Mercoledì 12 Dicembre 2018
   
Text Size

L'ex sindaca Susca smentisce le false notizie

lettera  

Ci scrive Maria Paola Susca Bonerba, ex sindaca di Casamassima, per smentire categoricamente le notizie infondate apparse su un altro giornale, oltretutto fatta circolare e poi smentita dallo stesso giornale. 


Egr. Sig. Direttore,

Sono profondamente dispiaciuta che un sinistro interrogativo apparso in prima pagina su un giornale di Casamassima possa aver turbato i sogni dei miei concittadini.

Posso affermare in tutta tranquillità d’animo che non mi sono mai proposta a chicchessia per una candidatura alle prossime elezioni amministrative.

Ritengo di aver avuto parecchie soddisfazioni durante la mia vita e sono contenta di aver lealmente servito il mio paese per tutti gli anni in cui ho rivestito le più alte cariche amministrative.

Ringrazio di cuore i numerosi amici che hanno rotto la monotonia della mia quiete domestica onorandomi delle loro visite e quanti, con le loro telefonate, mi hanno sollecitata a discutere e ad impegnarmi.

Ringrazio gli amici che, con la loro ripetuta insistenza, mi hanno fatta tentare dalla voglia di riprendere la mia antica passione: la politica con la P maiuscola, merce sempre più rara.

Oltre ad esprimere a tutti la mia modesta opinione e, ove richiesti, dato suggerimenti, ho esposto le mie grosse riserve in merito ad una mia eventuale candidatura.

Non ho mai sciolto queste riserve e lo faccio ora pubblicamente, dichiarandomi estranea alle liste che concorreranno per il Comune di Casamassima.

Apprezzo la tranquillità domestica e il lavoro che svolgo in favore della mia famiglia.

Preferisco stare lontana dai clamori, dai veleni, dalle invidie, da tutti coloro che temono di essere oscurati dalla mia presenza.

La linea di discrimine, comunque, non è tra vecchio e nuovo, bensì tra chi ha portato sempre avanti interessi pubblici (anche mettendo a rischio la propria incolumità) e chi ne ha altri diversi. La storia è giudice.

Maria Paola Susca Bonerba

 

Note:

- ho ricoperto la carica di Sindaco dal 1993 al 2001 e quella di  Assessore Comunale dal 2003 al 2008;

- nel novembre 2003 ho subito un agguato durante il quale ho subito una frattura e una rapina.

Commenti  

 
#6 Informato 2015-05-02 12:09
I ben informati dicono che la sindaca ci abbia provato cambiando nuovamente casacca, ma che abbia ricevuto qualche porta in faccia...
 
 
#5 Onore al merito 2015-05-01 20:41
Non ho mai votato per la dott.ssa Susca perché ero di destra, ma bisogna riconoscere che quello che ha scritto, specie nell'ultimo capoverso e' oggettivamente vero. Oggi, l'unica persona seria sembra essere il medico Cessa, sono ancora lontano ideologicamente da lui, ma penso di turarmi il naso e votarlo, dall'altra parte non si può nemmeno guardare.
 
 
#4 SPETTATORE 2015-04-30 05:34
sarà perchè lo scenario politico attuale è desolante,ma molti cittadini rimpiangono la serietà e capacità di ascolto del sindaco Michele Fiermonte,la competenza del sindaco Domenico Orofino,perfino la determinazione testarda del sindaco Paolòa Susca.Perchè si sono messi da parte? Casamassima ha bisogno della loro competernza e passione.
 
 
#3 Alfiere Nero 2015-04-29 16:38
Cuore di donna

Quello che distingue una donna e un uomo liberi da una donna e da un uomo che liberi non sono mai stati, per bisogno o per vocazione, è la correttezza nei toni (nel linguaggio colto si definisce "eleganza"). Per i contenuti, vale un'altra legge, che è quella, irrinunciabile, della libertà, "ch'e sì cara, come sa chi per lei vita rifiuta".

Cara maestra Bonerba, lei è una donna libera!
 
 
#2 Verita 2015-04-29 16:12
Complimenti per la risposta della dott.ssa Susca.
Con l'ultimo capoverso ha delineato brillantemente l'attuale realtà.
 
 
#1 Alfio 2015-04-29 14:15
Ma questa ex ( e meno male ex ) Sindaca, ha una bella faccia tosta, si vanta di aver servito il Paese dedicando tutta se stessa... Nei suoi 8 anni da Sindaco e 5 da Assessore ha portato Casamassima sul lastrico del fallimento... Meno male che resta a curare la sua di famiglia, se ne è capace, perché al Paese ci penserà qualcun'altro spero più capace di Lei.... Stai a casa che è
meglio.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI