Mercoledì 19 Dicembre 2018
   
Text Size

BOMBA: LiberaCasamassima abbandona il tavolo del centrosinistra. LA LETTERA "Colpa del PD"

nica ferri

Lettera aperta


Cittadini, Associazioni, Movimenti, Liste Civiche, Forze Politiche di Casamassima.

Il Movimento politico LiberaCasamassima comunica che dopo oltre due mesi di paziente ed estenuante attesa è costretto ad abbandonare il tavolo della mai nata coalizione di centrosinistra in quanto il Partito Democratico ha adottato una strategia dilatoria finalizzata a tutelare esclusivamente l'interesse proprio e del suo candidato sindaco in danno dei potenziali alleati.

Persino un accordo virtualmente concluso l’8 Gennaio, che prevedeva in sequenza: sottoscrizione della coalizione, contestuale indizione delle primarie, nomina di un comitato per il regolamento delle primarie e stesura dei punti programmatici irrinunciabili, è stato vanificato dal Partito Democratico con una mail irridente di ieri con cui di fatto azzera tutto.

Il Partito Democratico, in verità, in questi mesi ha perseguito l’unico obiettivo di prendere tempo al fine di evitare il confronto democratico e popolare attraverso le primarie, annunciate ma mai realmente volute, fra il dott. Vito Cessa e la d.ssa Nica Ferri, candidato sindaco di LiberaCasamassima, ed eventuali candidati di altre liste; con ciò sacrificando non solo la partecipazione democratica dei cittadini alla scelta del candidato Sindaco ma l’immagine stessa della coalizione di centrosinistra, oggi fortemente danneggiata da tali atteggiamenti.

Il motivo reale di tutto ciò risiede nel fatto che per il Partito Democratico vincere le elezioni con un candidato sindaco non suo sarebbe di per sé una sconfitta ch va scongiurata a tutti i costi.

LiberaCasamassima ha deciso di spezzare questo circolo vizioso e tuttavia:

  • conferma, unitamente al suo Candidato Sindaco d.ssa Nica Ferri, il proprio impegno in questa campagna elettorale nella quale siamo certi i cittadini premieranno la qualità, la coerenza, la rettitudine e l’onestà morale e intellettuale delle donne e degli uomini che scenderanno in campo;

  • lancia un appello a tutto l’universo del mondo civico, singolo o associato, che si riconosce nei valori già resi pubblici nel documento che abbiamo “in primis” proposto e che rimane la nostra carta di identità non negoziabile;

  • rassicura cittadini, elettori e simpatizzanti, che da mesi stanno manifestando fiducia nella nostra iniziativa e nel nostro candidato sindaco, che sarà in campo con Nica Ferri a prescindere, e per garantire la corretta vita ammistrativa.

    Siate al nostro fianco per convertire le trattative segrete in progetto per la città, i favori e gli interessi di pochi in diritti di tutti.

Casamassima 16/1/2015                                                                                                                                    

LiberaCasamassima

Commenti  

 
#8 Mah 2015-01-20 10:59
X Angela C.: Scusa, Se sapessi minimamente cosa fosse il conflitto d'interesse (ora sono tutti giuristi!) capiresti che essere amico di un ex sindaco o avere un cugino che è in un'associazione che con altre associazioni gestisce il palazzetto, non è conflitto di interessi.
Se lo fosse allora tra amici e parenti a Casamassima non potrebbe governare più nessuno. Molte volte sarebbe meglio tacere che dimostrare tanta ignoranza...
 
 
#7 Angela C. 2015-01-18 18:21
E noi dovremmo farci amministrare da questi due bambini? Vergognatevi! State dimostrando che volete bene solo a voi stessi e non al paese! sappiamo benissimo che avete entrambi conflitti di interesse: la Ferri amica intimissima con Birardi ed ora anche alleata e Cessa ha il cugino (M.Manzari) che gestisce il palestrone e farà di tutto per fargli amministrare altro!
 
 
#6 la voce della verità 2015-01-18 13:56
la colpa è del pd????? perchè non dite la verità?
 
 
#5 Indigeno 2015-01-18 00:23
Giornata nazionale del dialetto. Ma c' s rva carscia' a chiss?
 
 
#4 Mammaliturchi 2015-01-17 19:45
Qualità, coerenza, rettitudine, onestà morale e intellettuale contro favori e interessi di pochi. Con un sindaco impegnato a fare il medico, il ritorno delll'ex sindaco De Tommaso, dell'ex vice sindaco Nitti, con la Fatina del Comune e con una solida alleanza con il nuovocentrodestra di Genco e del mitico Labbi, siamo al sicuro.
Mamma li turchi!!!!!!!!!
 
 
#3 Biagio Elefante 2015-01-17 03:58
I TAVOLI DEL PD...
da queste parti sono tutti così: trovano scuse, persino false malattie dei segretari per ritardare, e arrivare all'ultimo momento, dopo che in gran segreto insieme a sel e a qualche altro che se non c'è lo inventano recuperando un fesso qualsiasi e facendolo nominare da Bari rappresentante di un qualche partitino inesistente in loco.
Si fanno il programma, le regole delle primarie, il codice di comportamento(sic!), il comitato dei garanti, si raccolgono le firme che poi impongono all'alleato pericoloso da sfruttare di raccogliere in pochi giorni;si dividono le future cariche, sindaco a me vicesindaco a te, specie quando è uscente la destra e pensano che possono vincere(meglio non vincere che far fare il sindaco a un'altra persona, proprio ora che tocca a noi, con tutti gli arretrati che abbiamo...)
E poi chiamano a cose fatte l'alleato pericoloso. E gli dicono: noi siamo tre partiti e abbiamo deciso che le cose si fanno a maggioranza.
E se tu chiedi la partecipazione di altri gruppi politici e sociali ti dicono che no le regole le decidono i partiti.
E tra le regole già pronte ci sta anche l'incandidabilità per chi in passato....o al presente , insomma un paio di belle regole ad personam per i candidati voluti dai cittadini ma pericolosi per la loro brama della poltrona.
 
 
#2 vergogna 2015-01-16 19:13
Come volevasi dimostrare! Allora avevano ragione quelli della voce del paese ? si sapeva che andava a finirew così meglio non votare
 
 
#1 gu car 2015-01-16 18:25
la parola segreto è già sinonimo di poca trasparenza, figuriamoci se una associazione che segue delle linee di chiarezza, starà al vostro fianco. prima la trasparenza e la leatà successivamente potreste proporvi alla gente.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI