Mercoledì 12 Dicembre 2018
   
Text Size

A Ritmo di Puglia: i gruppi “I Lariulà” e “Zulejka”

foto ZULEJKA

 

 

 

Presentiamo i primi due gruppi, inseriti nella compilation “A Ritmo di Puglia”, in uscita nelle prossime settimane. Il progetto, ideato e realizzato  dall’Associazione Culturale Puglia Bella in collaborazione con La Voce del Paese e con il patrocinio dell’UNPLI Bari, mira alla promozione della musica popolare del territorio della Città Metropolitana di Bari.

 

I LARIULÀ


Nell'ambito del progetto nato in seno alla Pro Loco di Gioia del Colle di ricantare le canzoni della tradizione popolare gioiese, dal 2007 I Lariulà costituiscono l’accompagnamento musicale e corale dello scomparso Ninnì Flavio, autentico cantore e trovatore di stornelli, strambotti,  filastrocche e serenate note nel territorio compreso tra la terra di Bari, la Valle d’Itria e la prima Lucania. Dal 2010 il nucleo stabile è formato da  Giuseppe Tramacere, voce e chitarra, Teresa Benincasa, voce e chitarra, Adele Tramacere, voce e cimbali, Tommaso Lillo alle percussioni e Giorgio Carbonara al basso. Dopo la pubblicazione del disco Canti di terra di Puglia centrale, presentato al Teatro Rossini in apertura della stagione musicale 2013, il gruppo, oltre a proseguire la ricerca e l’adattamento di canti storici, è impegnato nella scrittura di nuovi brani in lingua tradizionale nonché italiana e con sonorità newfolk. Saranno presenti nel progetto con i brani U sorge inde o pertuse, U Mòneche chembessore e Cibum Nostrum (quest’ultimo inserito tra i brani che fanno da colonna sonora al video promozionale “Cuore di Puglia” per EXPO2015)


ZULEJKA

 Il gruppo musicale Zulejka nasce nell'agosto 2013 dall'incontro delle diverse esperienze artistiche dei suoi componenti: il fisarmonicista Benedetto Pipoli, la violinista Maria Antonietta Buongiorno, il percussionista Giuseppe Sportelli, la danzatrice Luciana Curlo a cui si è aggiunta di recente la cantante Caterina Ivone, con l'obiettivo di promuovere la musica come strumento di unione dei popoli. Il gruppo prende infatti il nome dalla farfalla Zulejka e trae ispirazione dalla teoria di Lorenz, secondo la quale una piccola azione può scatenare enormi cambiamenti. Con la musica si può portare un messaggio positivo di fraternità. I Zulejka mescolano nel loro repertorio brani tradizionali del sud Italia e musiche, danze e canti di tutto il mondo. Saranno presenti nel progetto con il brano Raggi di sole.

foto LARIULA'

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI