Mercoledì 19 Dicembre 2018
   
Text Size

Il post-primarie del centrosinistra Intervista a Vito Cessa

esultanza vito cessa  

Articolo pubblicato sul settimanale di Casamassima. Su "La Voce del Paese - ediz. Casamassima", una delle ben 10! edizioni dell'intero network, nelle edicole da sabato scorso.

 

 

Tra le priorità le scuole casamassimesi, a cui la coalizione di centrosinistra devolve
il ricavato della tornata elettorale svoltasi lo scorso 1 marzo

 

C'è una certezza. Le primarie del centrosinistra, una coalizione composta da Pd, LiberaCasamassima, Sel e Realtà Italia, tenutesi domenica 1 marzo, hanno visto la vittoria di Vito Cessa con più di 1400 voti, contro i 749 dell'altro candidato, Nica Ferri.

Ma - archiviata la parentesi di questa prima competizione - come starà procedendo la campagna elettorale di Vito Cessa quale futuro candidato sindaco alle elezioni amministrative di maggio? Gli abbiamo rivolto alcune domande, per comprendere come la coalizione intende affrontare questa fase, quali sono i suoi prossimi obiettivi e in che modo lo stesso medico psichiatra stia pensando di coinvolgere in questo momento i cittadini.

 

Potrebbe tracciare per conto dell'intera coalizione un bilancio post-primarie?

"La lettura delle nostre primarie deve necessariamente partire da un dato: 2173 persone domenica primo marzo hanno voluto partecipare attivamente alla vita politica del loro paese. Smentendo clamorosamente un trend elettorale caratterizzato dal crescente astensionismo, Casamassima ha dimostrato che una politica fatta da persone per bene risveglia il senso civico. Vito Cessa e Nica Ferri hanno richiamato al seggio elettorale non solo parenti, amici, pazienti, ma anche cittadini che si sono fidati di una proposta di rinnovamento e che non si sono scoraggiati per la lunga attesa davanti al seggio o di fronte alla richiesta del contributo di un euro.

Altro dato su cui riflettere: i 1411 votanti che hanno espresso la loro preferenza a Vito Cessa. Se fra i tanti ho individuato volti o storie a me vicini, devo anche ammettere che tantissimi erano quelli conosciuti solo di vista o mai incontrati prima. Di qui il mio pensiero ed il mio ringraziamento non possono che andare alle forze politiche che mi hanno sostenuto, Pd e Sel in particolare, nonché a quanti hanno dato vita al "Cantiere fuori dal comune", un'esperienza autentica di politica partecipata, dove cittadini comuni hanno potuto vivere da protagonisti la costruzione di un programma elettorale".

vito cessa primarie pd adriano bizzoco

Come vi state muovendo in vista delle prossime elezioni?

"Archiviata l'esperienza delle primarie, siamo ripartiti con due fondamentali priorità: definire le liste elettorali e concludere l'elaborazione del programma. Nostro sforzo in quanto coalizione è avvicinare alla politica cittadini che non siano semplicemente portatori di voti, ma uomini desiderosi di metterci competenza, tempo e passione. Con loro, e con chi vorrà farlo anche senza "metterci la faccia" candidandosi, concluderemo l'elaborazione del programma, continuando a coinvolgere associazioni, istituzioni, figure di alto profilo professionale e cittadini. Il "Cantiere fuori dal comune", ovviamente, sarà la casa di tutti. Non prometteremo illusioni, ma ci impegneremo a rispondere ai reali bisogni di chi vuole una Casamassima migliore, con la convinzione che la speranza e alcuni sogni, talvolta, possono diventare realtà".

 

Quali i prossimi incontri in programma con i cittadini?

"Il Cantiere intensificherà le sue attività. L'idea è quella di aprirlo anche per dei laboratori. Presto partirà un laboratorio con un esperto per l'inserimento nel mondo del lavoro: come si compila un curriculum, come arrivare preparati ad un colloquio, consigli utili per chi sta lasciando il mondo scolastico e deve aprirsi nuove strade. Vogliamo avvicinare i ragazzi, da troppo tempo disinnamorati della politica, e dare loro strumenti per sviluppare una coscienza critica. In quest'ottica abbiamo programmato incontri con giovani impegnati, come Liliana Ventricelli, deputata che a 28 anni ha vissuto l'esperienza dell'elezione del capo dello Stato. Il prossimo grande evento, invece, che coinvolgerà una fetta più grande della cittadinanza, sarà dedicato alla scuola, a cui ho deciso di donare il ricavato delle primarie. Avremo anche un ospite particolare, ma non anticipo tutto. Seguiteci sulla pagina Facebook del "Cantiere fuori dal comune" per restare aggiornati".

 

Quali sono le vostre previsioni sul voto di maggio, considerando l'attuale scenario politico casamassimese?

"Fare previsioni oggi è difficile, perché mi sembra che la nostra coalizione sia l'unica realtà politica ad aver individuato il suo leader e ad aver messo mani al programma elettorale, dimostrando in maniera concreta, attraverso il "Cantiere fuori dal comune", alcune idee e lo stile con cui coinvolgerà la cittadinanza. Tutto il resto appare ancora molto fluido, ma non per questo da sottovalutare. Se non previsioni, sicuramente un'aspettativa c'è, quella che Casamassima, a maggio, voglia dare massimo sostegno e fiducia a Vito Cessa ed alla sua coalizione politica".

vito cessa pd risultati primarie

Commenti  

 
#9 Regina nera 2015-03-21 17:45
Cessa Cessa, quest'Alfiere è proprio un osso duro. Preparati bene perché la campagna elettorale non sarà in discesa, nonostante tu e il PD ostentiate tanta sicurezza. E speriamo che non arrestino qualche altro sindaco vicino.
 
 
#8 proCESSiAmolo 2015-03-20 14:34
Ecco brava FUTURA, la vera domanda l'hai fatta tu....qual'è il programma per Casamassima di CESSA?
 
 
#7 Alfiere Nero 2015-03-20 10:39
PS: E poi alla Boccassini, il dott. Cessa, non deve rispondere di nulla. La Boccassini non c'entra. E' stato Emiliano a coinvolgerla, e per proprietà transitiva gli altri elencati.
 
 
#6 Alfiere Nero 2015-03-20 10:31
Futura, ma tu vieni dal passato tanto sei ingenua.
Intanto perché la politica è verticistica. Capisci cosa voglio dire?
E poi perchè: "Non domera' la bestia colui che ne imita il verso". ( Ingeborg Bachmann )

Capisci a me!
 
 
#5 Verità 2015-03-19 19:29
Veramente Alfiere Nero ha ragione caro scrivente Futura.
Lei pensa che non sia agli ordini di Emiliano e del partito.
Se per caso governerà da Sindaco, Lei è convinto che deciderà da solo o subirà le pressioni e gli ordini di scuderia.
Quindi penso o che Alfiere nero abbia ragione, oppure Lei è troppo ingenuo.
Le favole sono belle proprio perché incantano tutti grandi e piccoli e questa ,è veramente una bella favola proprio come le pseudo primarie.
 
 
#4 Alfiere Nero 2015-03-19 10:46
Ah! Dimenticavo!
Tanto per fare caciara, chieda anche a Emiliano (e a se stesso ), cosa ne pensa dell'affermazione della forzista nazereniana on. Biancofiore: " Su Silvio sempre ipocrisia. In Italia non c'è un uomo che non sia andato a prostitute ...

Io proporrei di metterle addosso un paio di catarifrangenti. Poi di sera, tutti quelli fra noi che non si sono neanche mai sognati di pagare una come lei, la sfraganano di mazzate. Così, a gradimento. Lasciandola nel dubbio se ci sia stato pure qualcuno dei suoi compari.

Questo è il tempo della discesa ad inferum a causa delle Biancofiore et ultra ( Renzi ). Non ci resta che ridere. Comunque la mia è una battuta di spirito che suona come maledizione e indignazione, non certo come istigazione alla violenza; che esce dalle viscere.
 
 
#3 Futura 2015-03-19 09:24
Scusa Alfiere Nero, ma perchè Vito Cessa deve rispondere di Emiliano, Renzi e Boccassini, ecc. Francamente alla tua domanda, che ritieni così importante, io risponderei "Chi se ne frega!" Io dal dott. Cessa e dagli altri candidati mi aspetto di sapere la loro visione sul governoo di casamassima. Il resto lo lascierei a chi si fa seghe mentali come gli Alfieri...
 
 
#2 Alfiere Nero 2015-03-18 15:00
Dott. Cessa a parte i conti stoca..stici,
le faccio una domanda.

Tutto ciò che ha detto nell'intervista si azzera davanti alla mia domanda.
Come commenta l'affermazione del suo patron Michele Emiliano dopo l'assoluzione di Berlusconi al processo Ruby? E cioè: " Ora la Boccassini deve chiedere scusa a Berlusconi".

Per me è inescusabile lui! Visto che è un PM in aspettativa: potrei parlare delle sue inchieste non certo tutte esemplari, ma mi limiterò a dire: il PM esercita l'azione penale attraverso la sua attività inquirente e requirente, sottoponendo ai vari magistrati giudicanti GIP, GUP, Tribunale, Corte di Appello, Corte di Cassazione i risultati della sua attività. Non deve pertanto scusarsi di nulla e con nessuno: se l'impianto accusatorio non regge i giudici, in uno dei gradi di giudizio, assolveranno!
Non uso verso Emiliano aggettivi qualificativi, conosco sufficientemente il diritto penale per non incorrere in ipotesi di diffamazione...:):):) acca' nisciun e' fess!!!...

Allora. Quando Emiliano a breve ritornerà a Casamassima io starò dalle sue parti. Se sarà in grado di fargli questa domanda io mi presenterò a lei. D'accordo?
In caso contrario si sarà giudicato e, ripeto, tutte le parole che ha detto e dirà non conteranno un fico secco e non saranno altro che un vacuo esercizio linguistico dai tempi del più grande sketch linguistico di “Noio volovàn savuàr” di Totò e Peppino.

Chiaro?
 
 
#1 mery 2015-03-17 18:05
la lista da chi sarà composta? chi sono i candidati consiglieri, assessori?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI