NEL 2010 SCUOLA, DEPURATORE, CIRCONVALLAZIONE

conferenza-stampa-fine-anno

“Un 2009 che si chiude con uno sguardo diretto al 2010, dedicato a grandi opere, nonostante le difficoltà derivanti da una situazione economica generale poco favorevole, per usare un eufemismo”. Il Sindaco Vito Domenico De Tommaso apre in questo modo la conferenza stampa di fine anno, dedicata ai buoni propositi per l’anno venturo e a uno sguardo sul momento difficile dei piccoli enti locali. Assieme a lui, l’Assessore ai Lavori  Pubblici e all’Urbanistica Alessio Nitti, e l’Assessore alla Cultura, Istruzione e Innovazione tecnologica Giuseppe Pellegrino.

LE DIFFICOLTA’ ARRIVANO DALL’ALTO – “Casamassima riesce a rispettare il patto di stabilità” dichiara De Tommaso “ma le difficoltà, è innegabile, si fanno sentire. La scelta del governo nazionale di gravare ulteriormente sul lavoro delle amministrazioni comunali, con tagli scellerati e ulteriori oneri assegnati agli enti locali, sono un grosso freno alla nostra azione. A questo, aggiungiamo la crisi economica e occupazionale che ha colpito anche la popolazione casamassimese e con la quale ci confrontiamo quotidianamente, grazie all’attività dei nostri servizi sociali. Un lavoro importante, testimoniato dal conseguimento del  Premio Amico della Famiglia 2008”.

L’assessore Pellegrino insiste sulla lontananza del governo nazionale: “Sulla vicenda cultura, s’innestano meccanismi dirompenti che stanno creando un futuro d’impossibilità di costruzione società. Ho partecipato all’inaugurazione dell’Anno Accademico, ed ho ascoltato discorsi preoccupanti: le scelte di questo governo in tema d’istruzione stanno spingendo le università sul baratro di un terribile disastro finanziario. Pensiamo alla situazione di un piccolo ente locale: a Casamassima, dobbiamo mandare 2000 ragazzi a scuola. Ci siamo adoperati per la messa in sicurezza dei plessi centrale e succursale, grazie ai fondi Inpdap e a finanziamenti regionali. Se avessimo dovuto provvedere con i nostri mezzi, non avremmo potuto garantire il diritto allo studio in questa città. Capisce che stiamo provvedendo a vera e propria una strenue difesa della Costituzione”.

“Solo con grandi finanziamenti è possibile fare grandi opere” ribadisce l’assessore Nitti ”ed è per questo che, nonostante sia soddisfatto per un anno concluso positivamente, poiché anche nel campo dell’urbanistica abbiamo portato avanti una politica di serietà e trasparenza, non posso che constatare la mancanza di fondi oramai generalizzata, e i grandi sforzi che siamo costretti a fare per il bene del paese con l’aiuto di finanziamenti europei, ad esempio”.

BUONI PROPOSITI – Da una situazione così nera ci sarebbe da aspettarsi un anno all’insegna dell’immobilismo. “Non è così, dato che sin dai primi giorni dell’anno avranno inizio una serie di grandi opere. Penso al tanto agognato depuratore, con l’inizio dei lavori nel mese di gennaio e la risoluzione dei problemi legati allo scarico delle acque reflue. Dopo il completamento degli espropri, siamo in attesa della sentenza del Tar sulla gara d’appalto per la realizzazione della circonvallazione ovest, con il superamento linea ferroviaria sud est. A breve, cominceranno i lavori per la costruzione della scuola superiore, quelli per il completamento dell’area mercatale, il recupero parziale di Santa Chiara, e gli interventi di riqualificazione PIRP, con due milioni di euro destinati alla ristrutturazione delle abitazioni del centro storico. Alla messa in sicurezza e all’adeguamento dei due plessi della scuola media, ha già fatto cenno l’assessore Pellegrino”. Il quale, per meglio chiarire le priorità per il 2010, conclude: “Abbiamo presentato alla città un programma: una “road map” dell’azione amministrativa. A cittadini e mass media dico: guardatelo. Vi renderete conto che ogni punto presente è stato intercettato come priorità, e da qui in poi la realizzazione di quel programma sarà la dimostrazione del lavoro della Giunta. Lì dentro, c’è la chiave di lettura dell’attività amministrativa”.