si dedichi più alla sua professione e di cui penso ,nessuno possa eccepire obiezioni o esprimere pareri contrari.
 
 
#13 m.carucci-acquaviva 2015-07-27 12:31
L'unico dato certo che si ricava da questo pastrocchio è quello dell'assenza di una maggioranza qualificata politicamente, in grado di sostenere in modo coeso e coerente l'attività dell'amministrazione comunale. Sindaco partito malissimo e destinato a durare pochissimo. Per responsabilità quasi esclusiva del PD Casamassima è allo sfascio.
 
 
#12 pino 2015-07-27 08:54
perche non le ha chieste prima ?
ha fatto lui inciuccio col sindaco
per mettere un suo parente presidente del consiglo non aveva detto che si ellege senza patti che la ferri era confusa????
anzi ora e dimostrato che nica diceva il vero
vergognatevi
 
 
#11 Osservo 2015-07-27 06:56
Pensavo che l'accozzaglia che fa la differenza arrivasse a Natale ma comincio a dubitare. Il buon Cessa si è messo contro la "dama bianca" perché è ovvio che se Nitti scrive così anche chi sta vicino a lui e lo ispira la pensa uguale. Nel momento in cui hai contro LEI su chi farà affidamento sui suoi assessori? La Spinelli ha un conflitto d'interesse così grande che anche un cieco lo vede, Bagala' e' buono solo per le processioni, la Lioce preferisce le vacanze, Cristofaro e' meglio in cucina, Palmieri ogni settimana sul suo profilo scrive l'elenco delle cose ovvie. Questo è il problema caro Cessa, senza la dama bianca davvero non arrivi a Natale, quindi penso che Nitti lo devi accontentare.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI