Venerdì 14 Dicembre 2018
   
Text Size

L’ex sindaco Birardi: “Parlo solo con l’avvocato”

Casamassima- L'ex sindaco Birardi in una intervista dell'epoca

Articolo pubblicato su “La Voce del Paese” in edicola la settimana scorsa

L’oggetto dello “scandalo” è il concorso dei vigili di Casamassima. Concorso vigili urbani e avvisi di garanzia. Ecco le dichiarazioni dopo la clamorosa notizia annunciata in anteprima su Casamassimaweb


Ora comincia il solito balletto. “Polvere, fango e infamie”. Vere o presunte che siano, ne sono state gettate tante sull'ex amministrazione Birardi. Ma che la scorsa Amministrazione, al governo cittadino dal 2011 al 2014, capeggiata dall'allora sindaco Mimmo Birardi, arrivasse ad essere indagata su questo, e non su altre questioni, sinceramente non ce l'aspettavamo, nonostante la politica casamassimese ci abbia oramai abituati a colpi di scena e a scandali.

Questi i fatti di cronaca: quasi l'intera giunta Birardi, nelle persone di Mimmo Birardi, ex Sindaco, e negli ex assessori Gino Petroni, Paolo Montanaro e Valentina Franchini, ha ricevuto un avviso di garanzia in merito a una delibera del 24 giugno 2014, riguardante l'approvazione di un bando di concorso di vigili urbani a tempo determinato. La notizia fu data in anteprima sabato scorso su Casamassimaweb, tra lo stupore dei lettori e della politica locale. Poi si sono mossi gli altri giornali per capirne di più. E tra gli indagati c’è anche l'ex segretaria del Comune, Anna Maria Punzi.

L’accusa. La giunta Birardi è accusata di aver scelto una particolare ditta per la fase di preselezione dei partecipanti al concorso. A quel concorso si sarebbero presentati in 129, e poiché la Legge impone che per i concorsi pubblici se ci sono più di 100 partecipanti occorre fare una scrematura preliminare, l'Amministrazione ritenne all’epoca di affidare la preselezione a un'azienda di Matera, secondo l'accusa scelta ad hoc.

La solita triste minestra sui concorsi truccati  e sui raccomandati? Gli interessati tuttavia si difendono asserendo che è esattamente il contrario, perché hanno scelto la società (una società qualsiasi, a loro dire) per garantire trasparenza al concorso e per rispettare le Leggi.

Mentre gli ex assessori chiamati in causa non si fanno problemi a lasciare dichiarazioni, l’ex primo cittadino Mimmo Birardi si è chiuso in un ostinato silenzio.

«Per difendermi in maniera adeguata da queste accuse, l'avvocato mi ha ordinato di non parlare. Quando vorrò fare le mie dichiarazioni, le farò solo attraverso il mio avvocato» asserisce lapidario Birardi. Staremo a vedere. 

Anche Gino Petroni, candidato sindaco alle ultime elezioni comunali, rimane sul vago, asserendo: «Non posso parlare. Quel che posso dire è che abbiamo agito in nome della legalità e della trasparenza».

VALERIA MARANGI

 

Commenti  

 
#8 Tifoso 2015-07-01 12:30
Come tutti i tifosi ho espresso la mia simpatia per..., dichiarando che una onesta giustizia dia al Birardi quello che merita! Chi la autorizza, signora giustizia, a pensare e scrivere quello che non ho detto?
Birardi probabilmente meriterà che la sua onestà venga dichiarata anche dalla giusta giustizia, potrebbe essere questa una onesta interpretazione, o no, signor eroe che non ha il coraggio di dichiarare la sua identità?
Lei, caro eroe, legga bene i commenti, per evitare contraddizioni ed inutili ...cattverie!
Intanto, mi lasci tifare ancora nell'anonimato per...
 
 
#7 Dubbioso 2015-06-30 17:46
Ma io la domanda che mi pongo, cara Giornalistaarangi, è: Come mai se la sia presa così tanto la signora Fatiguso che in consiglio comunale non sia stata scelta l'azienda da lei indicata? Come mai se la sia presa così tanto del fatto che non sia stata scelta alcuna azienda per effettuare la preselezione? Ma, soprattutto, come mai ha deciso di avviare un procedimento a spese di noi cittadini? Perché ovviamente le spese di questo procedimento le sosterrà il comune, non è vero? Questo è Un conto in sospeso della signora Fatiguso con l'ex giunta che pagheremo noi, o mi sbaglio? Lei che coglie l'esistenza di reati e affari sporchi, per cortesia, ci ILLUMINI!!
 
 
#6 Biagio Elefante 2015-06-30 17:23
ILLECITO AMMINISTRATIVO O ABUSO D'UFFICIO?
La gazzetta diceva che la denuncia è scaturita dalla mancata nomina di chi era stato individuato ad effettuare la preselezione (prevista dalla legge in presenza di oltre 100 concorrenti e fattibile anche tramite quiz, n.d.r.).
In questo articolo si dice che l'indagine penale è correlata alla nomina, da parte di giunta e segretaria, del soggetto(la società) incaricato di effettuare la preselezione.
Mettendo insieme le due notizie parziali (ed assai insufficienti come fornite) si può ricavare quel che pare essere avvenuto.
La funzionaria competente per il personale e per la nomina delle commissioni giudicatrici dei concorsi per il personale, come per il relativo propedeutico bando di concorso, che è la dr.ssa Fatiguso, ha provveduto a individuare chi doveva effettuare la preselezione. Ma sindaco e giunta, con assistenza tecnica della segretaria (evidentemente in sostituzione della preposta caposettore AA.GG.che non avrebbe certo avallato la delibera) hanno deliberato di nominare non il soggetto individuato dalla caposettore, bensì altro soggetto di loro scelta.
Se ciò rappresenta invasione ovvero "usurpazione" dei poteri gestionali della Fatiguso, la quale, similmente a come il caposettore lavori pubblici nomina i commissari delle gare di appalto, è l'unica competente per legge(ed a prescindere dal regolamento comunale quandanche non adeguato) a nominare gli esaminatori dei concorsi per assunzioni di personale, in tal caso non si è in presenza di un semplice illecito amministrativo, ma di un reato penale in quanto, anche a non potersi rilevare un vantaggio arrecato(a mezzo della nomina illegittima) ad un qualche concorrente, vi è sicuramente il vantaggio arrecato a chi, tramite la illegittima nomina, percepisce il compenso per l'attività di esaminatore.
Va detto che molte giunte comunali continuano a fare queste nomine delle commissioni giudicatrici a loro piacimento facendo discendere tale competenza dal potere statutario di autorganizzazione dell'ente locale, che però in queste materie pare cozzare con precise norme inderogabili che assegnano ai dirigenti le competenze gestionali. E nominare commissari di concorso non può certo ritenersi SCELTA POLITICA....!
 
 
#5 La Repubblica 2015-06-30 08:42
Gentile Valeria Marangi, mi auguro tantissimo che lei riceva questo commento e che abbiate l'onestà di pubblicarlo. Comincio con questa dettagliata analisi per spiegarle che lei scrivendo questo articolo ha commesso un grave reato, lei che è giornalista dovrebbe saperlo. Se non lo comprende le spiego il perchè. " che l'amministrazione Birardi venisse indagata su questo, e non su altre questioni" Cosa significa??? In italiano, strumento che lei dovrebbe essere in grado di utilizzare correttamente, significa che ci sarebbero altre vicende illegali delle quali lei è al corrente e la magistratura ed i suoi lettori no! Quindi io gradirei che lei sia così gentile da illuminarci di quali siano queste questioni. E se tali questioni non dovessero sussistere,cosa dovrebbe accadere?? Che la magistratura italiana debba forse prendere dei provvedimenti nei suoi di confronti che diffonde notizie non veritiere??
per non parale del fatto che lei è evidentemente disinformata, ha letto per caso il capo d'imputazione lei? Può asserire con certezza che nel capo d'imputazione non ci sia scritto che i componenti dell'amministrazione abbiano scelto la società? perchè i fatti non sono andati così e la signora fatiguso ha denunciato proprio perchè la citata società non è stata scelta. L'ex sindaco si sarà chiuso in un silenzio ostinato, perchè come prova questo articolo lei forse avrebbe comunque scritto delle notizie diffamanti proprio come questa. Se avesse chiesto alla Fatiguso credo che sarebbe stata in grado di spiegarle che la denuncia è partita per mano della stessa funzionaria, la quale asserice che il suo lavoro sia stato USURPATO!!!!
Pertanto sedicente giornalista, si informi prima di scrivere delle informazioni completamente ERRATE!!!
 
 
#4 GIUSTIZIA 2015-06-30 08:23
Sentiamo Tifoso tu che sei tanto astuto ed intelligente e soprattutto informato cosa sai??? Sai per quale motivo è partita questa denuncia??? perchè non è stata accettata la ditta , per questo motivo sono indagati alcuni componenti della precedente amministrazione. E tu sai come mai???? E cosa si merita Birardi, caro Tifoso???? La galera???? e perchè? cosa avrebbe rubato??? STATE ATTENTI PERCHE' INSINUARE COSE CHE NON ESISTONO E DIFFAMARE IL NOME DI UNA PERSONA EQUIVALE A DELINQUERE ED E' PUNITO DAL CODICE PENALE...Quelli come te che insinuano l'esistenza di un reato, senza sapere quale sia il reato in questione e senza nemmeno avere il coraggio di rivelare la propria identità sono i peggiori delinquenti della società, perché imbrattano internet con i loro commenti velenosi, senza essere puniti!!!
 
 
#3 Casamassima addio 2015-06-30 06:36
Birardi certo non è stato un buon Sindaco però l'unica che dovrebbe lasciare il Comune per il bene di Casamassima perché continua a fare tutto quello che vuole, guarda caso è la stessa che ha fatto la denuncia.
 
 
#2 osservatrice 2015-06-29 13:14
Ho letto e riletto questo articolo tante volte perchè volevo capire cosa trattasse nello specifico.
Sono giunta solo ad una conclusione.

Articolo pieno di storie inventate, per nulla corrispondente alla realtà dei fatti e per di più infamante.


Giusto per chiarirle le idee, ripeto, legga altri articoli locali e non, l'ex sindaco, l'ex giunta comunale e il segretario comunale sono accusati di aver fatto un illecito amministrativo (sempre da confermare ovviamente) e non di reati di chissà quale natura. A tal proposito lei asserisce che la giunta comunale avrebbe selezionato un'azienda per la preselezione del concorso. Bene, la giunta comunale non ha mai scelto nessuna azienda. Probabilmente questa notizia l'ha sognata.
Mi dispiace che Fabio e Mingo siano stati espulsi, altrimenti, cara giornalista, si sarebbe meritata come tapiro d'oro un bel provolone.
 
 
#1 Tifoso 2015-06-29 08:17
"Parlo solo con il mio avvocato" ... Proprio come nei films.
Aspettiamo ansiosi il gran finale, con l'augurio che Birardi abbia quello che merita. A giudici imparziali l'ardua sentenza.
Tifo per ....naturalmente!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI