Lunedì 10 Dicembre 2018
   
Text Size

Vademecum per le primarie: si vota il 30 novembre!

primarie-puglia-pd

 

Il 30 novembre è sempre più vicino, così come la scelta del candidato del centrosinistra che concorrerà alla poltrona di Presidente della Regione Puglia. A che punto siamo a Casamassima? Lo chiediamo al segretario del PD Adriano Bizzoco: “Per quanto riguarda le primarie, la cosa importante è che la sede in cui si terrà il seggio - che la settimana scorsa avevo indicato come la sede del nostro partito - al momento è ancora in via di individuazione  e, non appena avremo un'indicazione precisa in tal senso, la comunicheremo tempestivamente”. Alla domanda, cosa ti aspetti dal 30 novembre, ci risponde così: “Mi auguro una buona partecipazione al voto.  Prescindere da chi ne uscirà vincitore, l'auspicio è che da un minuto dopo la chiusura della competizione, si trovino le forme migliori per mettere a valore l'esperienza e la competenza di tutti i candidati, a beneficio della Puglia”. E per chi andrà a votare, come si svolgeranno le elezioni? Per fare chiarezza, è stato stilato un VADEMECUM per le primarie del centrosinistra - Puglia 2015 - 30 novembre 2014. Ecco quanto riportato:

Quando si vota e chi si candida?

Domenica 30 Novembre si terrà il voto delle elezioni primarie della coalizione di centrosinistra. In Puglia si voterà dalle ore 8:00 alle ore 22:00. I candidati sono tre: Guglielmo Minervini, Michele Emiliano e Dario Stefàno. Si deve scegliere tra uno dei tre.

Chi può votare e come?

I cittadini residenti in Puglia che abbiano compiuto 18 anni al 30 novembre 2014; presentandosi al seggio con documento d’identità e codice fiscale e contribuendo con almeno 1 euro. I cittadini residenti in Puglia che abbiano compiuto 16 anni al 30 novembre 2014; che si siano pre-registrati online sul sito www.primariepuglia.it entro le ore 24:00 del 26 novembre e presentandosi al seggio con documento d’identità e codice fiscale e contribuendo con almeno 1 euro. I cittadini Ue residenti in Puglia; che si siano pre-registrati online sul sito www.primariepuglia.it entro le ore 24:00 del 26 novembre e presentandosi al seggio con documento d’identità e codice fiscale e contribuendo con almeno 1 euro. I cittadini di un altro Paese non Ue dotati di documento di identità e permesso di soggiorno, domiciliati in Puglia; che si siano pre-registrati online sul sito www.primariepuglia.it entro le ore 24:00 del 26 novembre e presentandosi al seggio con documento d’identità e codice fiscale e contribuendo con almeno 1 euro. I residenti in puglia che studiano in università fuori regione nei seggi allestiti a Milano, Roma e Bologna; che si siano pre-registrati online sul sito www.primariepuglia.it entro le ore 24:00 del 26 novembre e presentandosi al seggio con documento d’identità, libretto universitario, codice fiscale e contribuendo con almeno 1 euro. Gli studenti residenti in altre regioni che studiano nelle università pugliesi;  che si siano pre-registrati online sul sito www.primariepuglia.it entro le ore 24:00 del 26 novembre e presentandosi al seggio con documento d’identità, libretto universitario, codice fiscale e contribuendo con almeno 1 euro.

Come ci si pre-registra?

Tutti i cittadini residenti in Puglia dai 18 anni in su, in maniera facoltativa ma per risparmiare tempo il giorno del voto, entro il 28 novembre alle ore 24:00 possono pre-registrarsi online sul sito www.primariepuglia.it . Basterà sottoscrivere l’appello del Centrosinistra e iscriversi all’albo degli elettori. Dopo la pre-registrazione online, arriverà una mail di ricevuta, basterà stampare il modulo e presentarsi al seggio, saltando le code.

Perché conviene pre-registrarsi?

Per risparmiare tempo il giorno del voto (una per votare e l’altra per iscriversi).

Dove si vota?

Ogni cittadino pugliese può votare nel proprio comune di residenza. Se in un comune sono presenti più seggi elettorali, bisogna recarsi al seggio più vicino alla propria residenza. Per conoscere il seggio più vicino è a vostra disposizione la pagina http://www.primariepuglia.it/i-seggi/

Chi si troverà nei seggi elettorali?

Ogni seggio elettorale sarà composto da un presidente, un segretario, almeno due scrutatori. In alcuni seggi, soprattutto nelle grandi città, gli scrutatori saranno moltiplicati per le postazioni di voto. Del seggio faranno parte anche i rappresentanti dei candidati.

Come saranno comunicati i risultati?

Il comitato pugliese informa che «ogni ufficio elettorale e seggio saranno tutti collegati attraverso una rete intranet con un personal computer». «il 30 Novembre, alla fine delle operazioni di voto, saremo nelle condizioni di rendere pubblici i dati in tempo reale».

Dove si trovano tutte le informazioni?

Sul sito  www.primariepuglia.it

Infine lo stesso regolamento stabilisce delle condizioni per i comitati provinciali: questi si devono insediare e devono individuare nel giro di una settimana le sedi comunali per le primarie e i componenti dei seggi stessi.

Ogni seggio deve avere un collegamento a Internet funzionante, almeno 2 Personal computer collegati ad internet. Ognuno deve individuare un fiduciario per le questioni economiche. I singoli seggi trattengono alla fonte il 40% delle entrate per far fronte ai costi di affitto sale, internet e pubblicità locale (la stampa dei manifesti e i materiali per lo svolgimento delle primarie è a carico della struttura regionale). Ogni presidente di seggio è responsabile personale dei contributi raccolti e deve girarli presso il comitato regionale entro 24h dopo il voto. In senso contrario ne risponderà personalmente. 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI