Lunedì 10 Dicembre 2018
   
Text Size

Nica Ferri a Vito Cessa: "#staisereno" "Sono sdegnata"

nica ferri libera casamassima

Nica Ferri scrive, ma gli interrogativi e i dubbi aumentano:

LC ritratta le accuse oppure la frattura è insanabile?

Nica Ferri condivide del tutto la posizione di LC?

 


Sull’ultimo numero de “La Voce del Paese – ediz. Casamassima”, che trovate in edicola dal 17 gennaio, ci domandavamo quale fosse l’opinione personale della candidata a sindaco Nica Ferri e se condividesse la posizione della lista LiberaCasamassima (LC), che ha abbandonato il tavolo del centro-sinistra, in polemica con il Partito Democratico (PD).

 

La pediatra Nica Ferri ha scritto dalla sua pagina Facebook, adottando pure il nostro hashtag (#staisereno) che avevamo lanciato provocatoriamente in un post. Intanto, LC e PD se le stanno dando di santa ragione, come avrete potuto leggere qui e sul settimanale, con esclusive, approfondimenti, e tanto altro ancora.

Ecco l’opinione di Nica Ferri.

 

 

Lettera della candidata sindaco di LiberaCasamassima Nica Ferri al Partito democratico e al suo candidato sindaco Vito Cessa

Vincendo non poche resistenze personali sono costretta ad intervenire per smentire le affermazioni della segreteria del PD e del candidato sindaco Vito Cessa in merito alla decisione di LiberaCasamassima, condivisa da me, di uscire dal tavolo della mai nata coalizione di centro sinistra.

Per smentirvi eviterò ogni polemica, come eviterò di ricordare le svariate interviste sibilline, con i “se, forse, ma, vedremo, non è detto , se ne può anche fare a meno, se saranno necessarie, ecc ”, che voi avete rilasciato a suo tempo sul tema delle primarie e mi limiterò a ricordarvi ciò che è storia documentata:

- la proposta di LiberaCasamassima al PD di formare una coalizione, di stabilire primarie e programma è di inizio novembre 2014;
- oggi è 17 Gennaio 2015;

- sono passati più di sessanta giorni;

- l’egida del confronto è stata sempre in mano al PD;

- ad oggi il PD non ha ancora costruito uno straccio di coalizione . Nulla. C’è solo il PD e il suo candidato sindaco.

Forse a voi, impegnati in inaugurazioni, ricevimenti, allestimenti, strette di mano ecc tutto questo è sfuggito, ma è cosi che è andata.
Quando infine, dopo mille rinvii, l’8 gennaio si giunge ad un documento proposto dal PD e condiviso da tutti i presenti, in cui si formava la coalizione e si concordava anche sul programma, ecco che, come nel gioco dell’oca, il segretario del PD invia una e-mail azzerando tutto per l’ennesima volta. In quel momento abbiamo deciso di sottrarci al teatrino dei figuranti della politica.

Quindi né io né LiberaCasamassima abbiamo abbandonato il tavolo del confronto, ma abbiamo preso una decisione, quella che il PD in due mesi di incontri non è stato capace di prendere: abbiamo deciso di andare oltre!

Continuare a parlare di futilità senza concretizzare nulla di buono, quando invece una Casamassima sfibrata da mesi di immobilismo e che vive un momento di grande disagio economico e sociale attende ben altri segnali di speranza dalla classe politica, ci è sembrato assurdo, sterile e improduttivo.

Io sono nuova alla politica; sono fortemente impegnata nel mio lavoro e nel sociale, non sono abituata a perdere tempo con le chiacchiere, sono abituata a decidere e ad operare. E con questo identico spirito ho accettato la candidatura a sindaco di Casamassima. Vedere “rubato” il mio tempo in un balletto di incontri, proposte, ripensamenti, rinvii, piuttosto che impegnarlo in progetti seri, concreti innovativi per la nostra cittadina mi ha sdegnato. A questo ho detto basta e ho deciso assieme a LiberaCasamassima di andare avanti. Per me, ora, la priorità non è più convincere il Pd e il suo candidato sindaco a fare le primarie; no! Per me la priorità, ora, è operare concretamente per realizzare un progetto politico, un programma che sia finalmente all’altezza delle aspettative della cittadinanza. Nessuno è autorizzato a dire “LiberaCasamassima ha abbandonato…..Nica Ferri ha paura delle primarie…”. Voi sapete, e tutti sanno, che la verità è un’altra. 

Sapete che avete soffocato con le chiacchiere la possibilità di realizzare l’esaltante avventura delle primarie; sapete che avete occupato con le chiacchiere lo spazio democratico del confronto leale. Troppe parole!

Come pretendete che i cittadini possano seguirvi, possano recuperare fiducia nei partiti se le dinamiche continuano ad essere queste?
Io no, non ci sto; noi di LiberaCasamassima non ci stiamo.

Caro Vito, ti dico francamente che sarei stata entusiasta di far parte di una coalizione col tuo partito, di confrontarmi con te e di essere al tuo fianco in caso di tua vittoria; ma non mi è stato concesso. Sono certa che la mia uscita vi sbloccherà come di incanto e allora via i programmi, via la vision: in quindici giorni farete ciò che non avete voluto fare con noi in tre mesi. Della serie: è bello pensare di vincere facile.

Io dico che se il PD avesse anteposto l’interesse pubblico a quello di partito, se non fosse così lontano dal sentire comune, oggi 17 Gennaio 2015 invece di stare qui a parlarci addosso avremmo già una coalizione, un candidato sindaco, un programma di massima e tre mesi di tempo per completarlo e condividerlo con i cittadini. 

Ora che siamo fuori dalla mai nata coalizione, voglio tuttavia rassicurare te che, dopo un lungo silenzio, esattamente 30 minuti dopo aver appreso la notizia della mia uscita dalla disputa, ti sei affrettato a far sapere a tutti che la disputa l’avresti voluta davvero………… ‪#‎staisereno‬, la disputa comunque l’avrai, e sarà quella vera. 

Cordialmente.

Nica Ferri

 

Domanda: LiberaCasamassima parlava di “trattative segrete in progetto per la città” e “di favori e interessi di pochi”. Inoltre, il commento di Alessio Nitti lo potete leggere tra queste colonne. Che succede ora? Nica Ferri ritratta quelle accuse pesanti o prende le distanze? Soprattutto non pensate che queste accuse vadano chiarite o denunciate?

 

Link correlati alla notizia:

- LC fugge dal tavolo: Clicca qui per rileggere il comunicato

- La replica secca e la sfida di Vito Cessa "Avete paura delle primarie": rileggi qui anche i commenti

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI