Mercoledì 19 Dicembre 2018
   
Text Size

Birardi ancora troppo poco galante con le donne

lilli birardi

Birardi ancora troppo poco galante con le donne

All’ex consigliera Lilli: CURATI!

 

La nostra pagina facebook ha ricevuto un tag davvero interessante e incandescente. Scoppiettante come il battibecco, per usare un eufemismo, tra l’ex consigliera comunale Nica Lilli (Sel) e l’ex sindaco Mimmo Birardi. Due ex allo scontro. Il passato che ritorna prepotente, in questo inizio 2015.

A margine di una discussione sul degrado e sulle insidie provocate dalle neve di San Silvestro (clicca qui per rileggere sui disagi), la Lilli ha richiamato l’ex primo cittadino alle sue responsabilità.

“Il commissario – denuncia Nica Lilli – in quanto "sostituto pro tempore" di un sindaco è il diretto responsabile della pubblica sicurezza !!! Dott. Magnatta, come intende procedere??? lo chiedo come cittadina di Casamassima, come insegnante in servizio presso una scuola di Casamassima e come Madre di alunni frequentanti le scuole pubbliche comunali! anche a lei, come al suo predecessore Sindaco, chiedo: "Quali sono le sue priorità?"”.

Apriti cielo! La risposta di Birardi non si è fatta attendere, e quanto a scarsa galanteria verso le donne e modi per nulla cavallereschi, non si è smentito. “Cara Sig.Ra Lilli noto che soffri ancora della sindrome Birardi. Sono passati 3 mesi”. Infine, una secca e lapidaria diagnosi: “Curati”!

“Gentilissimo dott. Birardi – controbatte l’ex consigliera – la sua grammatica resta lacunosa, decida per il lei o per il tu! Non ho nessuna sindrome, l’ho solo citata come EX sindaco, ed EX Rimane !!!!”. Fine della discussione.

Ma caro ex sindaco, se vuole ricandidarsi, ne farà di strada; non si fa così a una donna. Lei o tu, non conosce/i le buone maniere. Prenda esempio dal filosofo Diderot: “Quando si scrive delle donne bisogna intingere la penna nell'arcobaleno e asciugare la pagina con la polvere delle ali delle farfalle”.

Dott. Birardi, così dovrebbe/esti fare anche quando parli alle donne. Così avrebbe/esti dovuto fare con l’odiata Marilena Rodi, che a causa sua ha lasciato una testata, incassando in cambio un bel due di picche (momento in cui una donna fa capire all’uomo chi tiene quelle cose lì…) non solo dalla Rodi stessa, ma anche dall’Ordine dei Giornalisti e dall’Assostampa (clicca qui). E poi da tutti i giornali che hanno esposto l'ex sindaco al pubblico ludibrio.

Commenti  

 
#14 vendoliano 2015-01-11 16:12
Sig.ra Lilli noto che hai imposto al tuo ex partito di difenderti su facebook. La cosa brutta che non lo ha fatto di sua spontanea volontà ma imposta da te. Questo dimostra il tuo carattere, Ha ragione lilliput. I problemi te li cerchi sempre. Fai bene a protestare sulla mancata potatura degli alberi. Ma che centrava l'ex sindaco. Purtroppo tutto ciò dimostra che a te non interessa il bene del tuo paese, ma fare lotta a qualcuno con molta infantilità. Fai esperienza e cerca di non commettere più di questi errori. Te lo dice un tuo ex amico di partito.
 
 
#13 malopa 2015-01-10 19:21
PER MAESTRA PAZZA IL BOTTIGLIONE LO AVEVA LA DIRETTRICE
 
 
#12 musulmano 2015-01-10 15:36
Io in queste polemiche non entro, sapete come la penso sulle donne; a proposito vengo dall'oriente perciò sono anonimo.
 
 
#11 maestrapazza 2015-01-10 00:54
mi meraviglio che aveva il bottiglione di coca cola...di solito preferisce altro...mi complimento con losappio che legge i vostri articoli e con la redazione per averlo tra i suoi lettori.
 
 
#10 Michele Losappio 2015-01-09 09:43
Come Segretario Provinciale Sel esprimo affettuosa solidarietà a compagna Nica Lilli e rammento a rappresentanti politici locali che il dileggio verso donne è inaccettabile a maggiora ragione fra avversari politici. Perciò se qualcuno deve curarsi, non è Lilli.
 
 
#9 oriente 2015-01-08 18:27
Quanto coraggio, quanta grandezza e quanta onestà c'è in chi continua a nascondersi dietro pseudonimi ???
 
 
#8 malopa 2015-01-08 15:21
Bizzoca se la direttrice ha festeggiato quando la Lilli è andata via noi quando è andata via per mancanza di fondi non abbiamo chiamato Bruscella per i fuochi d' artificio visto che ha rovinato la nostra scuola ed era una grandissima maleducata perchè quando andavi in presidenza aveva sempre sulla scrivania un bottiglione di cocacola e beveva in presenza di chiunque e fumava e ti buttava il fumo in faccia
 
 
#7 malopa 2015-01-08 14:34
a Birardi è solo la reggiari come si dice in dialetto di essere stato cacciato che lo fa parlare e per Bizzoca nome appropriato sei la tipica/o bizzoca che sa tutto di tutti va lav r piattr a cast
 
 
#6 Angela C.Solo per pr 2015-01-08 14:25
Solo per precisare: "La signora Lilli non e' dottoressa in quanto priva di Laurea anche se il suo antagonista l'ha comprata con i soldini di papa', infatti lo si capisce quando apre bocca", questo solo per precisare!
 
 
#5 levante 2015-01-08 09:28
i sostenitori di birardi pronti alla sua difesa ??? o è birardi stesso????
 
 
#4 Bizzoca 2015-01-08 08:46
x PINO: hai perso un occasione per starti zitto.
 
 
#3 F.ca 2015-01-07 23:04
Quanta poverà mentale.
 
 
#2 Maria 2015-01-07 20:02
Dott Lilli leggendo tra le righe che lei soffre della sindrome dell abbandono del dott .Birardi ...A noi lettori sembra che lei riesuma il dott .Birardi per trovare un capro espiatorio alle sue lugrubazioni.Come dicono a casamassima:stat a cast a fe ' la cazett
 
 
#1 Pino C. 2015-01-07 19:59
Secondo me se smettessero di parlare entrambi ne gioverebbe il senso comune ed il nostro comune!!! Fateci questa grazia!!! Tanto né uno né l'altra ha dato nulla al nostro paese!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI