Venerdì 14 Dicembre 2018
   
Text Size

La lunga e ipocrita marcia di Vito Rodi

vignetta Pignataro 2

 

 

 

I rifiuti, se non tolti per tempo dalle strade, specialmente quando le temperature cominciano a salire, emanano quell’odore tipico che tutti noi conosciamo.

E per questo sarebbe meglio differenziare i rifiuti per categorie, sostanze e principi attivi.

Per esempio, al primo comizio pubblico della coalizione che sostiene Vito Rodi, presenti i rappresentanti delle liste di appoggio e quindi anche quelli di Nuovi Orizzonti, se ci fosse stato un camion di raccolta differenziata, non sarebbe bastato per raccogliere l’ipocrisia e le false interpretazioni che si sono buttate dal palco, come se si trattasse di buttare immondizia dal finestrino dell’auto.

Bisognava farlo quel comizio chiarificatore, bisognava spiegare alla cittadinanza come mai Vito Rodi avesse accettato di guidare un’alleanza al cui interno faceva mostra di se il Franco Pignataro fustigatore senza pietà dello stesso Rodi e di quello che rappresentava all’interno dell’ultima consiliatura. Doveva chiarire la propria di posizione e “scusarsi” delle intemperanze che l’eloquio, il suo, elargisce ogni volta che apre bocca. E così, prima Pignataro, seguito a ruota dal Rodi, cercavano di affannarsi a specificare, a chiarire, a dirimere, a spiegare a noi, poveri e scarsamente illuminati spettatori ed uditori, le ragioni, le cause, le concause di quello che si era determinato nei passaggi, peraltro pubblici, dei consigli comunali passati e delle dicerie che in paese hanno inondato quel periodo buio e tristo del nostro recente passato. Sdegno e riprovazione per quelle parole lanciate da un microfono che anch’esso, stanco ed affranto da tanta ipocrita politica, si rifiutava di compiere il proprio dovere sino in fondo.

E per fortuna, dico io.

Benvenuti a Casamassima. Benvenuti in campagna elettorale.

P.S. Chiedere scusa perché dopo 40 anni si continua a fare “politica” nessuno ci ha mai pensato?

Che le urne siano benigne, questa volta.      

 

MAURIZIO SALIANI

Commenti  

 
#3 Ex piddino 2015-05-16 14:13
Ma se un casamassimese di adozione, ad esempio vive da 20 anni a Casamassima( e paga regolarmente le tasse,) dice la sua.... È' valido il suo pensiero? Oppure deve essere un lobbysta di Dx e sx x poter avere voce in capitolo??????
 
 
#2 indigeno locale 2015-05-16 07:43
X casamassimese. Bravo Maurizio. A proposito non chiamarti casamassimese perché non ti riconosciamo tale.
 
 
#1 Casamassimese 2015-05-15 21:20
Ci chiediamo, cosa può sapere un forestiero non Casamassimese, in giro con macchina fotografica e spesse volte anche infastidendo le persone nella propria privacy di questo nostro comune.
Ci chiediamo, se uno che non conosce la storia e la gente di questo comune, possa esprime commenti su chicchessia solo per sentito dire.
Evviva il moderno e i ciarlatani della nostra desolata piazza.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI