Martedì 18 Dicembre 2018
   
Text Size

Commenti razzisti e ignoranti

Casamassima- commenti razzisti e ignoranti Amo Casamassima

Articolo pubblicato su “La Voce del Paese” in edicola la settimana scorsa

È il triste quadro che emerge da un post su Amo Casamassima

Oggi a scuola insegnano ai bambini, tramite specifiche integrazioni ai loro programmi didattici, quanto sbagliato sia il razzismo e come esso abbia origine dalla paura e dall'ignoranza. Ma poi magari questi stessi bambini rientrano nelle loro case e sentono frasi di odio e di discriminazione verso persone immigrate ed extracomunitari. E non occorre fare grandi sondaggi per capire che a Casamassima l'odio razzista esiste. Basta leggere un post da poco comparso su Amo Casamassima, da sempre specchio e lente impietosa della società casamassimese, nel bene e nel male. Passi per il fastidio di un'elemosina insistente davanti a ipermercati e supermercati, passi per  la paura della criminalità (che poi in percentuale, almeno da noi, è più italiana che straniera), ma il post su Amo Casamassima dimostra che siamo attualmente investiti da una nuova pericolosa ondata di razzismo - populismo. E mentre il Salvini di turno specula sulle paure della gente facendo il pagliaccio con ruspe e slogan profondissimi come "mandiamoli a casa", loro, gli immigrati, vengono trattati sempre peggio. Il post sull'incolpevole Amo Casamassima, che ha voluto pubblicare il post proprio per dare contezza del razzismo esistente in paese, lo dimostra ampiamente.  «Daremo calci in culo a questi neri rompiballe ...voi compaesani smetterla di dare soldi a quello che quello stanno meglio di noi»: è uno degli agghiaccianti commenti che compaiono sul post. Il motivo scatenante? Un immigrato che chiedeva l'elemosina nel parcheggio di Leroy Merlin domenica mattina, che tra l'altro ha rischiato di essere investito. L'episodio ha scatenato l'ira del conducente dell'auto, che ha aperto la discussione, lamentandosi perché "questo nero" si è buttato sotto la macchina!! Da qui è cominciato un festival degli orrori, tra bestemmie razzismo e tanta, tanta ignoranza. Banalità, frasario standard del razzista di livello culturale medio basso: «Gli immigrati spendono i soldi che racimolano a giocare d'azzardo» (con tanto di video caricato da You Tube, di un uomo di colore che gioca alle slot machine, come se questo dimostrasse qualcosa), e ancora baggianate come l'accusa assurda che questi poveretti immigrati e finiti a fare l'elemosina all'Auchan siano legati all'Isis.  E poi, gli evergreen della stupidità di chi parla recitando il solito frasario, senza riflettere più di tanto su cosa esce dalle loro bocche: «Cacciateli via a calci ci stanno rubando tutto lavoro soldi e patria». Scappano da fame e da miseria, da guerre e persecuzioni, possono lavorare in campagna o fare l'elemosina, essere apparentemente strafottenti o compiti ed educati, ma no, il barese/casamassimese medio snocciolerà sempre e comunque il frasario liso ma tanto in voga in questo periodo "ci tolgono il lavoro", "hanno cellulari più nuovi del mio"  (ne siamo certi?), "io non sono razzista...ma". A dominare sono di certo odio, ignoranza, paura del diverso. Il livello della conversazione è bassissimo. Fortuna che qualcuno innalza il livello e protesta, indignandosi giustamente per le assurdità scritte. Tra questi Mariella Calisi, ex segretaria di Rifondazione Comunista, che commenta: «Quanta miseria e quanta pochezza intellettuale che leggo. Dovreste solo vergognarvi! Scommetto che tutti i commenti razzisti provengono da gente cristianissima».

Questo nonostante Papa Francesco, unico rimasto con un po' di buonsenso in quest'Italia, ha più volte incitato alla tolleranza e all'integrazione. E se fossimo noi al loro posto? Fuggiamo il mostro del razzismo, non cadiamo nella trappola di un populismo che ci mette le parole in bocca e i pensieri in testa.

VALERIA MARANGI

Commenti  

 
#4 Casamassimese 2015-07-20 15:00
Esattamente. Con la scrittura del manuale del "politicamente corretto" si è trovato il modo di rendere immuni da indagini e critiche le peggiori nefandezze che le menti criminali mondialiste europee e atlantiche stanno ordendo contro la civiltà da decenni, immigrazione compresa. Ecco che si compie il "nuovo ordine mondiale" tanto amato dal nostro ex presidente e il piano Kalergi di distruzione della civiltà occidentale. Il tutto condito dalla solita vuota retorica giornalistica sempre pronta a mettere al pubblico ludibrio le voci contrastanti, magari con la nota e ormai collaudata tecnica della "censura", sul web o del pollaio nei talk-show, mandando in pubblicità, cambiando argomento o facendo intervenire altri interlocutori a parlare addosso. Il grande fratello sa come farci piacere ciò che vuole.
 
 
#3 Giovanni 2015-07-18 16:57
Le persone che più rimproverano agli altri di essere razzisti più lo sono loro e lo fanno solo perché sono vuoti dentro e la migliore difesa è l'attacco, così gli stupidi, oltre a dargli la patente di antirazzista, non vedono il vuoto che c'è dentro di loro.
Dobbiamo contrastare e combattere sempre e in ogni campo il concetto di "politicamente corretto" se vogliamo conquistare la libertà di espressione.
 
 
#2 Casamassimese 2015-07-17 20:38
Redazione, visto che dall'articolo traspare un neanche tanto celato "buonismo" all'italiana, vorrei consigliarti di fare delle ricerche sul piano Kalergi. Ne scoprirai delle belle. Forse anche Bergoglio dovrebbe interessarsene e Salvini pure.
 
 
#1 Gianni 2015-07-17 16:22
Valeria Marangi,quanti ne ospiti a casa tua? E' bello fare i generosi con i soldi degli altri.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI