Mercoledì 12 Dicembre 2018
   
Text Size

Il M5S schiera Caravella. INTERVISTA al candidato sindaco

antonello caravella antonella laricchia

Intervista a cura di Marco Loseto pubblicata su "La Voce del Paese - ediz. Casamassima", una delle dieci edizioni nelle edicole da sabato scorso.

 

Partecipazione e cittadinanza attiva: i fondamenti del gruppo politico

Intervista al candidato sindaco 5 stelle

 

Domenica 15 marzo è stato ufficializzato il nome del candidato sindaco per le prossime elezioni amministrative del M5S di Casamassima: è Antonello Caravella, 44enne casamassimese, dipendente e responsabile commerciale di una farmacia, sposato e padre di un bambino, il nome scelto dagli attivisti. Abbiamo deciso di intervistarlo per capire quali sono le priorità del loro programma e capire come procederà la campagna elettorale del M5S in vista delle elezioni di maggio. Ecco le domande che gli abbiamo rivolto e le sue risposte:

 

Antonello, lei è a tutti gli effetti il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle di Casamassima. Perché crede che gli attivisti abbiano deciso di puntare proprio su di lei?

Andrebbe chiesto direttamente a loro. Noi non abbiamo un apparato partitico, non abbiamo delegati, responsabili, segretari locali, provinciali regionali e le nomine non vengono calate dall'alto come un'investitura. Questo è il senso dell' Uno vale Uno. Il meccanismo attraverso il quale gli attivisti M5S individuano i loro portavoce per qualsiasi evento elettorale è sempre lo stesso: assemblea, "graticola" e votazione. Così è stato fatto anche qui col gruppo degli attivisti. Durante un assemblea dedicata, coloro i quali hanno dato disponibilità a partecipare alle elezioni sono stati sottoposti alla "graticola" dagli attivisti cioè a domande, anche scomode e dirette, sulle idee e intenzioni. Poi attraverso la votazione si è costruita la lista dei candidati, che è stata resa subito pubblica, e il più suffragato tra loro dalle preferenze è divenuto il portavoce Candidato Sindaco. Ma attenzione, noi per principio siamo contrari alla "delega in bianco" ed allo stesso tempo non sono stato scelto come "leader" del gruppo ma come portavoce delle loro istanze e di quelle dei cittadini. Qualora dovessi tradire quelli che sono i valori e le intenzioni programmatiche del gruppo e dei cittadini, potrei essere mandato a casa in qualsiasi momento, anche in carica elettiva, con lo stesso meccanismo usato per la scelta

 

Dopo la sua nomina, come vi state organizzando per la campagna elettorale? Cosa dobbiamo aspettarci dal M5S? Considerate possibili eventuali vostre alleanze con altri partiti o movimenti?

A prescindere dalla nomina, per noi cambia poco l'essere oggi in campagna elettorale. Uno dei cardini del M5S è la cosiddetta " cittadinanza attiva" e alla luce di questo principio sin dalla nascita del nostro gruppo nel 2011 a Casamassima, ci siamo costituiti in gruppi di lavoro relativi alle criticità e aree d'intervento. E grazie al lavoro di questi gruppi siamo già  intervenuti su molte problematiche del territorio, come semplici cittadini. Sicuramente abbiamo inciso nella politica locale sia accendendo un faro e informando i cittadini sulle tante carenze amministrative ma anche sopratutto PARTECIPANDO ATTIVAMENTE e ottenendo anche talvolta ottimi risultati per Casamassima , e qui mi riferisco alla questione della centrale come anche all'impegno in altri campi come quello della casa della salute, delle scuole o della sicurezza dei ponti per l'ipermercato come anche la semplice funzione di megafono per i cittadini e della cosiddetta opinione pubblica. Da noi ci si deve aspettare, come minimo, che continueremo sulla strada intrapresa, preferiamo che siano più i fatti a parlare per noi. È ormai noto che noi non facciamo alleanze elettorali, vinciamo o perdiamo da soli, noi ci presentiamo così mettendoci la faccia. E se dovessimo andare ad amministrare meriti e demeriti avrebbero un volto e un nome. Questo non significa che non accettiamo le idee altrui, anzi qualora fossero condivise e di buon senso avrebbero sempre il nostro appoggio.

 

Quali crede siano oggi le priorità per Casamassima?

Le mancanze amministrative, l'abbandono del bene pubblico hanno di fatto reso quasi tutto priorità, siamo in piena emergenza in tutti i servizi primari. A nostro avviso per riuscire a risolvere radicalmente le tante problematiche è necessario un accurata opera di programmazione oltre che intervenire subito sulle criticità impellenti. Quindi mi riferisco all'edilizia scolastica, come anche alle strade o ai ponti per l'ipermercato o al problema degli allagamenti o le aree verdi in abbandono che diventano ricettacoli antigienici e fonte di pericolosi incendi a ridosso delle abitazioni puntualmente all'avvicinarsi di ogni estate. Massima attenzione alla sicurezza dei cittadini. Arrivando alla riqualificazione delle tante aree verdi abbandonate, in primis la villa comunale. Penso alla Casa della Salute , al recupero e rilancio della vocazione e delle eccellenze agricole locali ma anche l'attenzione alle politiche sociali e alle attività produttive e commerciali sino alla riorganizzazione e razionalizzazione delle aliquote su alcune tassazioni. Potremmo continuare a lungo con questo elenco di priorità che ogni cittadino di  Casamassima conosce e vive sulla propria pelle

 

Come considera l'attuale scenario politico casamassimese?

Lo considero distante dai cittadini, quantomeno. Poi in questo periodo elettorale il livello scende ancora più verso il basso. Si perde tempo in trattative, accordi sopra e sotto banco, coalizioni, liste che nascono come funghi e non sotto la spinta di interessi collettivi ma solo per "interessi". Continuano le logiche spartitorie da mercato delle vacche e di contro non ci si confronta su diverse visioni e idee amministrative. Da semplice cittadino e attivista del M5S più che di "scenario politico" parlerei  di scena o teatro politico con tanti attori e qualche vecchio personaggio ancora in cerca d'autore.

 

Di recente ha depositato un fascicolo alla Corte dei Conti. Di cosa si tratta esattamente?

Si tratta di un Esposto riguardante la Casa Della Salute di Casamassima con allegato un dettagliato dossier. Lo abbiamo fatto perché riteniamo che i cittadini stiano subendo un  danno dal fatto che questa struttura sia ancora chiusa nonostante  pronta da tre anni e che siano stati spesi così tanti soldi (circa tre milioni di soldi pubblici) per un ottimo progetto sanitario in una struttura di proprietà comunale. Non è il primo esposto che facciamo e credo che non sarà neanche l'ultimo, purtroppo”.

antonello caravella antonella laricchia

Commenti  

 
#22 MMMsciatvin 2015-04-02 12:00
Baresi grillini, siete venuti a Casamassima, avete la pretesa anche di amministrarla e vi permette di insultare gli autoctoni?
Ma tornatevene da dove siete venuti allora, CAZZO!!!!!! perchè non vi ha chiamato nessuno e siete capaci solo di andare al comune a chiedere soldi!
 
 
#21 Ecce ecce homo 2015-03-31 19:53
per parole al vento: nomen omen.
Se lei prestasse appena un po di attenzione con un minimo di umiltà agli scritti di Alfiere nero e di Biagio elefante forse imparerebbe qualcosa ed eviterebbe la rovinosa scivolata lungo il ramo discentente dalla parabola della conoscenza dal cui vertice da tempo si è arrogantemente allontanato. Ma lei capisce quello che legge e che scrive? La presunzione è una brutta bestia. Lei per primo ha disprezzato "i commenti degli autoctoni" e taccia altri di razzismo. Per fortuna è arrivato lei probabilmente dalla città o dall'isola di Utopia.
Lei danneggia il Movimento 5 stelle HA CAPITO? Ci faccia la cortesia di zittirsi e si sforzi di imparare da chi la sormonta in cultura e conoscenza anche amministrativa. E' un consiglio gratuito che le da un laureato di altri tempi. Se poi vuole continuare a fare la scimmietta enantiomorfica si accomodi pure, ma ricordi che danneggia il movimento!!! Totò ebbe a dire: " Lei è un tuttologo si informi!!" Si informi.
Più andiamo avanti e più sprofondiamo nel Tartaro.
 
 
#20 Lettore 2015-03-31 15:18
Altro che arco costituzionale, ha tentato di tutto e di più.
Partiti, sindacati ed altro.
I Grillini sono espressione di un comico, allora perché no, ridiamoci su senza polemiche.
Sono comici e pertanto, vanno rispettarti per quello che sono, ossia persone che fanno ridere!!!
 
 
#19 parole al vento 2015-03-31 10:36
@biagio elefante: la Sua scrematura fatta esclusivamente sulla provenienza della persona e sul credo politico senza neanche conoscere la persona mi fa pensare a Lei come una persona razzista e piena di pregiudizi. Spero di poter continuare a leggere di confronti politici, non di generalità (e banalità) anagrafiche.
 
 
#18 Consiglio amichevole 2015-03-31 06:39
Caravella se lei è il nuovo perché farsi fotografare con l'agronoma che ha girato i partiti di tutto l'arco costituzionale? Organizzi qualche dibattito pubblico mi piacerebbe capire cosa farebbe se fosse eletto.
 
 
#17 Biagio Elefante 2015-03-30 23:11
ATTIVISTI O ARRIVISTI?
Loro sono evoluti rispetto ai sottosviluppati casamassimesi, perciò hanno riempito la lista solo di illuminati, perchè non venga intaccata dai rozzi e ignoranti autoctoni, e resti un fatto riservato alla loro personale realizzazione, ai loro sogni condivisi in famiglia.
E chi vuole sostenerli può farlo solo assoggettandosi alla loro oniscienza assoluta ricevuta per grazia grillina.
E tanto sono sicuri delle loro capacità che temono di esporre il proprio nome e cognome per paura di darne prova.....
L'attivista è quello che si mette al servizio del popolo e impara dal popolo; colui che si mette in cattedra e vuole solo servirsi del popolo, non è un attivista ma un arrivista.
 
 
#16 parole al vento 2015-03-30 14:04
Se oltre a sforzarti di scrivere bene, capissi anche cosa vuoi dire, saresti un personaggio migliore.
Secondo la logica "porta voti", candidare marito e moglie è una condizione svantaggiosa perchè in 2 porterebbero al massimo i voti che porterebbe solo uno della famiglia....pertanto varrebbe l'idea del sogno di portare insieme un bel progetto.

Più leggo i commenti degli autoctoni, più capisco perchè il paese continua a regredire.....

non viene fuori competizione elettorale, ci piacciono esclusivamente i soliti gossip da parrucchiere...imparate ad evolvervi e a guardare i programmi e le idee e a farvi garantire in pubblica piazza che in mancanza di traguardi ci saranno le dimissioni
 
 
#15 Biagio Elefante 2015-03-29 18:29
UNO SPETTACOLO SQUALLIDO
Persino mariti e mogli. A Casamassima più settari e ridicoli che altrove.
Analogamente a Turi Putignano e altri comuni, liste dimezzate con fratelli, sorelle cognati genitori nonni dell'autocandidato, che fa entrare gli altri(riciclati inclusi di ogni colore) purchè e a condizione che accettino la sua già autodecisa candidatura, escludendo chiunque conosciuto e apprezzato dai concittadini potrebbe prendere più voti del suo cerchio comico.
Questi soggetti, quasi sempre mai visti occuparsi di problemi sociali in paese, e spesso mai visti per niente in paese, a volte baresi reclutati dai vassalli cittadini intenti a occupare ogni territorio comunale con propri valvassini, non a caso temono terribilmente la chiamata dei cittadini a decidere i candidati. Dicono che i cittadini non sono capaci, a fronte della loro grande capacità di colpo acquisita per "certificazione" divina; e così facendo tradiscono e calpestano i fondamentali principi di democrazia e governo del popolo per cui milioni di noi abbiamo votato 5 stelle.
Illusi che i voti delle politiche sarebbero andati automaticamente a loro hanno avuto a Turi come a Putignano e ovunque la meritata lezione dagli elettori incapaci immaturi come dicono loro: oltre il 20% alle politiche, ma al comune 300-400 voti di chi, forestiero, non conosceva la situazione: e nessun seggio!
Questa è la sorte che attende gli arrivisti anche a Casamassima.
La Laricchia candidata governatrice,ragazza del popolo che ha lavorato anche come commessa in un negozio, è seria, studia, sa e vuole ascoltare, pur coi suoi limiti dovuti all'ambiente barese pressocchè esclusivamente fondato su mera tifoseria e copiaincollismo astratto da ogni rapporto concreto con la realtà, parrebbe meglio di tutti gli altri.(NB: da non preferenziare assolutamente i candidati Leli e Milone incompetentissimi baresi, amici e untori dei caravella nei comuni, delegati nel 2013 alla detenzione del simbolo che hanno semidistrutto il movimento nel territorio barese facendone allontanare tutti i veri attivisti)
Ma a Casamassima il meno peggio(di buono non c'è purtroppo nulla sono tutte liste di faccendieri non espressione della gente comune) deve ricercarsi fra qualcuno che almeno si è potuto vedere attivo e soprattutto capace di fare qualcosa, e non solo di recitare slogan e assatanato arrivista già in partenza!(la Ferri pareva avere queste caratteristiche).
 
 
#14 alex 2015-03-28 17:00
Bravo Antonello, non ti conosco ma ti ho sentito parlare un paio di volte e dici cose molto interessanti, per il resto i commenti inutili di gente che vive di stupide illazioni buttate li senza senso...
Forza 5 stelle!!!!
 
 
#13 Biagio Elefante 2015-03-28 13:30
CIRCOLARE AD PERSONAM
Il d.l.95/2012(art.5 co.9) impediva a chi andava in pensione di continuare a gestire la funzione sotto forma di incarico di consulenza, il che avrebbe impedito ai peones montiani di piazzare i loro uomini e parenti e soci nei posti chiave.
Fatto fuori Monti(siamo solo nell'ambito di guerra per bande delinquenziali ovviamente) e riavuti i pieni poteri col fantoccio Renzi, gli Ercolino Incalza in servizio hanno provveduto con il d.l.90/2014(art.6) a ripristinare la possibilità di permanere in servizio: nel solito mistificatorio modo che finge di introdurre una modifica buona, cioè l'allargamento del divieto a qualsiasi pensionato pubblico o privato,ma al contempo introduce la modifica criminale cioè l'esclusione di qualsivoglia divieto per incarichi a titolo gratuito! Come se gli ercolino e tutta la delinquenza dei lavori pubblici si cibasse dei soli stipendi!
La circolare della ministra Madia(l'avv. Titta Madia è il difensore dell'Ercolino Incalza..) del dicembre 2014 fa una sorta di quadro chiarificatore dei restaurati poteri degli incalza di stato,inclusa la possibilità di partecipare con retribuzione ali organi collegiali(come dire finisco di fare il dirigente e mi metto a fare il membro di collegio sindacale o dei revisori con compenso che aggiungo alla pensione).
Ma dove la Madia (o meglio chi gli ha scritto la circolare) pare addirittura partorire una excusatio non petita è allorquando dice che la permanenza, consentita e gratuita, del pensionato nel medesimo incarico non deve essere volta a consentire attività illecite; per cui, dice la circolare, non deve essere il pensionato a richiederla ma l'amministrazione d'ufficio, per servirsi dell'ex per istruire il suo successore.
Pare davvero scritto questo pezzo da uno che conosceva bene quel che faceva e voleva continuare a fare, e che metteva le mani avanti da possibili prevedibili osservazioni a suo carico. Ciò che coincide perfettamente con le preoccupazioni di Incalza e Lupi e soci emerse nelle intercettazioni sulla indispensabile(per i loro affari) continuità della "struttura tecnica" del ministero delle infrastrutture... alla delinquenza.
Ma gli è andata male.
 
 
#12 Anna 2015-03-28 00:37
Avere la presunzione di controbattere ad Alfiere Nero senza dimostrare neanche un briciolo di cultura nello scrivere due righi, è davvero pazzesco. Queste una delle prime cause del disastro sociale del nostro paese!,!!!!!!!
 
 
#11 Per chi non capisce 2015-03-28 00:31
La più bella bella casa della piazza pare sia dei genitori di Caravella, che i soldi li avranno guadagnati con un'avviata farmacia a Gioia del Colle. Il papà di Antonello non è stato mai denunciato per le famose "fustelle false", e poi... cosa c'entra la posizione economica con la volontà di un signore che cerca di aiutare un paese morente PUR non avendo neanche interessi economici qui a Casamassima?
C'è gente che da trent'anni siede in consiglio comunale senza aver concluso mai una mazza, addirittura avete avuto sindaci a dir poco ...estemporanei o sgrammaticati, e si vogliono tagliare le gambe a chi , senza interesse economico alcuno si affaccia con modestia alla vita politica attiva.
Se questo è il pensiero di taluni, beh...che Casamassima rimanga sempre un paese gretto è invivibile.
 
 
#10 Antonello CaraVella 2015-03-27 22:43
Mi fa molto piacere suscitare curiosità, del resto chi si propone al pubblico giudizio elettorale, a mio avviso, deve in primis sforzarsi di dare "soddisfazione" a qualsiasi domanda, con umiltà . Mi fa un po' meno piacere che la curiosità sia incentrata su cose futili ed ininfluenti per un progetto amministrativo. Chiedeci anche su tematiche per Casamassima ! Comunque rispondo agli anonimi curiosoni :) . @verittà . Si ci sono marito e moglie , che condividono uno splendido e ambizioso progetto per la comunità e, come tutti gli altri della nostra lista, non hanno alcun conflitto di interessi se non un impegno morale nei confronti dei Cittadini ( possono gli "altri" affermare questo, senza alcuna remora ?) . @lettore . Mi spiace, ma se ne faccia una ragione.. @Considerazione . Nessuno è "forestier" sono tutti cittadini Casamassimesi che hanno a cuore il luogo dove crescono i loro figli. @Per capire. Carissimo io abito da tanti anni con la mia famiglia in un dignitoso appartamento su via noicattaro , non sono assolutamente benestante ( ma sono molto felice ) e ci campiamo ( sempre dignitosamente e senza grandezza ) del nostro lavoro . Nel " palazzo" ci abitano i miei genitori. I quali hanno una loro vita e delle legittime preferenze politiche. E si anche al fatto che ai tempi della lira abbiano ospitato tra i tanti anche un convegno con schifani.... La sua lunga memoria al riguardo, mi fa anche intuire il suo ambito ;) . Ed in ultimo il mio apprezzamento ad Alfiiere Nero del quale non posso dire di aver sempre condiviso i contenuti ( in questo caso moltissimo eh eh eh ) .... Ma la forma colta e ironica e puntuale , assolutamente si . Comunque sia grazie a tutti per l'interessamento.
 
 
#9 Alfiere Nero 2015-03-27 21:09
x me stesso ovvero x Alfiere Nero

Sì, a parte il giro di Do e il giro di Re, insegnatomi da un amico a 12 anni, sono totalmente autodidatta.
L'unica domanda che vorrei porre alla redazione per farti maggior piacere è questa: Le prossime volte che decido di intervenire, posso proiettare delle diapositive?
 
 
#8 x Alfiere Nero 2015-03-27 13:10
TU TE LA CANTI E TU TE LA SUONI.
MI FA UN GRAN PIACERE.
 
 
#7 Per capire 2015-03-26 07:21
Solo per capire ma questo Caravella e' il benestante che abita nel più bel palazzo della piazza di Casamassima che qualche anno fa ha aperto i saloni di casa ad un convegno di Schifani Presidente del Senato?
 
 
#6 Considerazione 2015-03-25 15:54
Sono tutti forestieri chissà se sono marito e moglie.
 
 
#5 lettore 2015-03-24 21:22
povera Casamassima, chi poteva immaginare.
 
 
#4 verità 2015-03-24 17:04
potete dirci all'interno della vostra lista se ci sono rispettivamente marito e moglie? No, così, giusto per capire.
 
 
#3 Alfiere Nero 2015-03-24 15:03
E' un atto dovuto verso quei cittadini onesti ingannati anche da lei, da 20 anni di immoralità, di bassa politica ad uso personale, di meeting pubblici e colloqui privati, di ostentazioni di fede cristiana e comportamenti da fariseo, di adunate di Comunione e Liberazione e ristrette spartizioni di poteri.
La restituzione di questo maltolto, Deputato Lupi, prescinde dalle sue dimissioni e siamo sicuri che sapere che con quei soldi delle imprese potranno partire o dei giovani - senza un padre Ministro - trovare un lavoro, allevierebbe la sofferenza dei suoi ultimi giorni. Coraggio".
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI